Con il più recente episodio di Wrath of the Gods l’anime The Seven Deadly Sins entra in una nuova fase, segnata da una importante scoperta da parte di Elizabeth.

DAMNATION

Il titolo dell’episodio ci suggerisce già che sia in qualche modo coinvolta una sorta di maledizione. Ora, di cosa si tratti nello specifico non viene rivelato in questa puntata, ma in qualche modo alcune informazioni a riguardo vengono fornite da… Zeldris!

Elizabeth ha provato a parlare con il suo amato Meliodas del fatto che sembrano proprio strane le coincidenze per cui Liz, la donna amata da Meliodas e deceduta diversi anni prima, e la Dea Elizabeth, incontrata da King e Diane 3000 anni prima durante il loro addestramento, somiglino così tanto a lei e abbiano per giunta il suo stesso nome.

La ragazza afferma di essere pronta ad affrontare la verità, ma il problema è che, per qualche ragione che al momento ancora non conosciamo, non lo è il Capitano dei Sette Peccatti Capitali da poco riunitisi.

Sarà invece il fratello minore di Meliodas a parlare, anche se molto brevemente, con Elizabeth: secondo il portavoce del Re dei Demoni, Elizabeth tormenta suo fratello Meliodas da molto, moltissimo tempo. Ma cosa vuole farle capire con queste parole? Elizabeth ama Meliodas, perciò in che modo potrebbe mai tormentare l’uomo che ama?

DELIVERANCE

Nonostante le funeste parole di Zeldris, però Elizabeth non sembra affatto turbata, anzi: la dolce e bellissima Principessa si sente sollevata, felice. Non è certo difficile intuire cosa possa averle detto Zeldris, poiché era qualcosa a cui certamente avevamo già pensato un po’ tutti, inclusi la stessa Elizabeth.

Sarà proprio questa scoperta, sconcertante e allietante al tempo stesso, che farà sentire Elizabeth così felice: nelle stagioni precedenti di The Seven Deadly Sins, abbiamo potuto vedere come la Principessa fosse gelosa di Liz, perché il suo Meliodas soffriva ancora molto a causa della morte della donna che amava.

Ma adesso che ha scoperto la verità, sa che non c’è alcun motivo per invidiare Liz, per cui non ha nemmeno il tempo di provare quelli stessi sentimenti per la Dea che porta il suo stesso nome e che visse 3000 anni prima di lei.

Purtroppo per lei, però, non è tutto oro quello che luccica: quando incontra Zeldris in una visione perché sta cercando di contrastare una sua magia che sta rischiando di far perdere la vita alla meravigliosa e potentissima Merlin, Zeldris non si limita infatti a svelare un paio di interessanti dettagli alla ragazza, incluso il fatto, fino a questo momento a lei ignoto, di essere il fratello minore di Meliodas…

Si dice: “Sai attento a quello che desideri, perché potresti ottenerlo“, e in questo caso la citazione di questo modo di dire non potrebbe essere più azzeccata: Zeldris esaudirà un desiderio di Elizabeth, ma in questo modo la ragazza dovrà anche sopportarne il peso.

Per quanto sia ad Elizabeth che a Diane si tratti di una ottima notizia (non dimentichiamo che la stessa Diane ha recuperato da poco i suoi ricordi, come anche Gowther, per cui per la Gigantessa questa non può essere certo una cosa negativa, anzi!), in realtà sembra proprio che non lo sia affatto…

Meliodas e Merlin, i membri dei Sette Peccati Capitali che si conoscono da più tempo, dietro questa scoperta si cela un oscuro segreto che sarebbe stato tanto meglio rimanesse tale: ma di cosa si tratta? Cosa avverrebbe se Elizabeth recuperasse tutti i suoi ricordi, anche quelli più distanti nel tempo?

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui