One Piece – Episodio 870: Un pugno di una velocità inaudita – Una nuova trasformazione in Gear Fourth! | Recensione

0
Signore e signori, ecco a voi lo Snakeman!

Si sa: per quanto Eiichiro Oda abbia tratto una grandissima ispirazione del lavoro più celebre di Akira Toriyama, Dragon Ball, il Maestro ci ha però abituati a uno stile, sia grafico che di narrazione, molto diverso dalla sua fonte di ispirazione primaria. Ma una delle caratteristiche più tipiche di Dragon Ball sono i cosiddetti “power-up”, ovvero quelle trasformazioni che rendono i protagonisti sempre più forti.

In One Piece non si vede spesso qualcosa del genere, ed è per questo che, quando avviene, i fan ne sono più che felici. In questo caso specifico, la nuova trasformazione riguarda proprio il nostro Capitano pirata preferito, il quale, a sorpresa, rivela a Katakuri e ai suoi fan di essere in grado di trasformarsi in una versione più potente del suo Gear Fourth, di cui lo Snakeman costituisce una variante.

RUFY vs. RAYLEIGH

Il fatto che così spesso vengano mostrati i durissimi allenamenti di Rufy con il Re Oscuro Silvers Raylkeigh dimostra ancora una volta quanto prezioso sia stato l’aiuto di questo ex pirata dal cuore d’oro nei confronti di quel ragazzino che gli ricorda così tanto il suo amato e compianto Capitano, Gol D. Roger. Come sappiamo, sarà proprio questa somiglianza fra i due scapestrati pirati che spingerà Rayleigh a credere in Rufy al punto da spingerlo al limite delle proprie potenzialità.

Così, Cappello di Paglia mostra al suo Maestro quanto sia migliorato trasformandosi nel Boundman, la prima versione del suo Gear Fourth, che gli permette, come realizza lo stesso re Oscuro, di sfruttare contemporaneamente l’elasticità della gomma di cui è fatto il suo corpo e la protezione e la potenza di attacco e di difesa offerta dall’Haki dell’Armatura. Ma non è ancora abbastanza per fronteggiare chi è in grado di usare alla perfezione l’Haki dell’Intuizione

SERPENTI vs. MOCHI

Ora che lo scontro fra questi due potentissimi mostri ha raggiunto finalmente il suo apice, noterete come le scene di combattimento siano decisamente più dinamiche, veloci, spigolose, eccessive e distruttive, il che, se da un lato entusiasma gli appassionati, dall’altro mostra tutti i limiti di una animazione purtroppo molto spesso poco curata: un vero peccato, perché queste sequenze si sarebbero meritate decisamente qualcosa di più.

Eppure, il risultato finale resta molto appagante per via dello splendido stile di scrittura e delle tavole del Maestro Eiichiro Oda, il cui lavoro viene comunque rispettato in questa trasposizione in anime a opera di Toei Animation. Detto questo, non mi soffermerò più di tanto in questa sede nella descrizione delle nuove tecniche di combattimento del nostro Mugiwara, che meritano di essere trattate in maniera più approfondita in un articolo a sé stante. Inoltre, non amo gli spoiler nelle recensioni, per cui, anche e soprattutto in questo caso, li eviterò molto accuratamente.

Lo scontro verrà anche intervallato da una breve sequenza, per la verità piuttosto superflua e riempitiva, in cui verrà nuovamente mostrato per qualche minuto cosa sta avvenendo nel frattempo nel mondo reale, al di fuori del Mirror World in cui Rufy e Katakuri si stanno pestando a sangue da ore (lunghi mesi, per noi appassionati), con particolare attenzione per la coppia/non coppia del momento: Sanji e Pudding.

Godetevi dunque le ultimissime scene di combattimento fra questi due straordinari e correttissimi combattenti ancora una volta!

ANTICIPAZIONI

Finalmente lo scontro fra Katakuri e Rufy si concluderà nel prossimo episodio di One Piece, dal titolo Finalmente è finita – L’epilogo dello scontro con Katakuri. Kaizoku ou ni ore wa naru!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui