Logan: I thought our story was epic, you know, you and me. Spanning years and continents. Lives ruined, bloodshed. Epic. But summer’s almost here, and we won’t see each other at all. And then you leave town… and then it’s over.
Veronica: Come on. Ruined lives? Bloodshed? You really think a relationship should be that hard?
Logan: No one writes songs about the ones that come easy.

E’ proprio così dall’alba dei tempi, “nessuno scrive canzoni sulle storie facili, che finiscono bene” come ci ha ricordato Rob Thomas in Veronica Mars. Letteratura, cinema e serie tv sono infarciti infatti di storie d’amore epiche e proprio per questo spesso tragicamente fatali per uno dei due membri della coppia, o per entrambi. E’ da un assunto “tragico” simile a questo che prende il via Simple & Madama in Love, il nuovo volume della “coppia più invidiata del web” Marco Barretta e Lorenza Di Sepio che, attraverso i loro alter ego, rivisitano a modo loro molte coppie famose in versione fumetto.

Specchio specchio delle mie brame, chi è la coppia più bella del reame?

Durante “una notte buia e tempestosa” – in realtà una serata tranquilla – Simple e Madama sono sul divano a rilassarsi quando lei gli chiede qual è secondo lui la coppia più bella del mondo. Una domanda trabocchetto potrebbero pensare in molti, e altrettanti potrebbero rispondere istintivamente Romeo e Giulietta. Ma la loro storia d’amore è tutt’altro che gioiosa, e si conclude nel peggiore dei modi.

E’ proprio da qui che Madama, spazientita, inizia una sequela di parentesi narrative che raccontano – ovviamente in versione Simple & Madama – i più grandi amori della storia della letteratura. Si inizia appunto da Romeo e Giulietta, passando per Antonio e Cleopatra, Orfeo ed Euridice, fino a Elena e Paride, i Promessi Sposi Renzo e Lucia, fino a Heathcliff e Catherine di Cime Tempestose, ma anche Aragorn e Arwen della saga letteraria (diventata film) Il Signore degli Anelli, Jack e Rose del film di James Cameron Titanic, Jon e Daenerys dei libri (diventati serie tv) Il Trono di Spade.

Ogni racconto nel racconto è simile a una favola della tradizione oratoria che Madama racconta al nostro sventurato Simple “che voleva solo leggersi un fumetto” e rivisita le storie da un lato in maniera dolce grazie allo stile inconfondibile di disegno di Lorenza Di Sepio, dall’altro in maniera ironica e sarcastica grazie alle battute uscite dalla penna di Marco Barretta. Sono loro stessi a mettersi in gioco e specchiarsi in tutte queste celebri coppie per tentare di capire quand’è che trionfa l’amore. Per chi non conosce questi romanzi, può essere lo spunto a volerli leggere, approfondire, sfogliarne qualche pagina in più. Per chi già li ha letti e magari vi si è appassionato, può essere simpatico tornarvi con la mente e con il cuore leggendo questo fumetto, una coccola come un tè caldo nei mesi invernali (o in questi autunnali un po’ birichini).

La chiave di Simple & Madama in Love è la semplicità: non solo nei disegni, “carini e coccolosi” nello stile oramai rodato del duo, ma anche nella struttura narrativa, che viaggia parallelamente dalla serata dei protagonisti sul divano ai racconti inframezzati di Madama, fino all’epilogo finale, che chiude perfettamente il cerchio cronologico.

Nota a margine: non manca una spassosissima scena post credits dedicata a dei personaggi dell’universo di Simple & Madama che ben conosciamo, e a una gallery fotografica molto particolare… inoltre grazie alla collaborazione con EasyReading, questo volume è stato scritto e pensato nell’unico font esplicitamente destinato anche ai lettori dislessici!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui