Lucia La Rezza è una talentuosa giovane violinista che unisce il suo amore per la musica classica con la passione per videogames, film e telefilm, offendo al suo pubblico versioni da lei stessa riarrangiate di celebri colonne sonore. Lucia è una ragazza simpatica, umile e molto disponibile, per cui iniziamo subito con le domande!

Ciao, Lucia, benvenuta su MangaForever! Per iniziare, vorresti presentarti brevemente ai nostri lettori?

Certo! Sono Lucia La Rezza e sono Nata a Napoli. In seguito ho vissuto in Toscana 10 anni, poi mi sono trasferita a Taranto e ora vivo a Bari. Suono il violino dalla bellezza di 17 anni e ne avevo 7 quando ho iniziato.

Studi in Conservatorio?

Sì, studio al Conservatorio Piccinni di Bari e frequento la Specialistica di Violino Solistico. Sarebbero gli ultimi 2 anni di Conservatorio e alla fine conseguirò una Laurea Magistrale.

La tua particolarità però non è il semplice fatto che tu suoni il violino, perché ciò che ti contraddistingue da tanti altri violinisti è che tu esegui delle cover con il tuo violino di moltissimi generi musicali differenti. Vuoi parlarci un po’ del tuo lavoro?

Solitamente, quando uno dice che suona il violino lo si associa sempre alla musica classica. A me invece piace anche interpretare delle versioni tutte mie di sigle dei cartoni animati, colonne sonore di videogiochi, film e telefilm, soprattutto. Poi, amo anche il metal e mi piace suonarlo.

Quando hai iniziato a concepire la fusione fra queste tue passioni, la musica classica e mondo “nerd”?

Ho iniziato per gioco, nel periodo del liceo, quando si iniziano a conoscere i primi manga, i primi videogiochi. Lo facevo un po’ per sfogarmi, suonando qualcosa di diverso dalla musica classica. Di solito, dopo la musica classica, dopo aver studiato tantissimo, una persona si sente stanchissima e non ce la fa più, anche psicologicamente. Così, ho iniziato a suonare le soundtrack di Kingdom Hearts, di Pirati dei Caraibi, che all’epoca iniziavano a dilagare nei cinema, e poi ho iniziato a suonare queste cover anche davanti ai miei amici. Ascoltandomi, mi hanno detto che ci sono molti eventi in cui potersi esibire. Così, iniziai sia a propormi per degli eventi, sia a realizzare dei video sul mio canale Youtube, per far vedere un po’ cosa faccio e per mettere in mostra le mie passioni.

Durante quale evento ti sei esibita la prima volta?

Ho iniziato con il fantastico Lunatica Cosplay, una fiera che si è svolta a Lecce in cui ho suonato per la prima volta nel 2013, e lì feci un concerto tutto a tema Final Fantasy, con tutte le soundtrack di quelli usciti fino a quel momento.

Quello che fai è abbastanza unico nel suo genere, ma ti sei ispirata ad altri artisti italiani o stranieri?

Mi ispiro ad artisti stranieri, perché in Italia non ci sono altre persone che fanno una cosa del genere.

Forse perché è difficile che a qualcuno piacciano contemporaneamente la musica classica e i videogiochi…

…o gli anime o la musica metal (ride, N.d.R.)! Beh, la mia musa principale è Linsay Stirling, una ragazza che mi ha ispirata e che ho conosciuto su YouTube (Lindsay ha anche partecipato a un’edizione di America’s Got Talent, N.d.R.). Ho iniziato a seguirla dalla sua prima cover danzante. Io però non so ballare e non riesco ad arrivare ai suoi livelli, ovviamente. Si trattava di un brano dei Black Eyed Peas, Pump It. Guardandola ho pensato: “Perché non posso iniziare anche io a realizzare dei video su YouTube per far vedere quello che faccio?”. Poi ho iniziato a seguire anche altri artisti che fanno cose del genere, come Taylor Davis, che compone anche brani originali, oltre a proporre delle cover tratte da anime e videogiochi. Sono loro due le mie principali muse.

Il tuo lavoro è fortemente influenzato dai tuoi gusti musicali: cosa ti piace ascoltare?

Ascolto di tutto! Posso andare dalla musica anni ’50 al blues, poi un giorno magari mi va di ascoltare electric swing, poi un altro giorno vado di metal pesante, o di power metal, folk metal, viking metal, mi piace spaziare. Tutto ciò che ascolto si riflette nel mio modo di suonare.

Componi anche musica tua?

Ci provo! Il problema principale è che quando inizio a scrivere non mi piace il risultato e lo butto via, perché non mi soddisfa! Quindi per ora non c’è ancora niente, ma ci sto pensando da parecchi anni.

In quanti e quali progetti musicali sei coinvolta al momento?

Visto che vorrei che questo fosse il mio lavoro, ed essendo quello che sto studiando da parecchi anni, mi “diletto” in vari progetti. Ad esempio, il più importante è la band Le Stelle di Hokuto. che inizialmente proponeva soltanto cover di sigle dei cartoni animati. In seguito abbiamo sviluppato un nuovo spettacolo chiamato La Nerdina Commedia, che è ispirata alla Divina Commedia del Signor Dante Alighieri. Si tratta di una rivisitazione in chiave nerd della Divina Commedia. Abbiamo già presentato l’Inferno l’anno scorso, in cui ci sono i vari gironi che sono associabili al mondo nerd: abbiamo il girone Fantasy, il Girone Videogames, il Girone Film anni ’80.

Cosa succede nei vari gironi?

Il protagonista dei gironi è Dante, che ha intrapreso un percorso di rivalsa nerd e il suo scopo è riconquistare la vetta dell’Inferno per potersi definire un vero nerd, degno di questo nome. Per farlo, Dante dovrà superare delle prove.

Da quanti membri è formata la tua band?

Siamo 8, anche se Le Stelle di Hokuto dovrebbero essere 7 (ride, N.d.R.)! L’ottavo elemento è Stefano Micunco, che già aveva suonato con le Stelle di Hokuto. Lui è il nostro fonico, principalmente, e prima suonava le tastiere, poi è dovuto andare in Francia per un lavoro ed è stato costretto a lasciare la band. In seguito è tornato a Bari e ci aiuta con il suono nei live e anche per il montaggio audio nei nostri video ed è un ottimo elemento!

Prima di parlare delle date live previste in futuro, ti va di condividere con i lettori di MangaForever le tue precedenti esibizioni?

Mi sono esibita al BGeek sia da solista che con la band, poi da solista ho suonato anche al Romics e in Svizzera a Losanna, durante il Japan Impact, una fiera molto importante. Mi sono esibita anche al Fanta Expo di Salerno, una fiera abbastanza grande, molto bella e piena di bella gente. Salerno è il pubblico più caldo che io abbia mai avuto in tutta la mia vita. Ho anche suonato al Daunia Comics e devo dire che anche il pubblico di Foggia è stato meraviglioso!

Ricordi un tuo concerto che ti ha emozionata in modo particolare?

Mi viene in mente il concerto al Lucca Comics del 2016: noi abbiamo chiuso il Lucca Comics! Siamo stati gli unici a esibirsi e sotto il palco c’erano moltissime persone, alcune pogavano anche! per noi è stata un’emozione unica. Appena siamo saliti sul palco tremavamo tutti come delle foglie al vento, ma per fortuna è andato tutto bene!

Quali sono le differenze fra il tuo spettacolo solista e quello con Le Stelle di Hokuto?

Nel mio spettacolo solista ci sono canzoni suonate principalmente con il violino, interamente suonate con il violino su delle basi create e riarrangiate da me in versioni metal, rock, classiche, jazzate. Il tutto ha come sfondo dei video che rappresentano magari il videogioco o scene del film di cui sto suonando un brano. Il set di brani è sempre diverso da quello delle Stelle di Hokuto, che sono una band a tutti gli effetti composta da vari elementi che cantano e suonano tutti gli strumenti.

Quando ti esibirai nuovamente con Le Stelle di Hokuto dal vivo?

Per chi volesse vedere lo spettacolo, la prossima data sarà il 7 maggio al Festival del Nerd di Foggia. Abbiamo in programma anche un concerto a Ladispoli il 9 luglio e posso aggiungere che ci saranno anche altre date, sempre in Puglia, di cui però per adesso non posso parlare. Inoltre ci esibiremo anche al BGeek (il Bari Geek Fest che si terrà a Bari dal 9 all’11 giugno, N.d.R.).

Ci sono date live in programma anche per il tuo progetto solista?

Il mio desiderio è di esibirmi sia in Italia e che all’estero, e per ora ci sono già delle date in Italia, ma anche in questo caso non posso dire molto! Comunque c’è il Festival del Nerd di Foggia, il 6 maggio e il 4 giugno ad Andria all’evento Game – Fiera del Gioco. Per tutti gli aggiornamenti potete visitare la mia pagina facebook.

Vi lasciamo con questa meravigliosa ed evocativa cover al violino di Somnus, bellissimo brano musicale facente parte della colonna sonora di Final Fantasy XV. Qui Lucia e Lucia, passiamo e chiudiamo.

 

 

 

 

 

 

telegra_promo_mangaforever_2