I 7 migliori anime dove si può imparare qualcosa

Pubblicato il 25 Febbraio 2020 alle 09:00

Insegnamenti che, talvolta, possono aiutare ad affrontare in modo diverso la quotidianità, i propri problemi personali o semplicemente ricavare delle lezioni su come approcciarsi alla vita. In termini molto più semplici gli anime hanno anche il potere di insegnare nozioni vere e proprie di cultura generale.

Guardare gli anime aiuta quindi ad imparare qualcosa di nuovo. Grazie a queste serie potrete arricchire il vostro bagaglio culturale.

Food wars

Food wars

A differenza di quanto credono in molti, Food wars non è solo ragazze mezze nude e riferimenti sessuali molto espliciti. Si parla spesso di cucina e non solo di quanto è bello o buono un piatto, ma anche del modo per realizzarlo.

Certo non si tratta di un vero e proprio programma di cucina, ma partendo dagli ingredienti e dalle tecniche di cotture che vengono applicate non è difficile riuscire a ricreare il piatto anche nella realtà. Una discreta alternativa per coloro che sono stanchi dei soliti masterchef e compagnia varia.

Shigurui

Shigurui

Il mondo dei samurai, i nobili e letali guerrieri del sol levante ha sempre appassionato e incuriosito noi occidentali. Nel corso degli anni sono molti i libri, le fiction, i saggi e i film che hanno provato a rappresentare l’universo di questi nobili combattenti. Ben presto la finzione si è mescolata con la realtà.

L’anime shigurui, e soprattutto il manga, porta un po’ di luce sul mondo spietato e tutt’altro che semplice mondo dei samurai. Ambientato all’interno di una delle più forti e importanti scuole di scherma del paese ripercorreremo il periodo di gloria e l’ascesa dei potenti allievi samurai del dojo.

Golden kamui

Golden kamui

Non solo la trama è buona e i personaggi ben realizzati, Golden Kamui è anche a suo modo istruttivo. Rimaniamo sempre nella terra del Giappone, nell’isola più settentrionale dello stato, una terra ambita da molti per i suoi luoghi di villeggiatura, ma molto ostile e poco abitabile fino a qualche decina di anni fa.

Conosciamo meglio l’antico popolo degli Ainu, immergendoci in quelle che sono le loro tradizioni, modi di vivere, cibi e tecniche di sopravvivenza. Il tutto contornato da una per nulla banale caccia al tesoro milionaria.

Bakuman

Bakuman

Che i maestri Oba e Obata fossero abituati a realizzare capolavori era una cosa che si sapeva, ma che il come realizzarli potesse diventare a sua volta un manga di enorme successo ha dell’incredibile. Bakuman porta in scena i tormenti, le difficoltà e la determinazione di due adolescenti che hanno solo un sogno: diventare dei famosi mangaka.

Tra fallimenti, rivali e nuovi progetti si avvicinano sempre più alla meta. L’anime mostra a meraviglia i difetti, i punti di forza, la competitività e il duro lavoro che c’è dietro la realizzazione di ogni manga. Effettivamente la serie è un po’ datata, ma da allora le cose non sono cambiate poi molto.

Hataraku saibu

Cells at work

La versione orientale del nostro Siamo fatti così o Esplorando il corpo umano è Hataraku saibu (cellule a lavoro). Lo spettatore può entrare e conoscere i meccanismi biologici che muovono il proprio corpo. A differenza di Esplorando il corpo umano, nell’anime i globuli rossi e bianchi, i batteri e tutte le altre cellule hanno forme umane/umanoide e i meccanismi sono rappresentati come se fossimo all’interno di una città.

L’anime spiega in modo facilitato, ma chiaro e preciso, che cosa succede al nostro corpo al presentarsi di tagli, surriscaldamento corporeo e altre malattie, allergie, contusioni o invasioni da parte di agenti esterni nocivi.

Spice & wolf

Spice & wolf

Fantasy, avventura e soprannaturale sono tutte classificazioni con cui etichettare Spice & wolf, tuttavia non sono l’elemento principale dell’opera. Più che azione nell’anime c’è contrattazione e astuzia. L’ingegno di un abile mercante accompagnato da Holo, una divinità lupo.

Prezzi, influenze del mercato, come avvantaggiarsi dal cambio di valuta tra una città e l’altra e molto altro ancora. Questi sono i temi principali trattati dalla serie. Una lezione di economia quindi? Più o meno sì, ma in una versione molto più soft e digeribile.

Shirobako

Shirobako

Se con Barakamon vediamo il come si realizza un manga, Shirobako mostra le enormi difficoltà che ci sono dietro la stesura, il disegno, l’animazione, il doppiaggio, la scelta dei colori e la messa in onda di un anime.

La serie non è leggera e in più di un punto parla in linguaggio piuttosto tecnico. Gran parte delle nozioni di base vengono spiegate con le prime puntate, mentre altre sono lasciate alla cultura generale dello spettatore. Non sempre è facile e piacevole seguire Shirobako, ma il come è riuscito a rappresentare l’arduo lavoro delle case di animazioni è qualcosa di spettacolare.

Articoli Correlati

Planet Manga ha annunciato di recente direttamente sulla pagina Facebook ufficiale l’arrivo di Sakamoto Days in formato...

07/08/2022 •

20:15

I personaggi storici di Vinland Saga, una delle storie più appassionanti degli ultimi anni rispecchiano gran parte della...

07/08/2022 •

12:00

Per l’anime dedicato alle storie di Junji Ito manca ancora qualche mese (ottobre è la data di uscita), ma questo non...

06/08/2022 •

15:00