La lotta intestina fra diverse sezioni dello stesso esercito e contro la Chiesa e il Governo Centrale continua a imperversare, mentre Eren e Historia sono ancora in serio pericolo.

Come avevamo già visto nel primo episodio di questa movimentatissima terza stagione, e come dirà lo stesso Levi, ora i ragazzi dell’Armata Ricognitiva non dovranno più combattere solo contro i Giganti, ma saranno costretti ad attaccare (e uccidere) anche altri esseri umani, una situazione drammatica, questa, che non si era mai verificata prima: per la prima volta, infatti, gli esseri umani si ritrovano a combattere fra loro.

  • Kenny lo Squartatore

Quello che da alcuni viene ritenuto soltanto una leggenda è in realtà un uomo in carne e ossa che ha una certa familiarità con il nostro Levi. E che ora gli sta alle costole per ucciderlo. L’uomo farà la sua spettacolare entrata in scena in un saloon, richiamando, in questi attimi, molto da vicino uno scenario tipico da film western, anche per via delle strane armi di cui l’uomo e i suoi dispongono, del tutto diverse da quelle usate dai ragazzi del Corpo di Ricerca e realizzate specificamente per essere impiegate non contro i Giganti, ma contro gli esseri umani.

Dunque, sarà necessario per il Corpo di Ricerca inventarsi un nuovo modo di usare armi create per combattere i Giganti per lottare invece contro altre persone come loro. La notizia sconvolge non poco i nostri, per la prima volta costretti ad azioni simili. E chi resterà molto più colpito degli altri da questa costrizione sarà il giovane Armin.

  • Mani sporche, coscienza sporca

Caratterizzato da una grande ricchezza e varietà di scene di azione, Dolore è un episodio anche molto carico dal punto di vista emotivo, che vede i vari protagonisti presenti vivere dei conflitti interiori molto profondi, i quali li spingono a una serie di riflessioni e di considerazioni personali che indagano più a fondo nella loro personalità, mostrando aspetti finora inediti e rendendo la caratterizzazione dei personaggi stessi molto più complessa, sfaccettata e approfondita.

Armin sarà protagonista di una scena introspettiva molto intensa, nella quale i protagonisti rifletteranno sull’omicidio e sulle conseguenze nefaste di un simile gesto sulla psiche dell’omicida. Ma si tratta di una situazione più che disperata, e le alternative sono soltanto due: uccidere o essere uccisi. Per questo, Levi suggerisce di non avere pietà dei nemici, anche se umani, e di ucciderli alla prima occasione.

I ragazzi non sono però così adattabili al cambiamento di situazione, e il conflitto interiore che li attanaglia rischia di mettere in serio pericolo la loro vita e quella dei loro compagni.

A tutto questo va aggiunto il rapimento di Historia ed Eren, che è ancora al centro delle preoccupazioni dei Ricognitori, e che li spinge non soltanto a combattere, ferire, uccidere, ma anche ad altri atti riprovevoli, tuttavia necessari: la guerra intestina è ormai iniziata.

  • Anticipazioni

Il segreto di Historia è il motivo per cui la ragazza è stata rapita, e ci sono anche terribili progetti in ballo che riguardano Eren e di cui verremo a scoprire ulteriori dettagli nel prossimo episodio, dal titolo Storie Passate:

https://youtu.be/rTG8uI51yTE

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui