Ecco cosa ci riserva il nuovo rilancio DC Comics.

Nuovo rilancio in casa DC Comics ed eccoci pronti a darvi una panoramica sulle nuove proposte del DC YOU con delle recensioni brevi che vanno ad esaminare i nuovi #1 e quelle testate che hanno avuto un cambio al timone con nuovi team creativi.

Ricordiamo che le testate sono ripartite negli USA dopo l’evento Convergence e che siamo giunti alla terza settimana di nuove uscite.

dc-for-you

WEEK 1

  • Action Comics #41
  • Bat-Mite #1 (di 6)
  • Batman Beyond #1
  • Bizarro #1
  • Green Arrow #41
  • Green Lantern #41
  • Justice League #41
  • Lobo #7
  • Midnighter #1
  • Omega Men #1
  • Wonder Woman Annual #1

 

Bat-mite #1 di Dan Jurgens & Corin Howell

4592747-0+bmite_cv1_ds

Un inedito Dan Jurgens si cimenta con una miniserie che strizza pesantemente l’occhio al pubblico più giovane e si inserisce in quel filone all-ages che ha saputo dare più di una soddisfazione alla DC negli ultimi anni. Le matite di Corin Howell sono quindi perfette con la loro vena umoristica e caricaturale.

C’è però poca “sostanza” per gli “adulti” se non qualche vignetta che sembra prendersi gioco della pratica del reboot…solo per amanti del genere.

VOTO: 5

 

Batman Beyond #1 di Dan Jurgens & Bernard Chang

Batman-Beyond-1

Ammetto di non essere mai stato un grosso fan di Batman Beyond e questa nuova serie che nasce dalle ceneri della settimanale The New 52: Futures End è uno strano mash-up fra alcuni elementi della serie originale e alcuni spunti proprio della serie settimanale. Dan Jurgens quindi realizza un prodotto acerbo e classico per sviluppo del plot, dialoghi ed anche matite con un Bernard Chang meno pittorico del solito.

Anche il cambio sotto il cappuccio del “Batman del futuro” non ha molto mordente così come il cliffhanger finale…

VOTO: 5

 

Bizzarro #1 di Heath Corson & Gustavo Duarte

Bizarro-1-668x1028

Bizzarro è un personaggio molto difficile da gestire e da utilizzare se non con il contagocce per questo ero molto scettico sul lancio di questa testata che fra l’altro sterzava decisa verso lidi umoristici ed invece il duo Corson-Duarte mi ha fatto ricredere confezionando una serie che è all-ages ma il cui umorismo sembra strizzare l’occhio al Matt Groening più ispirato o al Seth McFarlane meno dissacrate.

Bizzarro e Jimmy Olsen stanno compiendo un improbabile road-trip: prima tappa Smallville dove ad attenderli ci sarà il venditore di autousate “King Tut” conoscenza dei fans batmaniani di vecchia data. L’albo mi ha strappato più di un sorriso e le matite di Duarte sono personali, caricaturali ma mai eccessive.

VOTO: 7

 

Green Arrow #41 di Ben Percy & Patrick Zircher

Green-Arrow-41-668x1028

Questo G.A #41 è una nuova ripartenza per un personaggio che ha vissuto poche fasi positive nell’era New 52, compito di rilanciare l’Arciere di Smeraldo tocca ad un volto nuovo ovvero all’autore di romanzi Ben Percy coadiuvato dal veterano Patrick Zircher alle matite. Purtroppo la cura Percy non è incisiva seppure si intravedono i richiami alla run di Jeff Lemire e a quella di Mike Grell di cui vengono riprese certe atmosfere crude, urbane ed al limite dell’horror: il plot è lento, direi quasi scontato – Green Arrow sulle tracce di un serial killer – i dialoghi e le didascalie stridono e sembrando quasi scritti da due persone diverse e l’azione è relegata troppo in secondo piano.

Neanche le matite di Zircher riescono a sollevare la situazione troppo ingessate ed imballate in un albo che si preoccupa di seminare troppo e raccogliere poco…occasione sprecata?

VOTO: 5

 

Omega Men #1 di Tom King & Barnaby Bagenda

Omega-Men-1-668x1028

Dalle anteprime comparse prima dell’uscita ufficiale sapevamo che Omega Men si sarebbe collegata in qualche modo con il fato di Kyle Rayner ma questa nuova serie è tutt’altro che un’altra testata lanternosa perché qui trova spazio invece una fantascienza rarefatta dal gusto “indipendente” ed alla fine di questo numero #1 si capisce davvero poco della trama complice un narrazione più per immagini che per dialoghi veri e propri che fra l’altro vengono “coperti” in quanto a parlare sono razze aliene di cui captiamo solo scampoli di conversazioni.Sembrano esserci due fazioni Alpha ed Omega, fazioni religiose forse, i primi danno la caccia ai secondi che sembrano voler salvaguardare la vita ad un prezioso prigioniero…

Tom King si gioca bene questo numero #1 invogliando a capire dove la serie voglia andare a parare coadiuvato da un Bagenda alle matite preciso, espressivo ma sempre moderno.

VOTO: 6

 

Midnighter #1 di Steve Orlando & Aco

Midnighter-1-668x1028

Nell’ambito di quella diversificazione della linea che tanto ossessiona la DC, ma in generale tutto il fumetto americano, Midnighter sopperisce alla chiusura di Batwoman. Tuttavia a differenza della eroina Midnighter non lascia subito il segno complice uno status quo confuso che Steve Orlando non cura a sufficienza ignorando quasi completamente la recente storia del personaggio. Aco alle matite realizza delle ottime scene d’azione ma è in difficoltà quando deve disegnare altro.

Come #1 Midnighter vive di alcune ottime scene d’azione ora bisognerà capire quanto Steve Orlando saprà gestire il personaggio senza farlo cadere nello stereotipo batmaniano come accaduto durante i New 52.

VOTO: 5

 

VERDETTO

  • In casella: –
  • Da valutare con il #2: Bizzarro e The Omega Men
  • Da lasciare sugli scaffali: Bat-Mite, Batman Beyond, Green Arrow e Midnighter

Leggi le recensioni della Week 2

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui