The Promised Neverland – Episodio 12: 150146 | Recensione

0
Finale di stagione assolutamente perfetto per questa altrettanto perfetta serie di animazione.

Non è certo difficile intuire, anche senza aver visto questa ultima, meravigliosa puntata di The Promised Neverland, come possa essersi concluso il mirabolante e pirotecnico tentativo di fuga dei nostri piccoli eroi dal Grace Field, ma se la conclusione di questo arco narrativo è scontata, tutto il resto della narrazione non lo è affatto. Non mi soffermerò molto su alcuni dettagli, mentre altri non li menzionerò nemmeno per non togliervi il gusto della scoperta, ma se volete una analisi un po’ più approfondita potete legger un mio articolo speciale apposito, ma vi sconsiglio di farlo prima di guardare questa meravigliosa e toccante ultima puntata che segna uno dei finali di stagione meglio riusciti degli ultimi tempi.

BREAKTHRU

Finalmente, il grande momento della svolta è giunto: ora che tutto è pronto e che la Mamma Isabella è stata distratta dall’incendio del Grace Field, ai piccoli non resta che darsi alla fuga. Già, ma come? Norman aveva percorso dall’alto l’intero muro perimetrale di quell’Inferno e aveva scoperto che l’unica via di fuga da lì era un ponte. Anche Isabella e le misteriose e mostruose creature divora-bambini ne sono perfettamente a conoscenza, per cui, una volta allertata la sicurezza, è proprio lì che si concentreranno i suoi sforzi.

Non dobbiamo dimenticare mai, però, il motivo per cui questi bambini vivono al Grace Field: sono capi pregiati di bestiame umano, i più pregiati fra tutti gli stabilimenti, e, come se non bastasse, fra i fuggitivi ce ne sono due particolarmente preziosi, che non vanno assolutamente feriti o danneggiati in alcun modo. Quanto agli altri, beh, l’importante è che lascino intatti i loro succulenti cervelli.

Dunque, la sorveglianza è stata prontamente allertata, e la Mamma si è messa all’inseguimento dei ragazzi: raggiungere quel dannato ponte non sarà facile. Ma se ci fosse un altra via di fuga?

GOTTA LEAVE YOU ALL BEHIND AND FACE THE TRUTH

Non importa quanto sarà rischioso, ma Emma è assolutamente decisa a portare via da lì tutti i suoi amici. Quando Ray aveva ormai gettato la spugna dopo la morte di Norman, il peso di quel dolore e della preparazione di un piano di fuga è gravato quasi unicamente sulle spalle di questa forte e coraggiosa dodicenne, il cui ottimismo e la cui volontà ferrea sono stati la miccia che ha acceso gli animi dei suoi compagni, anche dei più piccoli fra loro. Non è più necessario che alcuno di loro perda una vita così giovane e in maniera così brutale, disumana e disumanizzante. Nemmeno Ray, il quale, sempre grazie alla sua amica Emma, ha riscoperto in fondo al suo cuore la luce della speranza, ormai oscurata dalla spedizione di Norman: forse potranno davvero riuscire a scappare da lì; forse, non deve più morire nessuno al Grace Field.

Ciò che si cela nel mondo reale al di fuori del Grace Field è una enorme incognita, ma se proprio devono morire, tanto vale provare a farlo da persone libere.

WHEN THE WHOLE THING COMES CRASHING DOWN, DON’T ASK ME WHY

La fuga dei piccoli ospiti del Terzo Stabilimento, quello nel quale vengono allevati i capi più pregiati, costituisce soltanto un piccolo passo di un cammino che si prospetta lungo e tortuoso: ora che i piccoli sanno che tantissimi altri bambini si trovano a vivere nelle loro stesse condizioni, come possono allontanarsi dal Grace Field e vivere le proprie vite come se così non fosse? Quanti altri stabilimenti ci sono sparsi nel mondo, e dove si trovano? Per adesso, i ragazzi sanno solo che il loro orfanotrofio è collegato direttamente con il Quartier Generale di questa misteriosa e spietata organizzazione, ma non sanno nemmeno dove si trovano in questo momento.

Il mondo esterno, di cui non sanno praticamente nulla, potrebbe essere ben più spietato del loro orfanotrofio, senza contare che quei mostri non rinunceranno certo così facilmente a mettere le mani su dei capi di bestiame come Ray ed Emma, allevati con cura per ben 12 anni in vista di un ospite particolare…

Anche se la prima stagione di The Promised Neverland si è conclusa ieri, come era prevedibile questa bellissima serie è già stata rinnovata per la sua seconda stagione, come potete leggere in questo nostro articolo.

The Promised Neverland è distribuito in simulcast con il Giappone, legalmente e in maniera del tutto gratuita qui in Italia dalla piattaforma online VVVVID.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui