Materia Oscura – David Lloyd: Recensione

Pubblicato il 25 Novembre 2011 alle 11:24

Arriva in Italia l’antologia dedicata al grande illustratore di V for Vendetta, David Lloyd, che include storie horror e non, realizzate in ambito indipendente, per tutti gli amanti del fumetto d’autore di area britannica!

Materia Oscura

Autori: David Lloyd, Bob Curran, Peter Milligan, Stephen Bissette, Ramsey Campbell, Siobhan Dodds, Josef Rother (testi), David Lloyd (disegni)
Casa Editrice: Nicola Pesce Editore
Provenienza: UK/USA
Prezzo: € 12,50, 17 x 24, pp. 112, b/n
Data di pubblicazione: ottobre 2011

Coloro che hanno letto il capolavoro V for Vendetta sanno bene che il valore artistico dell’opera non è solo dovuto ai testi lirici, intensi e profondi del grande Alan Moore ma anche alla perizia illustrativa di David Lloyd, il penciler che si fece conoscere in tutto il mondo proprio con quella drammatica distopia.

Ed è Lloyd che riuscì a rappresentare in maniera suggestiva V, l’inquietante anarchico che indossava una maschera modellata sulle fattezze di Guy Fawkes (e che oggi ha una valenza mediatica, dal momento che in diverse manifestazioni antagoniste c’è sempre qualcuno che la indossa).

Ma Lloyd, naturalmente, non ha realizzato solo questo e, tra le tante opere, possiamo ricordare il suo contributo a War Stories della Vertigo o l’incredibile noir Kickback e la lista potrebbe continuare. Dall’esordio in campo fumettistico nel 1977 con il serial Nightraven della Marvel UK, tuttavia, l’autore ha avuto modo di realizzare parecchie storie brevi e auto-conclusive apparse in numerose riviste antologiche e/o amatoriali. Se si ha modo di esaminare questi lavori si può comprendere come già agli inizi della sua carriera Lloyd fosse in possesso di uno stile personale e peculiare, basato sull’oscurità e i giochi d’ombra: elementi che rendono Lloyd perfetto per la visualizzazione di vicende terrificanti e rabbrividenti, gotiche e ‘britanniche’ nell’impostazione.

Bisogna quindi ringraziare Nicola Pesce Editore per aver dato l’opportunità ai lettori italiani di leggere una selezione di tali storie, riunite nel volume Materia Oscura, inserito nella collana Clouds che già ci ha offerto gioielli come Moving Pictures dei coniugi Immonen e Coraline del magico duo Neil Gaiman/P. Craig Russell. Il tp include opere realizzate in varie occasioni e ciascun episodio è introdotto dai preziosi commenti dello stesso Lloyd che fornisce dettagli e notizie sulla loro realizzazione.

L’albo si apre con l’intrigante Arpia, originariamente pubblicato su Negative Burn della Caliber Press. È la splendida storia di una vampira e il tratto di Lloyd, incredibilmente rifinito, rimanda al glorioso stile illustrativo delle horror stories targate EC e costituisce un affettuoso omaggio a quella tradizione. C’è poi l’inedito L’Oro del Diavolo, in cui Lloyd scrive e disegna una tipica vicenda basata sul classico patto faustiano e anche in questo caso sono presenti particolari che fanno pensare ai fumetti EC, se non altro per la figura di un macabro narratore, maligno e sarcastico.

L’Uomo nella Nebbia, pubblicato in Tales of Terror della Eclipse, è uno dei lavori più interessanti del volume. Su testi di Bob Curran, Lloyd usa la mezza tinta, tecnica più che appropriata per la visualizzazione di una nebbiosa e fosca atmosfera vittoriana, sfondo di una story-line macabra (diciamo più poliziesca che horror, comunque).

E, in effetti, non c’è solo l’horror. Lloyd si rivela a suo agio con la fantascienza new wave in Diario di un Viaggiatore Spaziale, apparsa in Alien Encounters della Eclipse. Il tratto del penciler è elegante e raffinato e la trama è influenzata dall’ispirazione visionaria di autori come Brian Aldiss. L’horror ritorna poi con Ricordando Renée, scritta dallo Stephen Bissette di Swamp Thing e anch’essa apparsa in Tales of Terror. Lloyd disegna una storia di fantasmi con un pizzico di erotismo deviato e sconcertante.

Altrettanto sconcertante è la brevissima Mano, inclusa nel volume Aaargh! della Mad Love, albo ideato da Alan Moore, Neil Gaiman, Robert Crumb, Frank Miller, Dave Gibbons, Harvey Pekar, i fratelli Hernandez, Dave McKean, Art Spiegelman, Bill Sienkiewicz e, appunto, Lloyd per denunciare e attaccare l’omofobia del governo thatcheriano. Si continua con La Grande Morte, presentato su A1 della Atomeka Press, un thriller/horror/noir dai toni ballardiani scritto da Peter Milligan. In questo caso Lloyd utilizza uno stile pittorico con gli inserti cartoon della brava Siobhan Dodds.

Lloyd illustra pure un racconto del romanziere Ramsey Campbell, imperniato su un orrore indicibile che prende vita in un normale, quotidiano contesto britannico, anch’esso di provenienza A1. Dall’antologico Dark Horse Presents della Dark Horse è tratto invece Impressione Duratura, scritto da Lloyd in coppia con la Dodds, in cui il penciler disegna una vicenda di crudeltà coniugale che può far venire in mente Martin Amis in versione psycho-horror.

C’è un’altra storia di vampiri, intitolata Internet, apparsa su Vampires della Editions Carabas e ripubblicata dalla Dark Horse, in cui Lloyd gioca con archetipi vampireschi inserendoli in ambientazioni cyber. E il volume si conclude con lo stupendo La Città dei Fantasmi, scritto dal tedesco Josef Rother, responsabile dell’adattamento made in Germany di molti fumetti Marvel e DC, e apparso su Heavy Metal della Metal Mammoth Inc.: è una vicenda di spettri non priva di acre ironia.

Nel complesso, Materia Oscura è una delle proposte più valide degli ultimi tempi e se avete voglia di leggere storie che fanno della suspense la principale base narrativa, corredate dai disegni di un maestro del fumetto internazionale, allora non potete assolutamente farvi sfuggire questo tp e bene ha fatto Nicola Pesce Editore a tradurre alcune delle tante gemme nascoste del penciler di V for Vendetta.

Voto: 7

Articoli Correlati

Fullmetal Alchemist: Brotherhood – The Promised Day è il primo gioco da tavolo basato sulla seconda trasposizione anime...

20/10/2021 •

16:38

Le novità Anime Factory di Dicembre 2021 vedono la pubblicazione del film Earwig e la strega di Studio Ghibli, di cui qui potete...

20/10/2021 •

13:18

Lautaro e Perisic stanno facendo impazzire i social per un’azione di gioco che ha richiamato il celeberrimo Capitan Tsubasa...

20/10/2021 •

11:43