Dragon Ball FighterZ: Vegito Super Saiyan Blue e Fused Zamasu – FighterZ Pass | Recensione PS4

0
Il roster di personaggi giocabili di Dragon Ball FighterZ si arricchisce con due incredibili guerrieri provenienti da Dragon Ball Super: Vegito Super Saiyan Blue e Fused Zamasu. Bandai Namco Entertainment lancia la seconda parte del FighterZ Pass, il pacchetto DLC che promette 8 personaggi giocabili.

Bandai Namco Entertainment ha reso disponibile, attraverso i distributori online presenti digitalmente su PlayStation 4/PlayStation Network, Xbox One/Xbox Live e PC/Steam, la seconda parte del FighterZ Pass, ovvero il DLC a pagamento che estende e abbellisce l’esperienza di gioco di Dragon Ball FighterZ con ben otto nuovi potentissimi ed incredibili personaggi giocabili che hanno reso celebre la serie ideata da Akira Toriyama.

Bandai Namco Entertainment offre la possibilità di poter acquistare il Season Pass nella sua interezza (€ 34,99) o, in definitiva, a vostra scelta, di acquistare singolarmente (4.99 per ogni prodotto) i vari contenuti aggiuntivi che la società deciderà di divulgare. E’ giusto sottolineare, infatti, che Bandai Namco Entertainment ha deciso di diffondere parzialmente i contenuti del FighterZ Pass e non tutti assieme. Chiaramente chi acquista tutta la soluzione potrà accedere a tutto il parco contenuti extra totalmente gratis confermando l’acquisto dai distributori online.

Dopo aver sottolineato che Bandai ha diffuso i contenuti parzialmente, la seconda parte del FighterZ Pass consiste nell’introduzione, nel roster di personaggi giocabili di Dragon Ball FighterZ, di due importanti e potentissimi guerrieri apparsi per la prima volta in Dragon Ball Super e entrambi nell’arco narrativo di Trunks del Futuro, Vegito Super Saiyan Blue e Fused Zamasu. Entrambi i guerrieri sono fin da subito selezionabili e giocabili in tutte le modalità di combattimento.

Vegito Super Saiyan Blue è, come dice il nome stesso, la fusione di Vegeta e Goku con gli orecchini Potara mentre sono trasformati entrambi nell’evoluzione divina del Super Saiyan Blue. Il personaggio, nel videogioco, si dimostra molto veloce, agile, versatile e con un’arsenale di tecniche fisiche e distruttive proprie di una vera fusione Saiyan che tende a sconfiggere un particolare nemico.

Il guerriero può combattere in tutta l’arena e vanta attacchi a corto, medio e lungo raggio, praticamente un personaggio perfetto per chi è alle prime armi, considerando anche la difficoltà nella padronanza di gioco.  Un guerriero molto semplice da apprendere con attacco, forza e velocità stabili e ad un livello alto.

Vegito è di per sè un personaggio molto sicuro e la sua forza rende sicuro anche l’utente il quale è consapevole che, nel team da tre guerrieri, può confidare nella magnifica fusione per vincere la partita nel momento in cui si dovesse trovare in una situazione tragica. Tuttavia, proprio questa sicurezza potrebbe inficiare nella difesa e magari l’utente potrebbe sottovalutare la guardia.

Passando alle tecniche caratteristiche, fra l’altro fedelissime se non rappresentate meglio rispetto alla versione manga e anime di Dragon Ball Super, Vegito vanta quattro tecniche fisiche, due tecniche speciali e una suprema. In merito alle tecniche speciali, il guerriero ricorre a “Escalibur dell’Anima” e al “Colpo di Grazia Omega“, ovvero la caratteristica tecnica del raggio che trafigge il nemico fino a confinarlo per terra. Una tecnica ripresa dalla prima versione di Vegito apparso in Dragon Ball Z nel corso dell’arco narrativo di Majin Bu.

In merito alla tecnica suprema, la fusione può scagliare una potentissima e luccicante “Kamehameha Finale“. La distruttiva tecnica sacrifica tanto Ki, ma a vantaggio di un intermezzo epico con la fusione che carica la tecnica e prima di lanciarla è possibile notare lo sforzo congiunto di Goku e Vegeta per poi tornare all’immagine originale di Vegito che, in molte occasione, può mettere parola fine allo scontro.

Come qualunque altro personaggio, anche Vegito possiede una Dramatic Finish Scenes. La chiusura cinematografica alla fine di uno scontro tra Vegito e la fusione di Zamasu. Se Vegito, guidato dall’utente, vince lo scontro avrà inizio una scena realizzata in maniera epica, con una qualità e grafica superiori a quelle dell’anime considerando il giusto bilanciamento tra luci, esplosioni, colori, voci, e la somilianza cristallina dei personaggi.

Nel dettaglio, Zamasu si vanterà di essere un grande Dio e che non può perdere contro dei mortali, ma all’improvviso arriva Vegito che lo batte in facilità e sicurezza con la Kamehameha Finale.

Passando, invece, alla controparte di Vegito Super Saiyan Blue, il suo nemico, ovvero la fusione di Zamasu, quest’ultima è anche’essa una fusione nata con i Potara e che unisce Black Goku (Zamasu del Presente) con Zamasu del Futuro. La divinità è il nemico principale dell’arco narrativo di Trunks del Futuro e prova un grande disonore per i mortali che non apprezzano la bellezza della terra e del creato. Zamasu, invece, condurrà un regno nel quale tutti gli umani saranno eliminati al fine di proteggere il creato.

Passando al videogioco, Zamasu, la fusione che nasce da un corpo immortale e un un altro con una forza in costante crescita, si presenta come un personaggio di tipo attacco medio-corto raggio e non è di certo il personaggio più semplice da usare se l’utente è alle prime armi dal momento che la tecnica e la velocità del guerriero sono ad un livello medio-basso.

L’utente, infatti, necessita molta pratica prima di poter ricorrere al personaggio più frequentemente a causa dei suoi movimenti fisici limitati dalla poca velocità, ma se ci si prende una giusta abitudine, la fusione sarà un ottimo alleato che in poco tempo condurrebbe alla vittoria. D’altro canto, la forza del personaggio è stabile e ad un livello alto.

Come Vegito, la fusione di Zamasu presenta quattro tecniche fisiche, due speciali e una suprema.

Le due tecniche speciali prendono il nome di “Lame del Giudizio” e “Collera Divina“. Quest’ultima, presente anche nella serie manga e anime da cui il gioco si ispira, consente a Zamasu di evocare e lanciare una grande e potente sfera di energia dalle punte delle dita. La tecnica genera una grande esplosione arancione e potrebbe essere una modalità epica per concludere uno scontro.

In merito alla tecnica suprema, ovvero “Fulmine dell’Assoluzione“, consentirà a Zamasu di volare e genererà una grande serie di meteore di fulmini viola che si propagheranno su tutta l’arena, divenendo così una delle tecniche più letali e difficili da evitare. E’ una tecnica di genere fulmine a tutto campo che evidenzia la forza divina della fusione.

Zamasu presenta due Dramatic Finish Scenes, ma che non gli danno giustizia dal momento che si avviano se perde lo sconteo. Le conclusioni cinematografiche saranno innescate se lo scontro termina con Trunks del Futuro o Vegito Super Saiyan Blue.

Se lo scontro si conclude con Trunks del Futuro si avvierà un momento tratto fedelmente dalla serie animata di Dragon Ball Super, ovvero il momento in cui Zamasu, nonostante decanti la sua forza divina e la sua supremazia, viene trafitto e sconfitto dalla spada brandita da Trunks, ma stavolta intrisa dal potere dell’energia di tutti gli esseri umani (una sorta di Energia Sferica applicata alla spada).  La scena presenta le stesse caratteristiche grafiche e qualitative già descritte precedentemente ed è un ottimo modo per vantare una vittoria schiacciate.

La seconda conclusione è praticamente la stessa che possiede Vegito Super Saiyan Blue che si innescherà nel momento l’utente perderà contro la fusione Saiyan.

Esattamente come la prima parte del FighterZ Pass, anche questa volta il DLC non aggiunge una parte di storia o una modalità, ma semplicemente due personaggi carismatici e ricchi di forza che hanno riscontrato il favore degli appassionati più accaniti in quanto apparsi recentemente negli ultimi eventi del franchise di Dragon Ball. Dopo l’aggiunta di due storici personaggi come Broly e Bardack, introdurre due new entry (in tutti i sensi) è una strategia azzeccata per avvicinare non solo i veterani, ma anche la nuova generazione al videogioco di Arc System Work.

L’unico punto negativo potrebbe forse essere appellato al moveset un po’ limitato e poco variegato, ma il tutto verrebbe arginato da tecniche speciali e scene cinematografiche finali fantastiche, divertenti e fedeli alle originali.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui