In nessun modo prima del lancio di questa mini-serie, i lettori Marvel avrebbero potuto immaginare, né tanto meno pensare a Carnage in un modo diverso dal solito. Ma dopo tutto, ci sbagliavamo, perché i simbionti avevano ancora molto da offrire e questa nuova mini-serie ne è la prova. Carnage non è solo una creatura dal look accattivante… ma è molto di più.

Per diversi aspetti, Absolute Carnage si presenta come uno dei fumetti più innovativi del vasto catalogo Marvel, ma allo stesso tempo si tratta di una storia unica nel suo genere. Sin dalla loro prima apparizione, avvenuta ormai nel 1984, i simbionti hanno mostrato un grande potenziale, derivato dalla loro natura puramente fantascientifica. Tuttavia all’epoca, nessuno avrebbe mai pensato di trovare i simbionti e l’horror insieme nella stessa frase.

Partendo da questo fondamentale assunto, Donny Cates ci regala un’opera più unica che rara, in grado di rivelare la vera natura del più pericoloso dei simbionti in circolazione che questa volta vi farà gelare il sangue sul serio. La forza di Absolute Carnage risiede infatti nella natura stessa della sua storia, portata avanti attraverso due sole colonne portanti, ma essenziali al fine dello sviluppo della trama, che trovano forma prima nella sua peculiare struttura narrativa e secondo, nello sviluppo dei personaggi.

Carnage è di nuovo in circolazione. Infatti a indossare il simbionte è proprio Cletus Kasady, riportato in vita per compiere una sola missione: risvegliare Knull. Il dio dei simbionti è imprigionato su Klyntar, pianeta natale dei simbionti. Per poterlo risvegliare, Carnage si recherà a caccia di tutti coloro i quali abbiano mai indossato un simbionte per collezionarne i codex. Porzioni di simbionte, lasciate nel corpo di ogni ospite a cui questi ultimi si sono legati. Il serial killer non si farà nessuno scrupolo per ottenerli, lasciando dietro di sé una scia infinita di sangue. Chiunque si sia legato a un costume alieno è ora in grave pericolo.

Ovviamente, una delle caratteristiche più interessanti di questo nuovo crossover è l’horror. Il suddetto genere è stato sempre nei paraggi in casa Marvel, dando vita a storie autoconclusive o offrendo al lettore storie “non canoniche” ambientate al di fuori dell’Universo Marvel tradizionale come Marvel Zombies, serie di grande successo ma decisamente spinta per i temi trattati. Ricorrere all’uso di elementi horrorifici è sempre molto rischioso per uno scrittore, ma può creare grandi storie e per tale motivo, il genere sta tornando nuovamente alla ribalta.

Absolute Carnage ci porta nella New York che già conosciamo, ma l’atmosfera che si percepisce sin dalle prime tavole è profondamente differente dal solito. La storia è decisamente inquietante e si permette di sfociare nell’horror, senza però snaturare personaggi classici come Spider-Man, eroe che rimane intatto nel suo modo di essere e che affronterà la situazione tenebrosa con grande coraggio. Per vincere una missione del genere, Donny Cates si affida alle strepitose matite di Ryan Stegman, il cui stile di disegno è semplicemente perfetto per questa storia, conferendo a quest’ultima un tratto distintivo.

Allo stesso tempo, la regia e la composizione delle tavole è molto cinematografica dando la sensazione di vedere un film. Caratteristica che non si limita soltanto alle scelta delle inquadrature, ma anche ai colori scelti per le illustrazioni, limitati saggiamente al nero e al rosso. In questa grande composizione, saranno proprio le loro sfumature a riflettere le gravi paure dei protagonisti e gli orrori di Carnage.

Quest’ultimo, mai era stato rappresentato in un modo così raccapricciante. Deciso a portare a termine la sua missione orrenda, Cletus Kasady ha rinunciato a tutto ciò che lo rendeva umano. Durante il racconto, non si farà problemi nel compiere orrori o a disgustare il lettore, rubando la scena a Venom, che in realtà, in mezzo a tutte le altre creature di Klyntar si dimostra quello con l’anima più nobile. Al contrario, Carnage è la rappresentazione del male al suo apice, l’emissario dell’oscurità.

Questa volta Kasady è una minaccia troppo potente e la posta in gioco è molto alta. Ma d’altro canto, anche Eddie Brock non è più lo stesso di un tempo. E’ una persona migliore, e la consapevolezza di questa sua crescita lo porteranno di sua spontanea iniziativa a richiedere l’aiuto di un vecchio amico.

Absolute Carnage è un ambizioso crossover realizzato da Marvel Comics. Seguendo la scia del rinnovato successo nei confronti dei simbionti, la Marvel pone dopo tanto tempo i riflettori su Carnage, rendendolo il protagonista assoluto di una nuova mini-serie.

Il crossover sarà pubblicato in 3 volumi. Il secondo uscirà il 13 febbraio 2020.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui