Abbiamo intervistato Lorenzo Corti e Salvatore Cervasio, rispettivamente responsabile e coordinatore editoriale di RW-Lion, i quali ci parleranno di ciò che ci aspetta nell’attesissima RINASCITA DC e dei loro prossimi progetti editoriali, dalle ristampe alla linea Vertigo e molto altro ancora!

Benvenuti su MangaForever e grazie della disponibilità! Siamo alle porte di uno dei rilanci più importanti di casa DC, che ha fatto registrare cifre da capogiro negli USA, come non se ne vedevano da anni. Cosa dobbiamo aspettarci da questo Rebirth ? Sarà la naturale prosecuzione dei New52 o un vero ritorno alle origini che scombinerà completamente le carte in tavola ?

LORENZO: Ciao, io e Salvatore siamo contenti di poter rispondere alle tue domande. Speriamo così di chiarire un po’ delle informazioni che abbiamo dato con i nostri comunicati stampa e durante l’incontro col pubblico nel corso di Lucca Comics & Games.

In realtà Rinascita sarà sia la naturale prosecuzione del New 52 sia un ritorno alle origini, il tutto studiato in modo da appassionare il fan DC di vecchia data e il nuovo lettore. Ritorneranno personaggi che nel corso degli ultimi cinque anni di storie erano scomparsi o erano stati “rivisitati” rendendoli molto diversi da come erano in precedenza, e ci sarà il filo conduttore di un mistero da risolvere riguardante proprio il perché l’universo DC era uscito così tanto modificato dall’evento di FLASHPOINT, che è stato l’origine di quanto abbiamo letto negli ultimi anni.

SALVATORE: Ciao a tutti! Credo che più che parlare di reboot, qui parliamo di una nuova concezione e di un nuovo modo di proporre il fumetto supereroistico: più maturo, ricercato e soprattutto più ricco di quell’amore e di quella passione da parte degli autori verso i personaggi, che sono alla base delle storie più  indimenticabili. Questa è la nuova cifra stilistica di RINASCITA e speriamo che appassioni tutti voi!

Riuscirete a proporre anche qui in Italia tutte le testate del Rebirth, e come ? Quale sarà il destino di antologici “di supporto” come Superman L’uomo d’Acciaio e Batman Il Cavaliere Oscuro ?

L: Nell’arco dei primi cinque mesi del 2017, a partire da gennaio, riusciremo a portare ai lettori italiani la maggior parte delle nuove serie di Rinascita grazie soprattutto alle nostre collane da edicola, che per l’occasione diventeranno in gran parte quindicinali (come è accaduto anche negli USA per le serie più importanti). Ripartiremo dal numero uno con tutti quanti gli spillati, presentando contenuti coerenti con la filosofia di ognuno di essi e facendo alternare, proprio grazie alla quindicinalità, le serie di appendice così da offrire un ventaglio di proposte il più ampio possibile.

A gennaio inizieremo con SUPERMAN, al cui interno troveremo sempre presenti le due serie Superman e Action Comics, affiancate da Supergirl, che si alternerà alla nuovissima e appassionante New Super-Man con protagonista la versione orientale dell’Uomo d’Acciaio. BATMAN rimarrà col suo classico trio di testate composto da Batman, Detective Comics e Nightwing. FLASH proporrà le serie del Velocista Scarlatto e di Aquaman, alle quali si affiancherà quella di Freccia Verde. WONDER WOMAN infatti avrà l’onore di una sua testata, che prenderà il posto di Superman l’Uomo d’Acciaio, dove sarà affiancata (dopo i primi numeri con un’ottima miniserie dedicata a Poison Ivy) dalle nuove serie di Superwoman, ovvero un’inedita versione supereroica di Lois Lane, e Trinity, con protagonista la stessa Amazzone insieme a Batman e Superman. LANTERNA VERDE presenterà invece in ogni numero le due nuove serie dedicate ai Corpi Colorati, ovvero Hal Jordan and the Green Lantern Corps e Green Lanterns.

A marzo avremo la seconda ondata di collane, iniziando col nuovo numero uno di BATMAN IL CAVALIERE OSCURO, che rimarrà un mensile di 96 pagine con al suo interno All-Star Batman, la nuova serie del Crociato Incappucciato scritta dal suo demiurgo degli ultimi anni, Scott Snyder, e disegnata dai migliori disegnatori del fumetto americano, a partire da John Romita Jr., alla quale si affiancheranno Batman Beyond e le due serie dedicate alla ragazza-pipistrello, ovvero Batgirl (disegnata dallo straordinario Rafael Albuquerque) e Batgirl and the Birds of Prey.

Insieme al nuovo antologico batmaniano troverete le due testate dedicate ai super gruppi cinematograficamente più “hot” del 2016 e del 2017: SUICIDE SQUAD/HARLEY QUINN, con le due serie omonime e la più recente con protagonista Deathstroke; JUSTICE LEAGUE, con la serie omonima e Cyborg, Titans, Red Hood and the Outlaws ed Earth-2 Society come comprimari di lusso.

Maggio sarà invece il mese che vedrà l’arrivo del mensile dedicato alla JLA, che per i primi numeri presenterà la miniserie-evento Justice League vs. Suicide Squad, che fa praticamente da prologo per la nuova serie dedicata alla JLA che partirà tra pochi mesi negli USA.

Come vedi, già così riusciremo a proporre la maggior parte delle serie del Rebirth a tutti i lettori, ma posso già anticiparti che altre serie appariranno direttamente nelle nostre collane di volumi brossurati, a partire da Hellblazer. Per altre informazioni e novità ci sarà da pazientare: non vogliamo mettere tutte le carte sul tavolo già da ora.

Considerando che molte testate diventeranno quindicinali, come vi siete organizzati per gestire delle scadenze così stringenti ? Avete rafforzato o ampliato il vostro staff ? Molti lettori infatti temono continui ritardi e slittamenti rispetto alle date di uscita previste…

S: I ritardi a cui fai cenno possiamo dire che non hanno quasi mai riguardato gli spillati, dove proponiamo le ultime uscite DC, tranne qualche slittamento di una o massimo due settimane. Siamo convinti che anche con RINASCITA riusciremo a proporre al pubblico nei tempi previsti tutto il materiale nuovo proveniente dagli USA, con la speranza di recuperare anche molti dei volumi non ancora arrivati nelle fumetterie.

A Lucca Comics siete riusciti ad ospitare il nome più altisonante dell’edizione 2016: Frank Miller. Quanto è stata lunga e laboriosa la trattativa e com’è andata alla fine la sua permanenza durante la fiera ? C’è qualche aneddoto curioso o divertente che potete raccontarci ?

S: Sono stato l’”assistente” di Miller durante le signing session alla Casermetta, e il mio compito era soprattutto quello di trascrivere per il maestro i nomi dei fan in coda per ricevere l’autografo, e l’aneddoto che ti racconto proviene da quelle ore indimenticabili, emozionanti per chiunque abbia partecipato. Le regole imposte dal management di Miller erano abbastanza severe, e comprendevano l’impossibilità, da parte del maestro, di firmare albi non DC Comics e tavole originali. Una delle persone in fila voleva farsi autografare uno dei suoi lavori, credo fosse un albetto di Daredevil. Al mio no lo stesso Miller, dopo aver firmato un altro albo di questa persona, mi ha chiesto: “Perché non posso firmare questi?”. Alla mia spiegazione che questo diktat ci era stato imposto, lui, con grande senso dell’humour, mi rispose: “Ok, l’importante è che fai tu la parte del cattivo ragazzo”.

Tra l’altro, Miller ha conservato quei fogli dove io scrivevo con la mia pessima grafia i nomi italiani, e mi ha detto che molto spesso utilizza i nomi dei fan che incontra alle fiere per i suoi personaggi. Se, in una delle sue prossime storie, utilizzerà un nome italiano, probabile che venga da quelle giornate lucchesi.

Al di là dell’aneddoto in sé per sé, che già fa capire la disponibilità della persona, ho trovato un uomo e un artista (ma questo lo sapevamo già) straordinario, simpatico, brillante, alla mano, ma allo stesso tempo “divo”, nel senso più genuino del termine. Un’esperienza indimenticabile. Speriamo sia rimasta nel cuore anche a lui!

Quanto hanno influito le recenti pellicole dedicate ai supereroi DC ( spesso anche molto contestate ) e le serie televisive CW come Arrow, The Flash & Co. sulle vendite dei fumetti qui in Italia? Servono davvero ad attirare molti lettori in più o incidono in maniera poco rilevante ?

S: Servono, perché riescono ad arrivare a un pubblico molto più elevato rispetto a qualunque produzione fumettistica e hanno il merito di far conoscere al pubblico personaggi e serie magari più di nicchia e sconosciuti. Diciamo che sono un ottimo volano “momentaneo”, nei periodi di avvicinamento ad una pellicola o in quelli immediatamente successivi, poi sul lungo andare bisogna sempre verificare la loro effettiva utilità.

Questa necessità deve comunque sempre essere mediata dalla proposta fumettistica: se i prodotti che le persone, magari trascinate all’acquisto da una serie o da un film, sono belli e interessanti, sarà più facile che chi si è avvicinato possa rimanere più a lungo con noi “fumettofili”. Da qui il grande (sia come mole che come riuscita) lavoro che Lorenzo svolge per Lion nel cercare di proporre ottimi prodotti e grandi storie a chi si dirige da noi invogliato dalla visione di un film o di una serie dedicata a un personaggio DC.

Alcuni lettori criticano il fatto che vengano ristampate sempre le stesse opere, come Watchmen, Hush o Il ritorno del Cavaliere Oscuro, mentre altre rimangano nel dimenticatoio per anni. Quanto puntate voi di RW-Lion sul settore ristampe e quali saranno i titoli principali che riproporrete nei prossimi mesi ?

L: WATCHMEN, IL RITORNO DEL CAVALIERE OSCURO, HUSH, ma anche KILLING JOKE, ARKHAM ASYLUM e molti altri titoli simili sono tra i nostri best-seller, e opere che devono essere sempre disponibili sugli scaffali di fumetterie e librerie per i lettori. Sarebbe folle tralasciare questi titoli. E dire che ristampiamo solo questi volumi non risponde a verità nella maniera più assoluta.

Solo negli ultimi mesi abbiamo riproposto TOP TEN, SUPERMAN L’UOMO D’ACCIAIO di Byrne, il BATMAN di Greg Rucka e molto altro. Nel primo semestre del 2017 presenteremo VITTORIA OSCURA, il PRELUDIO A TERRA DI NESSUNO, il BATMAN di Ed Brubaker, insieme alle riedizioni di opere fondamentali e da troppo tempo assenti come PROMETHEA, PLANETARY e AUTHORITY in edizioni veramente definitive. Per non parlare della proposta completa, in alcuni casi mai avvenuta neanche negli USA, di serie storiche come SANDMAN MYSTERY THEATRE, SHADE THE CHANGING MAN, ANIMAL MAN, lo SWAMP THING di Alan Moore e Rick Veitch, la JLI di Giffen e DeMatteis, FRECCIA VERDE di Mike Grell e molte altre.

Sempre a proposito di ristampe, avete introdotto recentemente anche quelle in bianco e nero, in formato “bonellide”, piuttosto inusuali per i lettori di fumetti americani. Qual è stato il riscontro da parte del pubblico ? Continuerete a proporne, aggiungendo anche nuovi titoli ?

L: Il formato bonellide è quello che permette di offrire al lettore da edicola, ignaro dell’esistenza delle fumetterie e abituato da sempre a quel formato, storie a fumetti a basso prezzo. Far conoscere, tramite questo formato, serie come FABLES, HELLBLAZER, LOSERS e GOTHAM CENTRAL è stata una scommessa che possiamo considerare vincente. Infatti ci ha permesso di raggiungere un gran numero di lettori anche nelle fumetterie, più giovani (e quindi con disponibilità economiche non elevatissime) rispetto a chi segue le stesse storie in volume o in formato deluxe.

Per questo abbiamo ampliato il progetto con brevi “miniserie” legate ai personaggi che sono apparsi e appariranno nelle pellicole dedicate agli eroi DC Comics come Suicide Squad nel 2016 e Wonder Woman e la Justice League nel 2017. Nelle collane in corso, portato a termine LOSERS, inizieremo a proporre PREACHER, mentre per il futuro abbiamo in mente altre serie che in bianco e nero abbiamo visto essere ancora più potenti che a colori. Ma quali saranno lo scoprirete al momento giusto…

Cosa ci dite invece della linea Vertigo ? Le serie più adulte e autoriali continuano a realizzare numeri soddisfacenti a livello di vendite? E quali saranno i titoli su cui puntate di più per il nuovo anno ?

L: I grandi classici della Vertigo come SANDMAN, PREACHER, FABLES che stiamo pubblicando in edizione Deluxe vanno alla grandissima, obbligandoci a continue ristampe dei volumi già usciti per soddisfare la “fame” dei lettori, e di questo non possiamo che essere felicissimi.

Riguardo le serie e miniserie più recenti, stiamo proponendo lo psichedelico ART OPS disegnato da Mike Allred, la nuova serie di LUCIFER, le due miniserie di SUICIDERS ideate da Lee Bermejo, la miniserie SHERIFF OF BABYLON di Tom King, lo sceneggiatore più in vista di questi ultimi anni e autore di grandi cicli di storie come VISIONE, OMEGA MEN e la nuova serie di BATMAN. Per non parlare di quel vero e proprio capolavoro che è NOTTE OSCURA – UNA STORIA VERA DI BATMAN, realizzato da Paul Dini e Eduardo Risso. Nel 2016 proseguiremo su questa tendenza, scegliendo tra le migliori serie Vertigo più recenti, a partire dal nuovissimo spin-off di FABLES: EVERAFTER.

I lettori dovrebbero dare maggiore attenzione alle nostre proposte Vertigo, perché corrono il rischio di perdersi delle ottime storie di cui si parlerà a lungo!

S: A questo elenco di Lorenzo aggiungo, come da lui scritto prima, il fatto che serie come SANDMAN MYSTERY THEATRE e SHADE THE CHANGING MAN neanche in America sono riusciti a completarle tutte in volume. E sarà un onore per noi riuscirci. Accanto agli onori, ci sono però anche gli oneri di lavorazioni più lunghe e intense per questi titoli, il che porta alle volte agli slittamenti di uscita. Ma per noi la Vertigo è sempre in cima ai nostri pensieri, e i deluxe che dedichiamo a questa linea editoriale sono solo uno dei tanti modi per dimostrarlo.

Grazie mille per la disponibilità e buon lavoro !

Grazie a voi di Mangaforever !

telegra_promo_mangaforever_2