Marvel – Le edizioni italiane. Intervista ai curatori del volume

Pubblicato il 5 Novembre 2013 alle 14:00

Fuori dai normali canali di distribuzione, e grazie al tam-tam della rete, spesso si trovano saggi e volumi dal gusto decisamente particolare. E’ grazie alla rete ho scoperto l’esistenza di un progetto davvero interessante che ha preso forma con il titolo Marvel – Le edizioni italiane. In questo articolo scambieremo due parole con i curatori del volume.

Il volume Marvel – Le edizioni italiane è una “pubblicazione limitatissima destinata ad un pubblico amatoriale” (cit, pag.2) che risulta essere un lavoro davvero certosino e dettagliato.
Personalmente, ho davvero gustato le sue pagine per darmi una bella rinfrescata sulle pubblicazioni Marvel in terra italica e mi ha fatto scoprire che nella mia libreria si nascondono davvero piccoli gioielli cartacei.

Dopo questa dovuta e necessaria premessa diamo subito la parola direttamente ai curatori del libro Maurizio Cirillo, Loris Costa e Luca Dolcini.

Ciao ragazzi, è doveroso iniziare con le informazioni su di voi. Presentatevi ai nostri lettori.
Collezionisti, amanti dei fumetti. Al gruppo vanno aggiunti Andrea Garrone e Guido Silvano, ma anche il gruppo storico del forum Bluearea che ha sempre attivamente partecipato agli aggiornamenti, alla verifica delle fonti e alle scelte sui metodi di archiviazione. Il nostro comune denominatore è che già 20 anni fa facevamo più o meno lo stesso lavoro su questi dati. Oggi ci sono più collezionisti di comics e, come diciamo anche nel libro, la schiera degli appassionati sta cambiando un pò. Meno bonelliani, maniaci delle strisce e più hardcore sui comics.

Raccontateci cos’è Marvel – le edizioni italiane e come è stata la sua genesi.
E’ un’idea nata tantissimi anni fa. Tenere viva e aggiornata una tale mole di dati è un’impresa enorme, sia per i continui riscontri su nuove scoperte, sia per la mole incredibile di materiale nuovo che si sta pubblicando in Italia. Inoltre ultimamente si sono moltiplicati i filoni.

Marvel, le edizioni italiane 01

Visto che questo libro è una produzione amatoriale destinata ad un pubblico ristretto, chi ve l’ha fatto fare a impegnarvi così tanto per un lavoro di ricerca così laborioso e certosino?
Pura goduria! Il perché la si generi.. NON LO SAPPIAMO… ce lo chiediamo da una vita.
Ricordi la battuta dell’Uomo dei fumetti nel film dei Simpson? Uguale :)

Nei ringraziamenti vedo che citate Marco Marcello Lupoi, direttore di Panini Comics, vi siete confrontanti con lui per scrivere il libro?
No! Cioè sì… c’è stato un confronto su altre questioni, lui ha visto qualche bozza di quello che doveva essere il lavoro e ha espresso entusiasmo per il dettaglio e per la mole di informazioni. Ma non si è mai scesi nel merito dei dati. Comunque il suo gradimento preliminare è stato una forte spinta per velocizzare fasi della lavorazione che erano lentissime da anni. Siamo sicuri che Lupoi e i vertici della Walt Disney Italia saranno soddisfatti degli esiti di questo lavoro di catalogazione.

Ora entriamo più nel dettaglio. Dopo una doverosa premessa storica, arriviamo nella sezione “Pre Marvel Universe”. A leggere bene credo proprio che sia stata la sezione peggiore da scrivere e quella più complicata, viste le scarse fonti da cui attingere.
Sì, hai ragione. Inoltre è la sezione che presenta più aperture a futuri aggiornamenti. Non solo è difficile confrontare e controllare le fonti, ma ci sono difficoltà praticamente insormontabili dovute all’anarchia totale nelle scelte editoriali dell’epoca.

La sezione “Pre Marvel Italia”, dove si parla degli albi della Corno e del magico ritorno dei supereroi in Italia ad opera di Star Comics e Play Press, è stata la parte più struggente da leggere per il sottoscritto. Ricordo con un sorriso quei tempi caotici, dove c’era la corsa da parte delle case editrici ad accaparrarsi le licenze dei personaggi Marvel. E’ stato più difficile catalogare le uscite della Corno o la caotica pubblicazione della Play Press?
No. Quella è stata la cosa più facile, perché ci sono tanti collezionisti dediti al settore che ti possono aiutare a trovare le fonti sia per il periodo Corno che per quello successivo. Non hai idea di come un collezionista che trova una mancanza o una inesattezza diventa un uragano irrefrenabile che ti fornisce spiegazioni e materiale per farti rettificare il dato. Forse è più articolato catalogare il materiale degli ultimi anni, esce di tutto e da tutte le parti, fumetterie, edicole, giornali con allegati, enciclopedie, collezionabili, grandi magazzini, dvd, giochi ecc ecc.. mancano (per ora) solo i pescivendoli per gli allegati ai merluzzi… anche se non ci sorprenderemmo di trovare una variant Namor da qualche parte.

Nella sezione “Post Marvel Italia” la cosa difficile immagino sia stata la quantità di albi da catalogare. Parliamo di un periodo florido per la Marvel e quindi anche di una diversificazione delle offerte.
Sì, virtualmente si sarebbe trattato della cosa più laboriosa. Hai pienamente ragione. Ma noi per fortuna abbiamo da oltre 10 anni un aggiornamento settimanale delle liste, con diversi collezionisti che controllano e vagliano i nuovi inserimenti. Questa è una delle ragioni che rende l’opera UNICA e inestimabile.

Infine le gustose appendici. Personalmente mi ha fatto sorridere quella dedicata alle variant cover, croce e delizia di ogni vero collezionista. Cosa ne pensate di questa vera piaga che ultimamente sta tornando prepotentemente alla ribalta anche grazie alla politica della RW-Lion?
Sai che pensiamo? Che se hanno rotto le scatole a noi che adoriamo queste cose… il problema comincia a essere veramente serio. Da grandi appassionati anche di fumetti DC ci siamo trovati in questi giorni a fare una valutazione… RW-Lion in un anno ha fatto più edizioni limited/variant di tutti gli altri editori di comics in Italia messi insieme in 50 e passa anni!!!

No! Non ci piace per nulla

Marvel, le edizioni italiane 02

Dopo le lodi una piccola e personale critica. Sulla gestione del materiale Play Press ho notato che nelle collane ombrello (vedi la mitica Play Extra) avete scelto di non indicare i titoli dell’albo, ma solo i numeri interessati da materiale Marvel. Vista la caotica gestione della casa editrice romana, personalmente mi tornerebbe comodo conoscere quale personaggio era stato ospitato e in quale numero.
Hai ragione. Ci piace molto come suggerimento. Sai che ti diciamo… per ora abbiamo ricevuti alcuni consigli per una ristampa. Ci riferiamo a cose tipo rettificare il grado di impegno di Arbore nel settimanale Big o sull’opportunità o meno di utilizzare il punto per indicare le iniziali degli artisti Marvel. Elementi che sinceramente che ci hanno sorpreso per quanto sia ricercato il “dettaglio” in questo tipo di lavori. Ma il tuo consiglio lo troviamo assolutamente da approfondire.

Nell’introduzione specificate che il vostro lavoro non è concluso. L’universo Marvel naturalmente verrà ancora (speriamo) pubblicato anche nei prossimi anni. Avete intenzione in futuro di aggiornare il vostro libro?
E’ già aggiornato, come ti abbiamo detto settimana per settimana viene aggiornato e controllato a più mani… e ogni volta che salta fuori un nuovo gioiellino (perché questo è certo… non si finisce mai di fare scoperte) i migliori collezionisti d’Italia impazziscono nel ricercare il materiale e le fonti. Poi su come gli aggiornamenti potranno riprendere forma in un nuovo e aggiornato volume, non so risponderti. Diciamo che ci sono diverse soluzioni da vagliare.

Marvel – Le edizioni italiane naturalmente non tocca le pubblicazioni della Distinta Concorrenza. Immagino che un libro targato DC potrebbe essere un progetto sfizioso visto la travagliata vita editoriale in Italia di Batman e soci. Sarete intenzionati in futuro a ripetere lo stesso tipo di progetto anche per gli eroi di casa DC Comics?
Si! Pensa che il progetto DC è perfino precedente a quello Marvel, molto più ricco di aneddoti, peculiarità, perle e storia. Purtroppo è anche il più difficile perchè mancano collaborazione per gli aggiornamenti e il confronto delle fonti. Questo allunga i tempi e tutto al momento ha contorni indefiniti. Chiunque pensi di essere disponibile a collaborare è naturalmente bene accetto e non esiti a contattare Maurizio su Facebook all’account Mblusei comics.

Infine, naturalmente vi chiedo di indicare a chi fosse interessato le modalità di acquisto del vostro libro.
Beh no… per ora risulta sold out, abbiamo esaurito tutte le copie che volevamo distribuire a chi entrava nel progetto. Ci sono in giro anche diverse copie che abbiamo dato in visione ad addetti del settore che volevano visionare le nostre ricerche. Di tanto in tanto qualche copia torna alla base e la giriamo a chi vuole averne una in forma cartacea (potete scriverci a marvelleedizioniitaliane@gmail.com per mettervi in coda). Come ho detto, in futuro potrebbe esserci qualche sorpresa su una nuova edizione aggiornata, sulla pagina facebook dedicata troverete le anticipazioni; invece per chiunque voglia partecipare attivamente al controllo delle fonti e agli aggiornamenti vi aspettiamo sul forum BLUEAREA.NET, dove a breve troverete online anche il nuovo favoloso database Marvel, uno dei più completi a livello mondiale… sempre ovviamente tutto per pura passione!!

Un brindisi agli amici assenti.

Articoli Correlati

One Piece riesce sempre a equilibrare il tutto e tra lacrime, sangue, sconfitte ed emozioni varie il pubblico ha sempre qualcosa...

30/11/2022 •

08:20

Che Christopher Cantwell fosse un grandissimo fan di Patsy Walker, Hellcat, non è mai stato un mistero. Ha da subito utilizzato...

29/11/2022 •

19:00

Tra le uscite Marvel targate Panini del 1 dicembre 2022 troviamo Moon Knight: Black, White & Blood, l’antologia a tre...

29/11/2022 •

18:00