Uncanny X-Men #136 – Marvel Legends 16 | Recensione

Pubblicato il 16 Febbraio 2019 alle 10:30

Panini Comics propone un albo appartenente a una delle più celebrate story-line degli X-Men: la Saga di Fenice Nera! Chris Claremont e John Byrne firmano una storia piena di azione e pathos ancora oggi acclamata dai fan!

Alcune delle recenti iniziative editoriali della Panini Comics mi suscitano perplessità. La pubblicazione di capolavori del calibro degli X-Men di Chris Claremont e del Devil di Frank Miller in versione bonellide, in pratica un formato che mortifica e non valorizza le opere in questione è discutibile. Si può dire altrettanto per Marvel Legends che propone albi storici della Casa delle Idee in formato originale con allegata una placca metallizzata da collezione che rappresenta la copertina.

Di per sé è un’iniziativa che potrebbe anche essere considerata lodevole, perlomeno quando si ha a che fare con un episodio autoconclusivo. Ma i Marvel fan sanno bene che gli episodi autoconclusivi non sono ricorrenti e che un singolo albo è sovente parte di una story-line articolata e complessa. Di conseguenza, leggere un solo capitolo è come seguire la puntata di un serial televisivo senza aver visto le precedenti.

Il discorso vale in particolare per questa uscita che propone il n. 136 di Uncanny X-Men. Si tratta di un tassello della straordinaria saga della Fenica Nera, una delle sequenze narrative più importanti e seminali dei comics americani degli anni ottanta. Scritta dal grande Chris Claremont e disegnata dal bravissimo John Byrne, è incentrata su Jean Grey, membro storico della squadra mutante, all’epoca in possesso del potere della Fenica, una forza cosmica invincibile e inarrestabile.

Jean è, tuttavia, un essere umano e non riesce a controllare la Fenice che, come descritto da Claremont negli albi precedenti, lentamente incomincia a prendere il sopravvento sulla fragile psiche della ragazza. Dopo una serie di schermaglie con il Club Infernale e altre vicissitudini, quindi, Jean viene totalmente posseduta e si trasforma in Fenice Nera, un essere potentissimo e pericoloso. Gli X-Men, naturalmente, cercheranno di fermarla ma, come avrete modo di scoprire in questo albo, le cose non saranno affatto facili.

Chris Claremont scrive testi e dialoghi che hanno un’intensità e una profondità sublimi e delinea una trama dal ritmo serrato e coinvolgente. Di sicuro si tratta di una delle prove migliori in assoluto del deus ex machina dell’universo mutante. Tuttavia, come ho già spiegato, la storia presuppone un seguito (per giunta, estremamente tragico) e il lettore che magari si avvicina per la prima volta alla Saga della Fenice Nera rimarrà insoddisfatto.

I disegni sono di John Byrne che proprio con Uncanny X-Men ottenne il successo, dopo un periodo in cui aveva illustrato parecchie serie della Marvel. Il suo stile plastico e fluido, impreziosito dalle chine eleganti del sopraffino Terry Austin, sono tuttora, a tanti anni di distanza, una gioia per gli occhi. Le figure plastiche e dinamiche e la cura certosina dei dettagli rendono davvero giustizia allo script di Claremont. John riesce, inoltre, a visualizzare le emozioni intense che animano i protagonisti con un talento mozzafiato.

Jean, in particolare, con lo sguardo da psicopatica e le espressioni facciali sempre più minacciose, è veramente spaventosa. Era la prima volta che in un comic-book si vedeva una supereroina trasformata in una cattiva sadica e sanguinaria e Byrne, da questo punto di vista, non si risparmia; così come non si risparmia quando deve raffigurare il terrore e la disperazione di Ciclope, del Professor Xavier e degli altri componenti del team, nonché le incredibili scene di battaglie.

Insomma, questo albo propone un episodio di grande qualità grafica e narrativa. Ma si tratta, lo ribadisco, del singolo capitolo di una saga di ampio respiro e coloro che volessero leggerla nella sua interezza saranno costretti a cercarla altrove.

Articoli Correlati

Fullmetal Alchemist: Brotherhood – The Promised Day è il primo gioco da tavolo basato sulla seconda trasposizione anime...

20/10/2021 •

16:38

Le novità Anime Factory di Dicembre 2021 vedono la pubblicazione del film Earwig e la strega di Studio Ghibli, di cui qui potete...

20/10/2021 •

13:18

Lautaro e Perisic stanno facendo impazzire i social per un’azione di gioco che ha richiamato il celeberrimo Capitan Tsubasa...

20/10/2021 •

11:43