Lupo Alberto – Superfumetti n. 5, le storie più rappresentative del lupo innamorato – RECENSIONE

Pubblicato il 25 Settembre 2015 alle 11:15

I lupi vanno sempre a caccia di galline allo scopo di mangiarsele! C’è però un lupo che è innamorato di una gallina! Possibile? Certo! E’ Lupo Alberto, amatissimo personaggio del grande Silver, protagonista di un nuovo numero della collana Superfumetti!

La collana Superfumetti della Mondadori Comics sta proponendo albi monografici dedicati a svariati personaggi dei comics italiani e stranieri, spaziando tra i generi. Finora la comicità è stata decisamente presente, dal momento che la casa editrice ha posto particolare attenzione alle opere del compianto Bonvi con due uscite imperniate su Nick Carter e sulle Sturmtruppen. E stavolta si occupa di un altro grande autore del fumetto umoristico nostrano: il geniale Silver.

Compra: Superfumetti – Al lupo! Al lupo! Lupo Alberto

Basta pronunciare il suo nome per pensare alla sua creazione più amata, il simpaticissimo Lupo Alberto. Il character in questione a prima vista rientra nella categoria dei ‘funny animals’ ma Silver ha trattato questo specifico concetto in maniera personale. Nelle strisce di Lupo Alberto e degli altri deliziosi protagonisti delle storie, infatti, Silver ha inserito un elemento surreale e spiazzante che lo rende irresistibile. A esso vanno aggiunti il gusto per le situazioni assurde e paradossali, il ritmo indiavolato delle trame e le battute fulminanti degne di una comica dei bei vecchi tempi andati o di una sit-com.

Lupo Alberto ha il pelo di colore azzurro, altro dettaglio che lo rende piuttosto strano, e ha preso di mira un pollaio. Fin qui non ci sarebbe nulla di insolito e in fondo il suo atteggiamento è a prima vista tipico di un lupo degno di questo nome. Alberto, tuttavia, ha un interesse per una gallina specifica, Marta, e non perché intende mangiarsela. E’ infatti innamorato di lei e peraltro ricambiato. Già questa è un’idea originale ma Silver non si ferma certo qua e il successo della striscia è dovuto a un vasto e variegato cast di personaggi che spesso diventano veri e propri co-protagonisti delle avventure.

Tra essi bisogna citare Mosè, un cane enorme e non molto intelligente che fa la guardia al pollaio della Fattoria McKenzie, luogo in cui si svolgono le storie, ricorrendo spesso e volentieri alle maniere forti e rimanendo coinvolto in divertenti gag; e soprattutto Enrico La Talpa, una delle invenzioni più riuscite di Silver, sovente al centro di situazioni farsesche. E si dovrebbe anche nominare la deliziosa Silvietta che è, secondo quanto afferma, una ‘passera scopaiola’ e tramite essa l’autore si sbizzarrisce con allusioni maliziose e irriverenti.

Sebbene la comicità sia l’elemento fondamentale, non mancano riferimenti a tematiche serie, come per esempio all’incidente di Chernobyl o alle vicende socio-politiche degli anni settanta. Silver comunque non ha intenti di denuncia e realizza storie che possono essere lette a più livelli, scrivendo testi inventivi e dialoghi accattivanti. Dal punto di vista dei disegni, il suo stile è senz’altro cartoon nell’impostazione e non potrebbe essere altrimenti, considerata la natura dell’opera. Il tratto è fluido e dinamico, non privo di eleganza, e ogni personaggio ben caratterizzato.

Compra: Superfumetti – Al lupo! Al lupo! Lupo Alberto

Questo numero di Superfumetti include materiale prodotto nel periodo 1974/1988 e può essere considerato il più rappresentativo. Leggendolo, vi renderete conto che si tratta di un prodotto ancora incredibilmente attuale. I fan di Lupo Alberto e di Silver, dunque, avranno di che essere soddisfatti. Coloro che invece non hanno ancora avuto modo di scoprire questa pietra miliare del fumetto italiano ne saranno conquistati.

Articoli Correlati

One Piece è ora al lavoro sulla seconda stagione della sua serie live-action con Netflix, e dovrà eliminare Koby se vuole...

18/02/2024 •

11:30

La coppia più intensamente mal assortita dei fumetti e della cultura pop, il migliore in quello che fa e il mercenario...

18/02/2024 •

10:30

Il ragazzo e l’airone era originariamente considerato l’ultimo film di Hayao Miyazaki, ma non è stata la prima volta...

18/02/2024 •

09:30