Dorohedoro è un’opera che è sempre capace di stupire i suoi spettatori: oltre a mostrare due mondi, quello in cui vivono gli Stregoni e Hole, infatti, in questa ultima puntata dell’anime basato sul manga scritto e illustrato da Q Hayashida avrete modo di scoprire che questa opera contiene al suo interno anche elementi investigativi e thriller.

I’M THE MAN IN THE BOX

En è, come già sappiamo, uno Stregone incredibilmente potente, e la stessa cosa si può dire dei suoi seguaci, Shin e Noi in particolare.

Egli è però ben consapevole dei limiti delle proprie arti magiche e conosce molto bene quelle di altri Stregoni come lui, e questo gli consente di rivolgersi di volta in volta, in base alle proprie esigenze, allo Stregone o alla Strega più adatti.

In questo episodio verranno chiamati in causa due colleghi Stregoni di En, il primo dei quali è conosciuto con il nome di Turkey (ve ne lascerò scoprire da soli la ragione!).

Questo bizzarro Stregone è in grado di preparare dei succulenti arrosti a base di carne di anatra ai quali, però, imprimendo la propria magia riesce a dare vita; in questo modo, Turkey crea delle vere e proprie bambole di carne semoventi, ma la vera caratteristica peculiare di queste bambole per cui En si è rivolto a lui è il fatto che, una volta prese le sembianze di una qualsiasi persone, si comporteranno grossomodo come quell’individuo.

Come abbiamo già potuto vedere nelle primissime puntate di questo entusiasmante anime, Caiman non è l’unico che sta cercando in ogni modo di capire chi Diavolo sia il tizio nella sua bocca: anche En è molto incuriosito da questo bizzarro fenomeno.

Al momento, non sappiamo ancora nel dettaglio di chi si tratti, anche se grazie a questa puntata avrete modo di scoprire alcuni dettagli interessanti su di lui, che vi faranno scartare almeno una delle ipotesi che riguardano la sua identità.

En sembrerebbe non troppo soddisfatto dei risultati ottenuti grazie all’utilizzo della bambola creata da Turkey, ma ciò che troverà in un appartamento grazie ad essa gli farà venire in mente un’altra idea…

RE-ANIMATOR

En può contare sulla propria magia e sul supporto di alcuni aiutanti davvero formidabili; tuttavia, è alla costante ricerca di una Strega che possa essere una sua partner, e all’apparenza sembrerebbe averla trovata.

Esiste infatti qualcuno che è perfino in grado di rianimare dei cadaveri anche in avanzato stato di putrefazione, un potere che va ben oltre quello di Noi di curare istantaneamente qualsiasi tipo di ferita.

Visivamente, il party di rianimazione è qualcosa di davvero affascinante per chi ama il genere horror e il grottesco: è opportuno inserire dei tappi nelle proprie narici per non farsi sopraffare dal malsano e nauseabondo odore di morte che permea completamente un vasto ambiente dal cui soffitto penzolano dei corpi marcescenti infestati da un numero incalcolabile di mosche e accanto ai quali sono presenti dei piccoli pacchi infiocchettati, che contengono i doni per la Strega che li riporterà nel Regno dei Vivi.

En è talmente colpito da questa vista da ritenere la Strega degna di divenire la sua partner. Tuttavia, quando in seguito scoprirà la vera origine del suo straordinario potere sarà costretto, suo malgrado, a ricredersi.

MY BABY’S GOT A SECRET

Nel frattempo, potremo anche vedere brevemente la coppia formata da Nikaido e Caiman; abbiamo già avuto modo di scoprire che la ragazza è in realtà una Strega, ma non sappiamo ancora cosa l’abbia spinta ad abbandonare la sua strada per trasferirsi in via definitiva a Hole, dove si è rifatta una vita e si è reinventata cuoca.

Quando finalmente si deciderà a rivelare a Caiman qualcosa che si porta dentro da tanto tempo, però, Nikaido sarà interrotta: per avere modo di conoscere qualche dettaglio in più su di lei e la sua storia, ci toccherà quindi attendere i prossimi episodi di Dorohedoro.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST