Dragon Ball FighterZ: Goku, Vegeta, Androide N° 17, Cooler – DLC | Recensione PS4

Pubblicato il 30 Settembre 2018 alle 20:00

Il roster di personaggi giocabili di Dragon Ball FighterZ raggiunge i 32 guerrieri con l’aggiunta di due Saiyan, un villain celebre e un androide. Bandai Namco pubblica la parte restante degli otto personaggi promessi accontentando gli appassionati i quali sperano di un prosieguo nel supporto del videogioco.

Bandai Namco Entertainment e Arc System Works concludono la prima stagione dei quattro contenuti esclusivi a pagamento diffondendo gli ultimi (degli otto) personaggi giocabili che il publisher aveva promesso al lancio di Dragon Ball FighterZ. Ci riferiamo a Goku e Vegeta in forma base, Androide N° 17 e a Cooler. I quattro guerrieri sono disponibili per l’acquisto singolarmente sugli store affiliati a PlayStation 4, Xbox One e PC al prezzo di € 4,99 e sono chiaramente gratuiti per tutti coloro i quali hanno acquistato in anticipo il Season Pass (FighterZ Pass).

Con l’aggiunta dei quatto personaggi il roster raggiunge un totale di 32 guerrieri che rendono l’esperienza di gioco, tra arcade, allenamenti, tornei e combattimenti liberi, molto più divertente e variabile, anche grazie all’enorme qualità grafica e tecnica, nonchè fedele al manga, infusa nella realizzazione dei nuovi personaggi.

In ordine, partiamo da Goku e Vegeta in forma base.

Dragon Ball FighterZ è l’unico videogioco ispirato al manga Dragon Ball di Akira Toriyama che, al lancio, non presenta le versioni di Goku e Vegeta (Saga dei Saiyan) in forma base. Arc System Works ha pensato di realizzare innanzitutto le versioni Super Saiyan dei due guerrieri e solo successivamente ricorrere ai ripari soprattutto perchè gli appassionati giapponesi provano più amore per i capelli neri dei due rivali.

Una volta scaricati i due personaggi sono utilizzabili dovunque.

Dal momento che Goku e Vegeta sono ispirati alla saga dei Saiyan, se selezioniamo l’arena rocciosa, potremo emulare in ogni situazione il loro scontro epico che Akira Toriyama ha scritto e disegnato nella seconda parte del suo celebre manga.

Goku è un personaggio che presenta una velocità supersonica supportata da attacchi a lungo raggio, come la celebre Kamehameha. Vanta anche molta energia ed energia a discapito, tuttavia, della forza che tende a subire colpi se messo a confronto con un personaggio del roster molto più forte di lui. La facilità di utilizzo di Goku è adatta anche per i giocatori alle prime armi, ma consigliamo un allenamento preventivo se volete sfidare anche solo Freezer, ad esempio.

Goku vanta una vasta gamme di tecniche speciali, dalle arti marziali e Kamehama, passando per il Kaioken sino alla Sfera Genkidama. Il Kaioken, tuttavia, va supportato con una serie di tecniche fisiche altrimenti l’effetto svanirà in una serie di pochi secondi. La Sfera Genkidama (eseguibile anche in aria) è la sua tecnica definitiva che genera una grande sfera che occupa gran parte dello schermo e se va a segno è la fine per l’avversario.

Al Saiyan sono dedicate tre Dramatic Finish, molto epiche ed ispirate chiaramente al manga. Nella prima, vincendo un duello contro Vegeta base, si innescherà il momento nel quale Goku, evocando il Kaioken, vince il duello con la sua Kamehameha contro il Cannone Gallick di Vegeta alla massima rabbia.

La seconda, vincendo un duello contro Freezer, Goku lancerà la Sfera Genkidama riproducendo lo stesso momento che Akira Toriyama aveva scritto nel manga (momento epico prima della trasformazione di Goku in Super Saiyan).

La terza ed ultima, invece, si innesca quando Goku sconfigge Kid Bu. Goku lancerà l’epica Energia Sferica forte della forza di tutti gli universi per poi trasformarsi in Super Saiyan ed eliminare il suo avversario. Questa è una scena iconica del manga che segna la fine della saga di Majin Bu.

Vegeta è un personaggio di base cattivo e a differenza di Goku si presenta con una forza di attacco leggermente più elevata (per la prima volta). E’ veloce tra le azioni di gioco, molto frenetico, atletico, scaltro. Tipico del Principe dei Saiyan. Ha anche una tecnica molto elevata e se siamo reattivi potremo persino combattere egregiamente senza subire troppi danni dall’avversario. E’ sicuramente quel guerriero da scegliere se non siamo fin troppo esperti dal momento che la facilità di utilizzo è esponenziale. Tuttavia, Vegeta fa i conti con un livello di energia mediocre rispetto alla norma e dovremo dare frequentemente un’occhiata alla barra dell’aura se vogliamo preservare il nostro arsenale di tecniche.

Il Principe può ricorrere ad attacchi speciali ispirati fedelmente alla saga dei Saiyan. In particolare, oltre alle tecniche fisiche, Vegeta può scagliare gli tipico Cannone Galick (eseguibile anche in volo) e, come tecnica definitiva, il Distruttore Galattico (mossa con la quale Vegeta ha sconfitto Nappa) che genera un’ondata energetica ed esplosiva molto luminosa e letale.

Sia Goku che Vegeta base non possono trasformarsi in Super Saiyan.

L’ARTICOLO CONTINUA ALLA PROSSIMA PAGINA!

Passando adesso agli ultimi due, parliamo di Cooler e dell’Androide N° 17. Una volta scaricati i due personaggi sono utilizzabili dovunque.

Cooler è il fratello maggiore di Freezer e combatte in forma finale. E’ un personaggio molto semplice da utilizzare soprattutto per le sue tecniche schiaccianti e per la sua imponenza sul campo di gioco. Possiede una forza degna della razza di Freezer, difatti può facilmente superare le incursioni avversarie, vanta attacchi molto pesanti e distruttivi e ha una tecnica difensiva ben equilibrata.

Il villain ricorre ad attacchi a medio-lungo raggio supportati dai celebri raggi generati dalle dita della mano, ma tutto questo va a discapito della velocità del personaggio dal momento che si presenta in una versione mastodontica e i movimenti limitati potrebbero stancare il giocatore meno paziente.

Anche l’energia di Cooler non è uno dei suoi punti forti, infatti non è un personaggio totalmente impossibile da sconfiggere, anche senza essere hardcore, dal momento che la velocità è un elemento essenziale di questo gioco che fa delle frenesia un punto nevralgico.

Cooler possiede due tecniche speciali ed una definitiva. Ispirate ai lungometraggi dedicati al personaggio, Cooler può ricorrere al Lampo Letale (eseguibile in aria), alla Scossa Letale, simile alla tecnica intrappolamento del fratello minore, e all’Annientatore Letale. Quest’ultima, in particolare, genera una sfera energetica gigante che ricopre gran parte dello schermo e una volta connessa genera è complicata per l’avversario da evitare.

L’Androide N° 17, invece, si conquista di diritto un posto meritato nel roster rispetto agli inizi dal momento che gli sviluppatori lo avevano relegato, al lancio, ad un ruolo di personaggio di supporto per l’Androide N° 18.

C-17, o anche il vincitore del Torneo del Potere, è probabilmente il personaggio che, selezionando il suo moveset, presenta una vasta gamma di tecniche e ne possiede di più rispetto a tutti i personaggi presenti. Da quelle fisiche a quelle energetiche, numero 17 non si fa mancare proprio nulla ed è quel personaggio che potrebbe facilmente entrare nel team da tre guerrieri che consentirebbe la vittoria.

Presentando con l’outfit del Torneo del Potere, il punto forte del Ranger è la velocità di movimento e di esecuzione degli attacchi e possiede una tecnica ed energia schiaccianti. Gli attacchi dell’Androide sono a medio-corto raggio dal momento che vanta più attacchi fisici e quelli energetici necessitano un approccio diretto con l’avversario.

La facilità di utilizzo è molto elevata, ma il suo talento e la sua genialità vengono a mancare nel momento in cui ci ritroviamo davanti un personaggio più forte di lui, difatti, a causa della mancanza di attacchi a lungo raggio, l’Androide potrebbe spesso snervare il giocatore intento ad affrontare un big.

C-17 vanta anche una difesa di ferro grazie alla tipica barriera energetica utilizzabile in ogni momento, ma un’occhiata alla barra dell’aura è sempre consigliabile, e ha dalla sua una tecnica finale che oltre ad attaccare gli consente una buona difesa, ovvero il Super Attacco Elettrico (eseguibile anche in aria) che genera una grande vortice furioso.

Il personaggio, oltre ad essere una garanzia in attacco e difesa, è molto carismatico nelle sue frasi dedicate e tutto questo non lo rende che apprezzabile e divertente agli occhi di un appassionati della serie di Dragon Ball.

Nota di demerito, sia Cooler che C-17 non presentano delle Dramatic alla fine dei duelli.

Articoli Correlati

Bleach – Thousand-Year Blood War ha concluso la prima tranche di episodi e successivamente è arrivato lo stop come...

27/11/2022 •

15:36

Il sequel di Naruto, Boruto: Naruto Next Generations, è pronto a esplorare nuove storie che gli appassionati non hanno mai letto...

26/11/2022 •

21:00

Il famoso mangaka de L’Attacco dei Giganti, Hajime Isayama, durante l’Anime NYC di quest’anno ha visitato gli...

26/11/2022 •

19:00