Recensione Sex Squad – EF Edizioni

Pubblicato il 24 Maggio 2010 alle 09:48

Autori: Perry Lake (testi), Jorge Santillan (disegni)
Casa Editrice: EF Edizioni
Provenienza: USA
Prezzo: € 8,00


Avevo già affrontato il tema dell’implicito erotismo dei super-eroi (e specialmente delle super-eroine) quando ho recensito Dominatrix, il fumetto imperniato sulla vigilante s/m inventata da Gene Simmons dei Kiss. E ho di nuovo pensato a questo dettaglio leggendo il primo numero di Sex Squad, bel serial pubblicato in USA da una casa editrice indipendente, la Carnal Comics, e proposto in Italia dalla EF Edizioni.

La Carnal Comics realizza fumetti che, come è facile intuire dal nome, hanno molto a che vedere con il sesso. Alcuni potrebbero essere definiti erotici. Altri decisamente pornografici. Tra i vari albi presenti in catalogo, però, Sex Squad di certo spicca per qualità e originalità. Innanzitutto, abbiamo a che fare con un fumetto di super-eroi, magari più farsesco e trasgressivo di quelli Marvel e DC; ma comunque super-eroistico a tutti gli effetti.

Però c’è il sesso. Che, a ben vedere, è presente in molti serial Marvel e DC; ma sempre accennato. Qui, invece, il sesso è esplicito, però non volgare e alleggerito da un costante tocco di ironia. E, fondamentalmente, è proprio l’ironia l’aspetto più importante del fumetto che, in un colpo solo, prende in giro gli stilemi narrativi dei comics super-eroistici e di quelli hard-core.

Chi sono i componenti della Sex Squad? Mutanti ed esseri soprannaturali che difendono la libertà sessuale e, già che ci sono, combattono contro entità interdimensionali che vogliono conquistare il mondo. I componenti del gruppo sono la Schizzata, donna forzuta dalle secrezioni corporali acide; Cassiopea la Strega, dotata di poteri magici; la Diavolessa Rosa, anch’essa non priva di capacità esoteriche; Genderer, in grado di cambiare sesso a piacimento (quando è donna emana feromoni che eccitano tutti coloro che le sono vicini e quando è uomo è posseduto da un’intensa voglia di sesso); e, infine, il Pilone, il cui potere… be’, non rivelo per pudore (scopritelo da soli! E scommetto che molti utenti vorrebbero averlo… ehm).

Il fumetto è esilarante e c’è un perfetto mix di azione, humour ed erotismo. I testi di Perry Lake sono divertenti e ironici al punto giusto e l’autore dimostra di avere grandi capacità soprattutto nei dialoghi vivaci, quasi in stile sit-com. I disegni di Jorge Santillan sono ottimi e rivelano qualche vaga influenza manga.

Insomma, se i soliti super-eroi tutti d’un pezzo, quelli che, forse, si concedono un po’ di sesso ma non lo fanno mai vedere vi hanno stufato; se i consueti mutanti claremontiani lagnosi e tormentati vi hanno stancato, date una chance alla Sex Squad. Qui leggerete di minacce infernali, divinità egiziane, zombi e dee feline… e, dulcis in fundo, non mancheranno momenti maliziosi e stuzzicanti che ci fanno capire che, in fondo, gli autentici super-eroi con super-problemi ‘lo fanno’, come e più dei normali esseri umani.

Questo è il fumetto che Stan Lee avrebbe potuto scrivere se, ai suoi tempi, non ci fosse stata una cosa chiamata Comics Code. Da provare.


VOTO 8

Articoli Correlati

Dopo le nostre prime impressioni sui primi tre episodi, giunti a fine stagione andiamo a tirare le somme su What If…? la...

11/10/2021 •

16:15

La serie anime Saint Seiya – I Cavalieri dello Zodiaco, che adatta il manga omonimo di Masami Kurumada, compie 35 anni. Il...

11/10/2021 •

15:43

My Hero Academia – World Heroes’ Mission, il terzo film animato della serie, inaugura la nuova stagione degli Anime...

11/10/2021 •

11:29