Cosa sono i manga Gekiga?

Cosa è un manga Gekiga? Scopriamo la nascita del nome e parliamo del genere

Pubblicato il 28 Agosto 2022 alle 10:00

Nei vari generi giapponesi troviamo davvero tante sfaccettature e tra queste è presente anche quello Gegika. Ma esattamente cosa è un manga Gekiga? Questo genere è nato intorno agli anni ’60 e letteralmente dal giapponese si può tradurre con “Immagini drammatiche” visto che la sua nascita è allegata ad un determinato periodo abbastanza complesso per la popolazione nipponica.

Questo genere è davvero importante per la storia del medium, dato che riesce a “sdoganare” il volto che aveva il manga in quel periodo, riuscendo ad ampliare il medium verso un pubblico adulto. Cosa è un manga Gekiga? Il termine fu coniato nel 1957 nelle pagine dell’antologia Machi da Yoshihiro Tatsumi, il fautore di questo drammatico genere.

Cosa è un manga Gekiga?

Quest’ultimo aveva appunto l’obiettivo di distinguersi dal manga destinato ad un pubblico più giovane durante il dopoguerra, ricalcando situazioni strazianti, complesse e concetti rivolti ad un pubblico adulto; sia per personaggi, scene e scrittura.

Il genere, da come avete già capito, poneva ai lettori una ventata d’aria fresca diversa da quello che il pubblico conosceva fino a quel momento, dato che si “oppone” a quanto fatto in precedenza, ponendo storie marcie, di reietti oppure di persone sensibili fatte a pezzi dall’umanità e tanto altro. Vediamo alcuni consigli/esempi:

Cosa è un manga Gekiga?

  • Una Vita Tra i Margini
  • Crocevia
  • L’Uomo senza Talento

Una vita tra i margini

Yoshihiro Tatsumi è una delle figure più importante per il genere Gekiga. Pioniere di questo genere ha saputo prendere gli insegnamenti del suo maestro Osamu Tezuka raccontando un affresco dipinto durante il secondo dopoguerra, tratteggiando dei racconti dolorosi, sofferenti, ma allo stesso tempo lucidi, sul Giappone della ricostruzione e sulla nascita di uno dei più importanti movimenti nella lunga e variegata storia del manga.

Crocevia

Anche qui Tatsumi pone al pubblico sei racconti strazianti e violenti, dove mette all’opera tutto il suo rigetto verso l’umanità, capace di atroci angherie verso le persone dal cuore nobile e dall’animo forte ed allo stesso tempo debole. Racconti forti “difficili da digerire” anche per un pubblico navigato.

L’Uomo senza talento

Un racconto strazianti e realistico dove un mangaka disilluso cerca di mantenere la propria famiglia lasciando il suo sogno per fare i lavori più umili e massacranti. Un racconto malinconico e drammatico sulla povertà e sulle scelte difficili che la vita ci impone una volta arrivati ad un “punto di non ritorno”.

TAGS

Articoli Correlati

Avevamo già discusso di Oni: Thunder God’s Tale, la prossima serie Netflix che parlerà in maniera interessante e leggera...

28/09/2022 •

08:00

Jujutsu Kaisen è pronto a fare il suo ritorno con la seconda stagione animata il prossimo anno e di recente abbiamo riportato...

28/09/2022 •

07:00

In un video pubblicato sulla sua pagina Twitter, l’attore di Deadpool Ryan Reynolds ha confermato che Hugh Jackman tornerà...

27/09/2022 •

23:53