Quattro racconti autoconclusivi che esplorano ed approfondiscono le tenebrose vicende di Shadowland, la saga che ha sconvolto l’universo del Diavolo Rosso !

SPECIALE SHADOWLAND

Autori: Dan Slott, Rob Williams, Zeb Wells, John Layman, Paulo Siqueira, Clayton Crain, Emma Rios, Sean Chen
Casa editrice: Panini Comics

Provenienza: Stati Uniti

Prezzo: 4,30 euro

Ogni evento fumettistico che si rispetti ha i suoi tie-in o numeri “one-shot” ad esso collegati, ovvero storie che ne ampliano e approfondiscono la trama, magari focalizzando l’attenzione su comprimari e personaggi secondari.

Spesso la miniserie principale non è apprezzabile fino in fondo se non si leggono anche queste storie di contorno, in quanto sono le uniche che possono permettersi di approfondire alcuni argomenti o svelare determinati retroscena che non troverebbero spazio altrove.

Anche un evento non certo di punta come Shadowland ha comunque i suoi tie-in e in questo speciale da edicola della Panini ne sono raccolti quattro, relativi ad altrettanti personaggi che in qualche modo hanno preso parte a questa discesa negli inferi di Matt Murdock. Per chi non lo sapesse ancora, infatti, il Diavolo Rosso è ormai sotto il totale controllo della Mano, ovvero la spietata setta di ninja assassini di cui adesso è a capo e che sperava di utilizzare a fin di bene…. Purtroppo così non è stato e adesso Hell’s Kitchen è soggiogata dal regime di terrore imposto da Devil e i suoi accoliti.

Quest’atmosfera di angoscia e paura permea inevitabilmente anche questi quattro racconti autoconclusivi, molto particolari e diversi tra loro.

Il primo è sicuramente quello più strambo e fuori dalle righe, visto che ci mostra un fantomatico funerale in onore di Bullseye, ucciso per mano dello stesso Devil. Questa celebrazione è voluta a tutti i costi da un gruppo di motociclisti suoi “ammiratori” e vedrà coinvolto anche il giornalista Ben Urich, amico di lunga data di Murdock e attuale direttore del giornale Front Line. Bullseye invece apparirà solo come “visione” a un sedicente sensitivo, essendo tuttora deceduto…. Come avrete capito, si tratta di una storia molto particolare e sui generis, forse un po’ improbabile, ma indubbiamente originale….

Decisamente più centrato e intenso il racconto di Elektra, altro personaggio cardine del mondo del Diavolo Rosso e a lui strettamente legata, anche da un legame affettivo. Ed è proprio sul difficile rapporto tra i due che il veterano scrittore Zeb Wells basa la sua attenzione, mettendo in evidenza il conflitto interiore di Elektra, da un lato spietata assassina a pagamento e dall’altro donna fragile e innamorata. Anche lei, come Matt, si era avvicinata alla Mano per distruggerla dall’interno, ma alla fine ne rimase sopraffatta e fu addestrata ad agire lasciando da parte i sentimenti. Adesso sta a lei decidere se lasciare che il suo ex faccia la stessa fine e ascoltare o meno il suo cuore… Interessante il tratto semplice e sinuoso di Emma Rios, per certi versi simile a quello dei manga e quindi adatto al contesto.

Altro tassello importante per avere una visione completa di Shadowland è il successivo racconto, incentrato  su Ghost Rider, lo Spirito della Vendetta che nella miniserie principale avevamo visto essere evocato da Kingpin per mettere i bastoni tra le ruote a Devil e alla Mano. Costretto ancora ad obbedire allo zar del crimine, il Teschio Fiammeggiante dovrà recarsi in Giappone, nel covo principale della Mano, dove si troverà faccia a faccia con i Serpentieri, diretti responsabili del mutamento interiore di Devil. In questo caso, però, la lotta di Johnny Blaze/Ghost Rider sarà per la sua libertà, affinchè non debba più sottostare agli ordini di nessuno. Coronano la storia le affascinanti tavole “pittorico-computerizzate” di Clayton Crain.

Chiude il volume il racconto probabilmente meno legato agli sviluppi di Shadowland, ma piuttosto a quelli dei personaggi protagonisti: Spider-Man e Shang-Chi, il maestro del kung fu. Benchè la vicenda si apra con una faida tra i ninja della Mano e gli uomini di Mr. Negativo, infatti, l’attenzione poi si sposta tutta sui due eroi ( intervenuti nel frattempo ) e il nuovo nemico dell’Arrampicamuri. Non è un caso che ai testi ci sia Dan Slott, ragno-scrittore ormai affermato, che introdusse Mr. Negativo proprio nel suo primo ciclo di storie del Brand New Day. Il racconto in questione è sicuramente ispirato ai film d’azione di John Woo, adrenalinici e ricchi d’azione, dove spesso vediamo colombi bianchi svolazzare anche durante i combattimenti, e approfondisce un personaggio poco noto come Shang-Chi e il suo rapporto d’amicizia/fiducia con Spider-Man, che non a caso ritornerà anche nelle future trame ragnesche di Slott. Ottimi come sempre i disegni di Paulo Siqueira, artista già noto ai lettori di Spider-Man, dove aveva dimostrato il suo talento anche nella miniserie dell’Anti-Venom.

In conclusione, questo Speciale Shadowland è una lettura piacevole, che mescola azione, violenza, magia e arti marziali. Consigliato soprattutto a chi ha seguito l’evento e ne vuole conoscere ulteriori dettagli, senza spendere cifre spropositate in corposi volumi da libreria.

Voto: 7

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui