The Flash 5×15 – King Shark vs. Gorilla Grodd | Recensione

0
La cura per i meta-umani è pronta, testarla sarà però più complicato del previsto.

Avevamo lasciato The Flash due settimane fa con quello che era stato senza ombra l’episodio meno incisivo di questa altalenante quinta stagione – la nostra recensione QUI. L’episodio era servito, con un canovaccio già abusato dalla serie, per riportare al centro dell’attenzione Nora – vera protagonista della stagione – ma aveva miseramente fallito dal punto del pathos della rivelazione a fine episodio avendo già dato agli spettatori tutti gli elementi per “metterla insieme” da soli già negli episodi precedenti.

Questa settimana si riparte con un episodio dal titolo roboante King Shark vs. Gorilla Grodd. La cura per  meta-umani di Cisco è pronta, ora c’è solo necessità di un soggetto per il testo. Il Team Flash quindi decide di rivolgersi all’ARGUS che ha in custodia King Shark, su di lui gli effetti della cura sarebbero stati senz’altro subito evidenti. Shark è ora in grado di comunicare grazie ad una “corona telepatica”, quando però il Team Flash propone al mostruoso umanoide l’esperimento, questi ha una reazione violenta strappandosi la corona e fuggendo.

Flash, Vibe e XS lo rintracciano e Barry, messo alle strette, inietta la cura senza il suo “consenso”, cura che, apparentemente, sembra funzionare ma è instabile. Caitlin e Cisco contestano a Barry di aver iniettato la cura in maniera troppo avventata tuttavia indagando scopriranno che la corona è perfettamente funzionante… proprio in questo momento qualcosa si impadronisce di Cisco e Caitlin che attaccano Barry.

Dietro questo attacco c’è ovviamente Gorilla Grodd che vuole impadronirsi della corona per aumentare le sue capacità ed estendere il suo controllo a più individui contemporaneamente. Intanto Iris è ancora scossa dall’attacco di Cicada e dal loop temporale costringendo Joe ad un intervento.

Per sconfiggere Grodd però ci sarà bisogno dello sforzo congiunto di Flash, Xs e dello stesso King Shark.

King Shark vs. Gorilla Grodd è un altro episodio di passaggio che serve a riportare in primo piano un altro filone narrativo, quello relativo alla cura per meta-umani ad oggi l’arma segreta del Team Flash per battere Cicada.

Con questo obbiettivo bene in mente showrunner e sceneggiatori confezionano un episodio semplice mascherando le loro intenzione utilizzando due dei personaggi più caratteristici della serie ovvero Gorilla Grodd e King Shark.

Come ovvio che fosse l’episodio è strutturato di modo tale da costruire il giusto climax per l’inevitabile battaglia finale che ripaga gli spettatori con delle ottime scene in cui la CGI, sempre a bassa budget, fa il lavoro egregiamente.

Purtroppo però l’episodio non riesce ad andare oltre alla sufficienza non tanto perché di fatto serve solo ad annunciare che la cura è pronta ma soprattutto perché, anziché far virare l’episodio su territorio prettamente supereroistici o sci-fi, cerca di dare a King Shark un background in cui la componente drama riaffiora senza un particolare motivo così come nella sotto-trama, francamente inutile, di Iris.

C’è stato senz’altro un lieve miglioramento rispetto all’ultimo episodio ma The Flash è ancora lontanissima dalla sua forma migliore: troppi filoni narrativi aperti e troppo pochi realmente soddisfacenti nello sviluppo e nell’esecuzione e a risentirne sono anche alcuni personaggi tenuti troppo in disparte.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui