L’onda lunga del successo dell’ultimo episodio di Star Wars sembrava ormai destinata ad affievolirsi fino all’arrivo del prossimo capitolo della saga. Ma ci pensa invece LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza a ravvivare la fiamma della passione per tutti i fan che non sono mai sazi della saga partorita da George Lucas.

LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza è un gioco d’azione e avventura, ispirato alla mitica saga di Star Wars, sviluppato dalla TT Games e pubblicato da Warner Bros. Interactive Entertainment.

Questo titolo, oltre ad avvalersi dei diritti d’autore per i personaggi e la trama del film, è anche impreziosita dalle musiche originali e dalle voci dei doppiatori dei protagonisti, il tutto tradotto, sottotitolato e doppiato completamente in italiano.

La trama è sicuramente uno dei punti forti del gioco, senza alcun dubbio, e non potrebbe essere altrimenti. Infatti, non si limita soltanto a riproporre le varie vicende del film da cui è tratto, ma offre anche moltissimi retroscena, tra cui la fine dell’episodio precedente con la morte di Darth Vader e la distruzione della Morte Nera, approfondimenti e storie secondarie che si trovano nelle varie sotto-quest presenti.

Molte di queste aggiunte alla storia del film sono delle vere e proprie chicche per i fan di Star Wars, che fanno ancor più apprezzare il titolo per la sua profondità e spessore.

La trama ovviamente sarà sempre condita da quell’humour del tutto speciale e leggero che è marchio di fabbrica della serie LEGO, tra gag esilaranti e battute davvero divertenti che ci regaleranno delle ore di gioco veramente spensierate.

Ma questo titolo non è tutto blocchetti colorati e battutine divertenti, la componente d’azione del gioco la fa davvero da padrone. Infatti, molto avvincenti sono le fasi in cui guideremo il mitico Millennium Falcon o altre navi spaziali in mattoncini, tra manovre al cardiopalma, cunicoli strettissimi sotto una pioggia sferzante di colpi laser.

Una novità che è stata introdotta in questo titolo sono le coperture, che ricordano un po’ lo stile di gioco presente in Gears of War, ovviamente con le dovute proporzioni e il tutto a base di mattoncini colorati.

In queste parti di gioco dovremo coprirci dietro a degli ostacoli presenti nel campo di gioco e colpendo gli avversari con le nostre pistole laser, evitando di essere colpiti a nostra volta. I nemici saranno di ogni tipo, dai semplici fanti del Primo Ordine, fino ai soldati più pesanti armati di lanciafiamme, ai mezzi corazzati e ai boss, che potremo sconfiggere scoprendo i loro punti deboli e attaccandoli proprio in quel punto vulnerabile.

Un’altra piccola ma interessante novità della quale vi vogliamo parlare, sempre relativa alla giocabilità, sono le costruzioni multiple. Ci sarà data infatti la possibilità di montare le pile di mattoncini che troveremo sparse per i vari livelli in diverse forme prestabilite, semplicemente muovendo lo stick del joystick da una parte o dall’altra durante la fase di montaggio, e questo ci consentirà inoltre di avere diverse possibilità differenti per superare un ostacolo che ci si parerà davanti.

Ma la giocabilità di LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza non è proprio tutta rose e fiori, infatti a volte capita di imbattersi in alcuni frangenti del gioco in cui si ha una certa difficoltà a capire come si fa ad andare avanti e quale sia l’enigma da risolvere per procedere.

Risulta abbastanza facile quindi rimanere bloccati in un punto senza capire bene come uscirne, ma non per un percorso pianificato del programmatore, bensì, per la poca indicizzazione e spiegazione che viene data per andare avanti.

Per il resto questo titolo ha un livello di difficoltà piuttosto basso che solo raramente è aperto a fasi di esplorazione e ed enigmi più complessi del solito, il tutto costellato da tanti personaggi, ambientazioni ed enigmi, che sono chiaramente indirizzati e studiati soprattutto per un pubblico piuttosto giovane.

Ma questo non deve demoralizzare o far desistere l’utente più adulto, perché la leggerezza e la semplicità del gioco sono anche bilanciati in maniera tale da non risultare eccessivamente ingenui e fine a sé stessi.

La longevità è la punta di diamante del titolo, infatti la durata complessiva della campagna è piuttosto lunga, grazie ai suoi ben dieci capitoli presenti, e anche grazie ad un’alta possibilità di rigiocarlo, per sbloccare i moltissimi segreti e livelli nascosti, oltre alla presenza di più di duecento personaggi da sbloccare e personalizzare con i molti potenziamenti disponibili per ognuno di essi.

Dal punto di vista grafico, LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza è decisamente uno spettacolo per gli occhi. I modelli dei personaggi sono stati realizzati con grande cura, dando davvero l’impressione di trovarci di fronte ai protagonisti della saga in formato mattoncino.

Molto buone anche le ambientazioni, perfettamente riprodotte fedeli a quelle del film, e molto belli anche gli effetti speciali, sebbene si sarebbe potuto fare qualche cosa di più. Le sequenze in cui ci troveremo a volare sulle astronavi mostrano tutta la forza del comparto grafico, in quanto sono le fasi dove è più alto il numero di poligoni presenti sullo schermo e nonostante ciò il livello visivo è sempre altissimo.

La colonna sonora del gioco è veramente una chicca del titolo, è ovviamente la stessa del film e risulta spettacolare come accompagnamento nelle varie fasi di gioco e per tutta la durata di esso. E’ anche magistralmente supportata da effetti speciali sonori che riescono a coinvolgere ancor di più nell’azione di gioco, inoltre i dialoghi, come abbiamo già accennato in precedenza, sono tutti in italiano e si avvalgono delle stesse voci dei doppiatori del film.

In conclusione, come è ben chiaro, LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza è ovviamente indirizzato in particolare ai tanti fan della saga di George Lucas, nello specifico per quelli che hanno adorato l’ultimo Episodio VII diretto dal regista J. J. Abrams e chiaramente a chi è nato e cresciuto, amando alla follia il mondo fatto di mattoncini colorati della LEGO.

Rispetto ai titoli precedenti del franchise bisogna dire però che questo gioco ha introdotto diverse novità che lo rendono molto più avvincente e coinvolgente dei predecessori.

Ovvio il canovaccio delle vicende e il gameplay è sempre lo stesso che si conosce ormai da tempo, con l’azione in terza persona in combattimenti al limite dell’hack ‘n’ slash, con la possibilità aggiuntiva di pilotare dei mezzi, alternati ad una serie di enigmi piuttosto semplici e a scene filmate che ricalcano la storia del film originale.

Ma se questa formula ormai consolidata vi piace e, come dicevamo prima, siete fan della saga, non dovete avere alcun dubbio perché LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza è decisamente il gioco che fa per voi!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui