The Unwritten Vol. 8 – Recensione Vertigo Hits RW Lion Comics

Pubblicato il 30 Luglio 2014 alle 10:30

Le vicissitudini di Tom Taylor si fanno sempre più intricate quando finisce addirittura nell’Ade! Ma per quale ragione ci è andato? E chi incontrerà? Scopritelo nel nuovo volume della serie Vertigo scritta da Mike Carey e disegnata da Peter Gross: The Unwritten!

Vertigo Hits n. 33 – The Unwritten n. 8

the_unwritten_8

Autori: Mike Carey (testi), Peter Gross, Dean Ormston (disegni)
Casa Editrice: Lion
Genere: Fantasy
Provenienza: USA
Prezzo: € 14,95, 16,8 x 25,6, pp. 180, col.
Data di pubblicazione: luglio 2014

The Unwritten, comic-book Vertigo scritto dal geniale Mike Carey di Lucifer, si è rivelato un’autentica sorpresa, specialmente per ciò che riguarda la peculiarità dell’ispirazione. Con il pretesto di un’intricata saga fantasy, infatti, lo sceneggiatore inglese ha delineato un avvincente thriller ispirato alla letteratura. Ne è scaturita una riflessione, a tratti meta-narrativa, sulla scrittura e sull’esigenza umana di raccontare e leggere storie. Protagonista della testata è Tom Taylor, figlio di uno scrittore di romanzi imperniati sulla figura immaginaria di Tommy Taylor, una specie di Harry Potter ed evidente controfigura di Tom.

Ma l’uomo è scomparso e per una serie di vicissitudini Tom viene prima creduto un assassino; poi la reincarnazione di Tommy e infine una specie di Messia. Ma forse non è niente di tutto questo e i suoi guai sono provocati dalle macchinazioni della Cabala, organizzazione che da secoli manipola la letteratura e l’immaginazione per ragioni ancora non del tutto chiare. In questo tp che include i nn. 42-49 del comic-book originale le cose si modificano, con conseguenze imprevedibili.

Uno dei meriti di Carey è stato quello di utilizzare un vasto pantheon di personaggi che, almeno in principio, non sempre sembravano avere un ruolo definito. Ma ora le cose incominciano, sebbene lentamente, a chiarirsi e molti di essi fanno la loro ricomparsa. È il caso, per esempio, di Cosi e Leon, i due bambini apparsi in uno dei primi episodi della serie; del terribile coniglio Pauly; del Barone di Munchausen che aiuterà Tom in una situazione pericolosa; oppure di Miri, la sceneggiatrice introdotta nello story-arc ispirato ai fumetti supereroici della Golden Age. E assume notevole rilevanza la detective australiana Didge che ha esordito nel volume precedente.

È proprio lei, infatti, che nel corso di un’indagine subisce una strana esperienza e incontra Lizzie Hexam, la ragazza che Tom ama. Ma quest’ultima non era morta? La donna si mette quindi in contatto con Tom e lo informa dell’accaduto e questi prende una cruciale decisione. Andrà alla ricerca di Lizzie. Particolare non di poco conto: si trova in una dimensione che potrebbe essere l’Ade della leggenda di Orfeo ed Euridice. Chi è il regnante di quel luogo? La risposta lascerà Tom senza parole; ma la sorpresa più grande l’avrà quando entrerà in contatto con un individuo impensabile. Dal canto suo, Richie il vampiro non è messo meglio e anche in questa occasione l’ambigua Madame Rausch ci metterà lo zampino.

Se da un lato Carey risolve in parte i misteri della sparizione del padre di Tom, dall’altro introduce nuovi enigmi, delineando una story-line intrigante influenzata dalle leggende aborigene, dal concetto di ‘dreamtime’, dalla psichedelia, dal romanzo di Joan Lindsay ‘Picnic ad Hanging Rock’ e, come ho scritto, ci saranno riferimenti al mito di Orfeo ed Euridice. I testi di Carey sono come di consueto ben impostati e non privi di sperimentalismi e i dialoghi risultano efficaci.

Quanto alla parte grafica, il penciler regolare Peter Gross fa un ottimo lavoro, caratterizzando egregiamente i personaggi e ricorrendo a una costruzione creativa della tavola. In un paio di episodi è coadiuvato alle chine dall’altrettanto bravo Dean Ormston, il cui stile si impone su quello di Gross, con esiti espressivi davvero interessanti. Insomma, pure stavolta The Unwritten si conferma un must. E concludo con un avviso: il finale del tp costituirà per chiunque un’incredibile colpo di scena poiché appariranno alcuni protagonisti di una delle serie Vertigo più amate ed acclamate degli ultimi anni. Perciò non perdete questa sorpresa.

Voto: 8

Articoli Correlati

Yu-Gi-Oh! è una delle serie più famose è amate dagli appassionati soprattutto per via dei deck creati dalla mente geniale del...

09/08/2022 •

12:00

La saga finale di One Piece è iniziata e dopo tanti capitoli, la guerra di Wano si è conclusa con successo. Tuttavia, dato che...

09/08/2022 •

10:09

Lo scrittore Greg Pak fa ritorno a “Planet Hulk” per una nuova serie, Planet Hulk: Worldbreaker. Planet Hulk:...

09/08/2022 •

10:00