Per la collana Skybound arriva il nuovo thriller-horror di Joshua Williamson e Mike Henderson. Siete pronti a scoprire i raccapriccianti segreti di Buckaroo?

A partire da venerdì 10 giugno è disponibile nelle fumetterie e nelle librerie d’Italia un nuovo titolo targato Image comics, Nailbiter.

Compra Nailbiter

A portarlo nel Bel Paese è la Saldapress, casa editrice a proprio agio con storie che spaziano dal thriller all’horror (qualcuno ha detto The Walking Dead?). Per l’occasione l’editore confeziona un volume che raccoglie i primi 5 numeri americani e intitolato Scorrerà il sangue, per un totale di 128 pagine a colori di suspence e orrore.

La trama si svolge a Buckaroo, una cittadina dell’Oregon famosa per aver dato i natali a ben sedici assassini seriali. Il protagonista della vicenda è l’agente Nicholas Finch chiamato all’azione da un suo amico dell’FBI, Elliot Carroll.

Quest’ultimo vuole avvalersi delle “capacità” di Finch per risalire al mistero che lega tutti gli squilibrati della città. Al suo arrivo a Buckaroo, però, Finch non trova Carrol, ma lo sceriffo Crane con il quale sarà costretto a collaborare per risalire alla scomparsa dell’amico e per fare chiarezza sugli efferati omicidi che si susseguono, di capitolo in capitolo, nel paese.

Ultimo dei cosiddetti “macellai di Buckaroo” è Edward “Mangiaunghie” Warren che, come prevedibile dal titolo dell’opera, avrà un ruolo fondamentale nella storia.

nailbiter_4-finch
Lo sceriffo Crane e Nicholas Finch

La serie, pur agli inizi, dimostra di avere tutti gli ingredienti per accattivare il lettore amante del genere: ritmo, mistero e quella buona dose di horror che non guasta mai. La narrazione procede spedita grazie a disegni dal taglio cinematografico e a dialoghi da blockbuster che rendono scorrevole e godibile la lettura.

Scoprire il legame che unisce gli assassini di Buckaroo, il passato di Finch e la personalità ambigua di Edward Warren sono solo alcuni degli elementi che contribuiscono a far voltare pagina al lettore.

I tanti rimandi a thriller del cinema e della tv passati alla storia, come Twin peaks cui si attinge per la costruzione di una città di orrori, o come Seven, per le curiose modalità di omicidio dei serial killer, o ancora come Il silenzio degli innocenti per la collaborazione forzata con il Mangiaunghie cui saranno costretti i protagonisti, rendono l’opera familiare per gli aficionados, ma nello stesso tempo dotata di una propria anima, citando e richiamando atmosfere di serie e film senza mai scadere nella loro mera imitazione.

Anche se Nailbiter è una storia sostanzialmente d’intrattenimento, non rinuncia a sottolineare un fenomeno fin troppo diffuso nella società: la spettacolarizzazione che delle tragedie viene fatta dalla stampa e di rimando dalla collettività. Significativo in tal senso è il negozio The Murder store che colleziona per la vendita a turisti e a curiosi tutta una serie di macabri articoli relativi agli assassini del paese.

NB2
The murder store, una delle prime attrazioni di Buckaroo in cui si imbatte Finch

Il lavoro del penciler Mike Henderson è encomiabile, riproducendo con il suo stile, a tratti spigoloso e che richiama in alcuni momenti Sean Murphy, l’universo pieno di angoli e “cuspidi” di Bacakroo. Non ha bisogno di presentazioni, invece lo scrittore Joshua Williamson, già autore di Ghosted e Birthright.

Nel complesso Nailbiter si può definire un’opera riuscita, che tanto ha ancora da dire, essendo soltanto all’inizio del suo corso, ma che ha sicuramente fin da ora il merito di riuscire a destare l’attenzione del lettore in un genere piuttosto saturo come quello thriller-horror.

Compra Nailbiter

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui