Dopo aver pubblicato il primo volume della serie ammiraglia firmata da Jason Aaron – la nostra recensione QUIMondadori sempre tramite l’etichetta Oscar Ink propone la seconda serie regolare varata dalla Marvel e dedicata a Star Wars, quella con protagonista il villain della saga e uno dei villain più iconici della cultura pop: Darth Vader.

In Star Wars – La Saga di Darth Vader Vol. 1 vengono raccolti in un unico cartonato i primi 12 episodi della serie scritta da Kieron Gillen e disegnata da Salvador Larroca.

Le vicende si muovono parallelamente a quelle narrate nel volume citato poco sopra Star Wars Vol. 1 – Le Avventure di Luke Skywalker e sono sempre ambientate fra Episodio IV e Episodi V.

Vader ha scoperto che il responsabile della distruzione della Morte Nera è lo stesso giovane ribelle che ha assaltato il complesso corelliano e con il quale aveva avuto una breve scaramuccia ed ha subito iniziato la sua ricerca. Tuttavia l’Imperatore non è contento degli ultimi fallimenti del suo discepolo compreso proprio l’assalto al complesso industriale corelliano che ha inflitto un duro colpo all’industria bellica dell’Impero.

Mentre Vader assolda dei cacciatori di taglie per localizzare il giovane e scoprire la sua identità, l’Imperatore decide di controllare il suo discepolo più da vicino mentre recupera importanti risorse per l’Impero e stringe nuovi “accordi” economici. Ma Vader non si fida di nessuno e smaschera una prima talpa.

Vader ha bisogno di alleati fidati e rintraccia così la Dottoressa Aphra, una archeologa esperta nel recuperare tecnologia proibita, che non solo gli fornisce truppe fedeli ma diventa anche un prezioso diversivo quando l’Imperatore scopre che Vader conosce l’identità di colui che ha distrutto la Morte Nera.

Inizia così una corsa contro il tempo per recuperare l’informazione più importante: la posizione di Skywalker! Vader supportato da Aphra dovrà affrontare anche un nuovo tipo di rivali che l’Imperatore ha personalmente scelto, perversioni della via della Forza… esseri potenzianti geneticamente e tecnologicamente.

C’è una grande differenza nell’approccio fra la serie principale e questa con protagonista Darth Vader. Pur muovendosi di fatto in perfetta sinergia, Darth Vader deve sì riempire i “vuoti” della saga e nelle specifico fra i Episodio IV e Episodio V ma il veterano Kieron Gillen riesce a dosare in maniera intelligente gli sforzi dettati da questa esigenza regalandoci anche momenti in cui si approfondisce veramente la figura del villain.

I cardini che rendono questo Star Wars – La Saga di Darth Vader Vol. 1 sono sostanzialmente due: il rapporto conflittuale con l’Imperatore e quello inedito con la Dottoressa Aphra

Per quanto riguarda il primo punto Gillen costruisce un rapporto che è più conflittuale di quello lasciato intendere dai capitoli cinematografici. Vader assume spesso i contorni di una figura tragica, solitaria che arriva addirittura a rapinare lo stesso Impero per i suoi scopi e quindi perennemente tesa fra i suoi doveri e la via Sith più pura, contrasto ben rappresentato dai sith “sintetici”.

Per quanto riguarda il secondo punto invece lo scrittore confeziona un personaggio nuovo di zecca che funziona in maniera spettacolare: la Dottoressa Aphra. Una sorta di Han Solo Imperiale, in Aphra Gillen riesce a dirottare l’esigenza di inserire alcuni stilemi “obbligatori” del franchise come ad esempio i droni o i momenti di comic relief ma declinandoli in un personaggio che cresce pagina dopo pagina.

Il rapporto fra Vader e Aphra è complesso e intrigante. Il primo ha bisogno di un alleato, iniziando a manifestare insofferenza nei confronti dell’Imperatore e dubbi sul suo percorso, la seconda si muove sicura ma animata dalla paura che Vader la elimini da un momento all’altro. E’ davvero la paura la forza più potente dell’universo?

I due punti si incontrano quindi in una storia ben ritmata dai forti connotati spionistici che viaggia tutto sommato in maniera abbastanza “autonoma” dai capitoli cinematografici forte proprio di un tono leggermente diverso e di twist piazzati ad hoc dal veterano scrittore britannico.

Ottimo l’apporto alle matite di Salvador Larroca che impiega qualche pagina per prendere le giuste misure e adattare il suo stile pulito e “realistico” alla saga. Una volta presa confidenza il disegnatore può mediare tavole più spettacolari con qualche soluzione davvero particolare per i combattimenti di Vader a tavole in cui prevale il chiaroscuro che amplifica i momenti più tesi e “spionistici” degli avvenimenti.

Star Wars – La Saga di Darth Vader Vol. 1 è un acquisto obbligato per tutti i fan della saga ma anche per chi vuole approfondirla a fumetti o cimentarsi in una lettura legata alla saga che sia appagante. Uno dei personaggi fondamentali della saga creata da George Lucas viene qui esaminato da una prospettiva nuova e assolutamente intrigante.

La cura carto-tecnica del volume Mondadori Oscar Ink è assolutamente pregevole. Un cartonato rilegato a filo con sovracoperta formato comicbook dal rapporto qualità/prezzo decisamente fuori mercato – 12 episodi americani, 288 pagine a 19€ – con carta spessa e porosa dalla stampa ottima. Da segnalare però qualche svista di troppo in fase di lettering e qualche passaggio di traduzione non impeccabile.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui