L’INVINCIBILE IRON MAN n.1, la testata simbolo della Nuovissima Marvel [ Recensione ]

Pubblicato il 31 Maggio 2016 alle 11:25

Tony Stark torna ad essere il geniale ed egocentrico playboy più amato dell’universo Marvel, con tanto di nuova armatura adattabile ad ogni missione ! Una sua vecchia fiamma, adesso avversaria, sta compiendo dei furti con finalità potenzialmente disastrose e solo lui può fermarla, magari con l’aiuto di… Dott. Destino ?!?! Ce lo raccontano Bendis e Marquez !!!

Prima dell’attuale rilancio All-New All-Different esisteva una strana dicotomia tra il Tony Stark/Iron Man cinematografico e quello fumettistico

Se sul grande schermo, infatti, il Vendicatore corazzato è il personaggio più amato dal pubblico, che ha dato il via a tutto il Marvel Cinematic Universe, nei fumetti invece sembra quasi che negli ultimi anni si sia messo d’impegno per essere odiato o comunque far discutere gli appassionati, compiendo scelte spesso discutibili.

Basti pensare al suo ruolo di “poliziotto governativo” in Civil War ( in parte ripreso adesso anche al cinema ), o alla decisione di spedire Hulk su un altro pianeta in Planet Hulk, per non parlare della recente versione Superior, dove arrivò a “spacciare” a chiunque dosi del virus Extremis, causando dipendenza agli sfortunati avventori.

Da una parte abbiamo quindi un Tony Stark ambiguo e discutibile e dall’altra un Robert Downey Jr. brillante e istrionico, che catalizza regolarmente l’attenzione su di sé e ruba la scena anche ai suoi colleghi Vendicatori, grazie al suo carisma.

IronMan_RobertDowneyJr
Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark/Iron Man

Questo gap andava in qualche modo colmato, e il rilancio che ha interessato tutto l’universo Marvel in seguito al megaevento Secret Wars era l’occasione giusta per ridare al personaggio la carica di un tempo e instaurare nuovamente un forte feeling con i lettori, ponendolo al centro di questa nuova fase denominata All-New All-Different Marvel.

Invincible Iron Man è stata infatti la prima serie ad essere annunciata nell’ambito del rilancio e su cui gli editor hanno puntato maggiormente, visti anche gli autori coinvolti. La grave incombenza di rivitalizzare un personaggio così importante, non a caso, è stata affidata allo scrittore che più di chiunque altro ha ridefinito l’universo Marvel in questi ultimi anni: Brian Michael Bendis.

ANAD_Marvel
Nuovissima Marvel

A lui si deve la nascita ( e la recente fine ) dell’universo Ultimate e il merito di aver catapultato nel nuovo millennio i Vendicatori, rimettendo in discussione tutto quello che era stato raccontato prima e inserendo nel gruppo anche eroi da sempre solitari ( ma di grande appeal ) come Wolverine o Spider-Man. Recentemente ha aperto nuovi orizzonti anche nella famiglia mutante, riportando addirittura nel presente gli Uomini-X degli esordi, e restano storiche le sue run su serie più adulte come Alias e Daredevil.

In sostanza, quando si tratta di riportare freschezza e nuova linfa vitale ad una testata, Bendis è sempre una manna. Una sorta di Re Mida che trasforma in oro tutto ciò che tocca e fa schizzare in alto le vendite di serie in declino o un po’ stagnanti, riportandole sotto le luci della ribalta.

In questo primo numero di Iron Man troviamo esattamente tutto quello che ci si potrebbe aspettare da un fumetto scritto da Bendis: molti dialoghi, brillanti ed ironici, che non hanno nulla da invidiare a quelli di Downey Jr., e una narrazione molto fluida e cinematografica, quasi fosse uno storyboard già pronto per un film…

Questo suo modo di scrivere, che lascia molto spazio ai dialoghi e al racconto “visivo”, proprio come se si stesse guardando un film, viene apprezzato dai suoi estimatori, mentre altri criticano il fatto che spesso si lasci prendere un po’ la mano e diluisca troppo la narrazione, magari presentando albi di 20 pagine dove non succede praticamente niente, e quindi poco godibili se letti singolarmente e non in tp da libreria.

Fortunatamente in Invincible Iron Man questo non avviene, o perlomeno i suoi virtuosismi a livello testuale e visivo non incidono troppo sulla consistenza del racconto, che invece contiene elementi sufficienti per destare la curiosità del lettore e coinvolgerlo.

IronMan vs Doom
INVINCIBLE IRON MAN n.2 (USA)

David Marquez, poi, fornisce un contributo non da poco, sfornando tavole di eccezionale impatto visivo, che si adattano perfettamente allo stile cinematografico di Bendis, supportate dalla colorazione vivida e brillante di Justin Ponsor. Il tratto pulito ed elegante di Marquez, molto plastico e preciso, è tutto quello che si può desiderare per un fumetto mainstream di supereroi.

Anche questo rilancio All-New All-Different quindi si può considerare azzeccato. Bendis infatti ha la battuta pronta e la parlantina giusta per Tony Stark, che finalmente torna ad essere il playboy sfrontato ed egocentrico, ma anche un po’ sornione, che abbiamo sempre amato. Per una volta il cinema è stato di esempio per il fumetto e non viceversa, fornendo la chiave giusta per riportare il personaggio al centro della scena.

Discorso diverso invece per la nuova armatura dell’eroe, che anziché rifarsi al passato o al grande schermo tenta una strada completamente differente, proponendo qualcosa di più simile a un costume che a una corazza, molto più snello e maneggevole, oltre che adattabile a qualsiasi tipo di missione.

La nuova armatura di Iron Man ANAD
La nuova armatura di Iron Man ANAD

Il design robotico e squadrato dell’elmo è sicuramente uno dei più originali mai visti finora per Testa di Ferro, e sembra strizzare l’occhio ai manga/anime giapponesi, mentre l’armatura più slim ricorda in parte la precedente versione della cosiddetta Heroic Age.

Come avrete capito, dunque, Invincible Iron Man è stato concepito un po’ come il fiore all’occhiello dell’All-New All-Different Marvel, per cui merita senza dubbio una chance, considerando anche l’allettante prezzo lancio di questo primo numero, a solo 1,99 euro, e che si tratta di un monografico “tutto-Iron Man”, senza altre serie in appendice.

Articoli Correlati

Jujutsu Kaisen è considerata una delle serie shonen più importanti degli ultimi anni. Il mangaka Gege Akutami è infatti...

02/02/2024 •

12:00

Dragon Ball Daima è tornato a far parlare di sé recentemente con il nuovissimo trailer che anticipa il ritorno di Kid Goku. E...

02/02/2024 •

11:13

Tatsuki Fujimoto è uno dei mangaka di nuova generazione più promettenti e di maggior seguito da diverso tempo. Chiaramente è...

02/02/2024 •

10:00