Dragon Ball FighterZ: Goku, Vegeta, Androide N° 17, Cooler – DLC | Recensione PS4

Pubblicato il 30 Settembre 2018 alle 20:00

Il roster di personaggi giocabili di Dragon Ball FighterZ raggiunge i 32 guerrieri con l’aggiunta di due Saiyan, un villain celebre e un androide. Bandai Namco pubblica la parte restante degli otto personaggi promessi accontentando gli appassionati i quali sperano di un prosieguo nel supporto del videogioco.

Bandai Namco Entertainment e Arc System Works concludono la prima stagione dei quattro contenuti esclusivi a pagamento diffondendo gli ultimi (degli otto) personaggi giocabili che il publisher aveva promesso al lancio di Dragon Ball FighterZ. Ci riferiamo a Goku e Vegeta in forma base, Androide N° 17 e a Cooler. I quattro guerrieri sono disponibili per l’acquisto singolarmente sugli store affiliati a PlayStation 4, Xbox One e PC al prezzo di € 4,99 e sono chiaramente gratuiti per tutti coloro i quali hanno acquistato in anticipo il Season Pass (FighterZ Pass).

Con l’aggiunta dei quatto personaggi il roster raggiunge un totale di 32 guerrieri che rendono l’esperienza di gioco, tra arcade, allenamenti, tornei e combattimenti liberi, molto più divertente e variabile, anche grazie all’enorme qualità grafica e tecnica, nonchè fedele al manga, infusa nella realizzazione dei nuovi personaggi.

In ordine, partiamo da Goku e Vegeta in forma base.

Dragon Ball FighterZ è l’unico videogioco ispirato al manga Dragon Ball di Akira Toriyama che, al lancio, non presenta le versioni di Goku e Vegeta (Saga dei Saiyan) in forma base. Arc System Works ha pensato di realizzare innanzitutto le versioni Super Saiyan dei due guerrieri e solo successivamente ricorrere ai ripari soprattutto perchè gli appassionati giapponesi provano più amore per i capelli neri dei due rivali.

Una volta scaricati i due personaggi sono utilizzabili dovunque.

Dal momento che Goku e Vegeta sono ispirati alla saga dei Saiyan, se selezioniamo l’arena rocciosa, potremo emulare in ogni situazione il loro scontro epico che Akira Toriyama ha scritto e disegnato nella seconda parte del suo celebre manga.

Goku è un personaggio che presenta una velocità supersonica supportata da attacchi a lungo raggio, come la celebre Kamehameha. Vanta anche molta energia ed energia a discapito, tuttavia, della forza che tende a subire colpi se messo a confronto con un personaggio del roster molto più forte di lui. La facilità di utilizzo di Goku è adatta anche per i giocatori alle prime armi, ma consigliamo un allenamento preventivo se volete sfidare anche solo Freezer, ad esempio.

Goku vanta una vasta gamme di tecniche speciali, dalle arti marziali e Kamehama, passando per il Kaioken sino alla Sfera Genkidama. Il Kaioken, tuttavia, va supportato con una serie di tecniche fisiche altrimenti l’effetto svanirà in una serie di pochi secondi. La Sfera Genkidama (eseguibile anche in aria) è la sua tecnica definitiva che genera una grande sfera che occupa gran parte dello schermo e se va a segno è la fine per l’avversario.

Al Saiyan sono dedicate tre Dramatic Finish, molto epiche ed ispirate chiaramente al manga. Nella prima, vincendo un duello contro Vegeta base, si innescherà il momento nel quale Goku, evocando il Kaioken, vince il duello con la sua Kamehameha contro il Cannone Gallick di Vegeta alla massima rabbia.

La seconda, vincendo un duello contro Freezer, Goku lancerà la Sfera Genkidama riproducendo lo stesso momento che Akira Toriyama aveva scritto nel manga (momento epico prima della trasformazione di Goku in Super Saiyan).

La terza ed ultima, invece, si innesca quando Goku sconfigge Kid Bu. Goku lancerà l’epica Energia Sferica forte della forza di tutti gli universi per poi trasformarsi in Super Saiyan ed eliminare il suo avversario. Questa è una scena iconica del manga che segna la fine della saga di Majin Bu.

Vegeta è un personaggio di base cattivo e a differenza di Goku si presenta con una forza di attacco leggermente più elevata (per la prima volta). E’ veloce tra le azioni di gioco, molto frenetico, atletico, scaltro. Tipico del Principe dei Saiyan. Ha anche una tecnica molto elevata e se siamo reattivi potremo persino combattere egregiamente senza subire troppi danni dall’avversario. E’ sicuramente quel guerriero da scegliere se non siamo fin troppo esperti dal momento che la facilità di utilizzo è esponenziale. Tuttavia, Vegeta fa i conti con un livello di energia mediocre rispetto alla norma e dovremo dare frequentemente un’occhiata alla barra dell’aura se vogliamo preservare il nostro arsenale di tecniche.

Il Principe può ricorrere ad attacchi speciali ispirati fedelmente alla saga dei Saiyan. In particolare, oltre alle tecniche fisiche, Vegeta può scagliare gli tipico Cannone Galick (eseguibile anche in volo) e, come tecnica definitiva, il Distruttore Galattico (mossa con la quale Vegeta ha sconfitto Nappa) che genera un’ondata energetica ed esplosiva molto luminosa e letale.

Sia Goku che Vegeta base non possono trasformarsi in Super Saiyan.

L’ARTICOLO CONTINUA ALLA PROSSIMA PAGINA!

Articoli Correlati

In collaborazione con Anime Factory presentiamo la clip “Cosa Succede” in esclusiva per i nostri utenti,...

02/12/2021 •

11:00

Dopo una breve “separazione”, nel Settembre del 2019 la Sony Pictures e la Disney hanno siglato un nuovo accordo che...

02/12/2021 •

11:00

L’anime film Jujutsu Kaisen 0, adattamento del volume omonimo della serie di Gege Akutami, debutterà nei cinema del...

02/12/2021 •

10:54