Recensione Batman R.I.P. – Planeta DeAgostini

Pubblicato il 7 Settembre 2010 alle 08:42

Autori: Grant Morrison, Tony Daniel
Casa editrice:
Planeta DeAgostini
Provenienza:
Stati Uniti
Prezzo:
16,95 euro


Benchè Grant Morrison sia da tutti riconosciuto come uno dei più talentuosi e brillanti scrittori di comics attualmente in circolazione, il suo ciclo di storie su Batman non sempre si è rivelato all’altezza delle aspettative… Le storie, infatti, erano spesso poco chiare o poco convincenti, forse anche perché “diluite” su troppi numeri. La parte del leone in genere la facevano più le splendide tavole di Andy Kubert che non le sceneggiature dell’autore scozzese, che con il tempo, però, ha iniziato a delineare una trama più ampia, di cui ha disseminato indizi numero dopo numero.

Il culmine di questo suo grande mosaico arriva proprio con Batman R.I.P., ciclo conclusivo di questa sua avventura sulla collana dell’Uomo Pipistrello, dove tutti i nodi verranno al pettine e nuovi scenari si apriranno sulle strade di Gotham City.

Morrison finalmente ci svela chi sono i componenti del misterioso gruppo noto come “Guanto Nero”, che da tempo stava tentando di mettere i bastoni fra le ruote al Cavaliere Oscuro,  spingendolo sempre di più verso la follia. Tutto ciò che Batman rappresenta viene messo in discussione, facendo leva proprio sulla sua psiche e sulle sue angosce interiori, visto che i suoi nemici sanno tutto di lui, compresa la sua identità !

In questo gioco al massacro viene fatta partecipare anche una scheggia impazzita come il Joker, sempre più crudele e inquietante, e immancabile ogniqualvolta la sua nemesi sprofonda verso la pazzia….

Nonostante anche stavolta la sceneggiatura presenti  qualche passaggio poco chiaro o improbabile, nel complesso Batman R.I.P. si può considerare un buon finale, che ti tiene incollato dall’inizio alla fine e in cui dramma e azione si mescolano perfettamente,  in un vortice di eventi a cui partecipa praticamente tutto il cast di personaggi ( sia alleati che nemici ) inseriti da Morrison nella sua run su Batman.

Il vero colpo di genio dello scrittore è stato, più che altro, quello di riuscire a imbastire una trama così intensa e drammatica attingendo dalle strambe e fantascientifiche storie del Pipistrello degli anni ’60, snobbate ormai quasi da tutti, in quanto ritenute troppo ingenue e sopra le righe. Fortunatamente a Morrison non manca il coraggio e non ha paura di osare… vedi anche l’introduzione di Damian, il figlio di Batman, nato nella saga Il figlio del Demone e finora sempre considerata fuori continuity.

L’aspetto grafico, invece,  è tutto ad opera di Tony Daniel, disegnatore non eccelso, ma sicuramente in via di miglioramento. Il suo tratto, infatti, è sempre un po’ legnoso e piatto, ma nel complesso apprezzabile, soprattutto nelle scene a più ampio respiro, come le splash page.

Anziché proseguire la vicenda sul mensile, la Planeta decide di pubblicare questa importante saga in sei parti in un bel volume cartonato, che comprende anche qualche extra, come schizzi o copertine scartate del disegnatore Tony Daniel, oltre a tutte quelle ufficiali, sempre ad opera di Daniel e del mitico Alex Ross . Peccato per i soliti refusi qua e là a livello di lettering, su cui comunque si può soprassedere….


Voto: 7/8

Articoli Correlati

Un Cavaliere Oscuro alle prime armi dovrà fare i conti coi poteri forti di Gotham City e un “impostore” che tenterà di...

18/10/2021 •

14:13

Come ormai sappiamo negli ultimi anni, in particolare da quando i Marvel Studios si sono imposti sul mercato diventando leader...

18/10/2021 •

10:00

La serie anime che adatta il seinen manga storico Kingdom – La Guerra dei 500 anni di Yasuhisa Hara proseguirà con la...

17/10/2021 •

18:37