1602 ANGELA Cacciatrice di Streghe, torna l’eroina creata da NEIL GAIMAN

Pubblicato il 16 Marzo 2016 alle 19:20

Cosa combina la letale Angela nel contesto drammatico di Battleworld? Scopritelo in questa serie Marvel inserita nell’ambito di Secret Wars scritta da Marguerite Bennett, illustrata da Stephanie Hans e ambientata nella realtà del 1602 ideata dal grande Neil Gaiman!

Come sanno tutti coloro che stanno leggendo Secret Wars, l’Universo Marvel così come lo conosciamo è ormai un lontano ricordo. Le varie terre e dimensioni alternative che formavano il Multiverso sono distrutte.

Tuttavia, il Dr. Destino è riuscito a creare un mondo, Battleworld, composto da porzioni delle realtà che costituivano la precedente esistenza. In questo contesto il perfido Von Doom è adorato alla stregua di un dio e gestisce il potere con vigore.

Panini Comics sta pubblicando varie serie ambientate nelle tante aree di Battleworld, popolate da vecchie conoscenze dei Marvel fan.

Si tratta comunque di versioni differenti e tra i character coinvolti c’è anche la letale Angela. Era stata creata da Todd McFarlane e Neil Gaiman in un episodio di Spawn della Image e in origine apparteneva all’etichetta fondata nei primi anni novanta dall’acclamato disegnatore di Amazing Spider-Man.

In seguito, però, ci fu una lunga battaglia legale sui diritti di Angela e alla fine è stato Gaiman a spuntarla. Si deve a lui se oggi l’eroina agisce negli albi Marvel, sebbene con caratteristiche diverse.

Prima dell’inizio di Secret Wars, infatti, era stato rivelato che Angela era nientemeno che la figlia segreta di Odino, ritenuta morta per molto tempo. Era invece cresciuta nel regno di Heven, patria degli angeli, che non poteva essere raggiunto dalle divinità norrene. Per una serie di circostanze, Heven ritornava poi nella nostra dimensione e con essa pure Angela.

Ma ora ci troviamo a Battleworld e le cose sono ulteriormente cambiate. Angela è ancora in circolazione, in compagnia dalla sua amica Serah. Entrambe agiscono in una particolare area di Battleworld gestita dal Re Giacomo I. Ci troviamo dunque nell’ambito del 1602, un altro concetto che rimanda a Neil Gaiman.

Anni fa, infatti, il geniale scrittore di Sandman firmò una miniserie ambientata, appunto, nel 1602 e incentrata su versioni secentesche dei principali eroi Marvel. L’idea era poi stata approfondita con altre storie.

1602 Angela Witch Hunter narra dunque le avventure delle due eroine nel 1602 di Battleworld. A scriverla è Marguerite Bennett, in questi primi episodi assistita da Kieron Gillen, che propone una story-line dai toni fantasy. Angela è a caccia di demoni e rimane coinvolta in una serie di situazioni che includono pure nuove versioni dei Guardiani della Galassia e di Ben Urich. L’autrice inoltre inserisce numerosi riferimenti a Wolverine e a Venom che forse saranno sviluppati negli episodi successivi.

In ogni caso, il comic-book è piuttosto mediocre, sia a livello di testi che di trame, e sebbene la Bennett cerchi di richiamare le atmosfere narrative del grande Neil Gaiman, non possiede nemmeno un decimo del suo talento. 1602 Angela Witch Hunter è di fatto, almeno a giudicare dai due capitoli iniziali, mediocre e superficiale. E’ più che altro un prodotto per ragazzini che cercano solo una lettura scacciapensieri e niente di più.

Le cose vanno meglio per quanto riguarda l’aspetto grafico. Stephanie Hans realizza splendide tavole ricche di elementi pittorici con contributi di Marguerite Sauvage e Irene Koh. Il risultato complessivo è di notevole impatto visivo e nel complesso è più che efficace. I disegni, però, da soli non bastano per dare un giudizio positivo e in definitiva questa serie dedicata alla terribile cacciatrice di streghe e di demoni è semplicemente trascurabile.

Articoli Correlati

Il cast della serie live action Netflix basata su One Piece è stato finalmente reso noto, come vi abbiamo riportato. Taz Skylar,...

18/11/2021 •

08:42

Mentre è finalmente approdata su Netflix Strappare lungo i bordi la prima serie animata di Zerocalcare (leggete qui la nostra...

17/11/2021 •

15:10

Le voci di corridoio riportate ad inizio anno che indicavano una nuova serie originale sul maghetto più famoso del grande...

17/11/2021 •

13:17