Le avventure di Batwoman continuano e l’eroina più singolare di Gotham City stavolta dovrà vedersela con la minaccia del Ragno Lupo e della sensuale e pericolosissima Nocturna! Non perdete il nuovo tp dedicato a Kate Kane scritto da Marc Andreyko e disegnato da Jeremy Haun!

batwoman_9

Tra le serie del New52 quella dedicata a Kate Kane, alias Batwoman, è una delle più intriganti e anticonvenzionali, a causa delle caratteristiche del personaggio. Dedicare infatti una testata a una supereroina dichiaratamente lesbica è stata una scelta coraggiosa, così come quella di distaccarla dal resto dei bat-mensili. Pur agendo a Gotham City, infatti, Batwoman di rado ha rapporti con Batman, Batgirl e gli altri componenti della cosiddetta Bat-Family e le story-line non sono quindi state influenzate dalle vicende di Bruce Wayne e amici. Last but not least, le sceneggiature adulte e incisive di W.Haden Blackman e gli eccezionali disegni di J.H. Williams III hanno fatto la differenza.

Se a ciò si aggiunge la presenza di situazioni narrative imperniate su occultismo, esoterismo e magia nera, si può intuire quanto Batwoman fosse anomala e, benché ufficialmente mainstream, molto vicina allo stile Vertigo. Ma poi tutti sanno cosa è accaduto. Blackman se n’è andato alla Marvel per occuparsi di Elektra, deluso per il fatto di non aver potuto concludere uno story-arc che avrebbe portato al matrimonio tra Kate e la compagna Maggie Sawyer, e Williams a sua volta ha abbandonato la testata per illustrare lo splendido Sandman Overture.

Non si può negare che il livello di Batwoman si sia abbassato, sebbene il serial resti intrigante. Lo sceneggiatore Marc Andreyko ha avuto l’ingrato compito di sostituire Blackman e di approfondire i vari elementi narrativi introdotti in precedenza. In questo tp che include i nn. 30-33 del comic-book originale fa entrare nella vita di Kate due inquietanti villain. Il primo è il Ragno Lupo, ladro che per ragioni enigmatiche ruba quadri dipinti dal misterioso Alden Heisenstadt. I furti sono commissionati da Nathan Grantham, ricco rappresentante dell’alta società di Gotham. Le imprese di Ragno Lupo coinvolgono pure l’Arkham Asylum e in questa sequenza Batwoman dovrà vedersela non solo con lui ma anche con i letali ospiti del più famoso manicomio criminale del DCU.

E c’è la perversa e sensuale Nocturna in circolazione. Considerata una specie di vedova nera, dal momento che i suoi facoltosi mariti tendono a fare una brutta fine, ha in mente qualcosa, coadiuvata dal sicario Killshot, e le sue strade incroceranno quelle di Kate. Forse Nocturna è una vampira ma, almeno per il momento, non è dato saperne di più e la trama ideata da Andreyko si preannuncia piena di sorprese. Ma neanche la vita privata di Kate va a gonfie vele. La compagna Maggie, infatti, deve affrontare una causa che la vede contrapposta all’ex-marito. L’uomo, incapace di accettare la relazione gay di Maggie, vuole ottenere la custodia della figlia. Kate, dal canto suo, è ansiosa di aiutare la sua ragazza ma incontra una vecchia fiamma che sembra essersi stabilita definitivamente a Gotham e ciò non promette nulla di buono.

Andreyko fa nel complesso un buon lavoro, affrontando la tematica scottante delle adozioni gay e questo conferma Batwoman come una collana non banale. Le vicende più supereroiche sono divertenti e l’autore scrive testi e dialoghi vivaci. La parte grafica è affidata a Jeremy Haun che si rivela funzionale ed efficace. Il suo stile plastico e fluido è convincente nelle sequenze realistiche; nelle pagine incentrate sull’azione, invece, meno coinvolgente. L’ultimo episodio del tp è poi in parte disegnato dal bravo Scott Kolins. In definitiva, Batwoman è consigliabile, malgrado la potenza e l’impatto eversivo dei primissimi episodi siano ormai un lontano ricordo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui