Mentre si dipana il mistero sulle origini di Kory, il destino di Rachel subirà una clamorosa accelerata.

Avevamo lasciato Titans la scorsa settimana con un episodio bizzarro – la nostra recensione QUI – non tanto per la sceneggiatura quanto per la decisione degli showrunner di interrompere il cliffhanger dell’ottavo episodio per narrarci le origini segrete, con tanto di primo incontro fra Hank Hall e Dawn Granger, futuri Hawk e Dove. L’episodio era terminato poi in maniera propedeutica con la richiesta di aiuto, telepatica, di Rachel.

E proprio da Rachel e da Kory riparte il decimo episodio intitolato Koriand’r. Il ritorno in Ohio di Dick e Donna e il loro provvidenziale intervento evita che Kory uccida Rachel, tramortita da Donna però la stessa Kory non ricorda nulla dell’attacco ma inizia finalmente a fare chiarezza sui confusi flashback che ormai la tormentavano.

Seguita a debita distanza da Donna e Dick, Kory arriva in un capannone dove finalmente scoprirà le sue origini segrete ma non solo. Anche le sue ricerche assumeranno maggior completezza recuperate le ultime fondamentali, ma apocalittiche, informazioni su Rachel ma soprattutto su sua madre Angela… quello che finora Dick e Kory pensavano di aver compreso sul destino di Rachel verrà clamorosamente rovesciato in pochi istanti.

Proprio Rachel intanto è spaventata dall’improvviso “colpo di frusta” dei suoi poteri, mentre Gar inizia ad avvertire un forte senso di oppressione prima e un dolore fisico poi. Il tutto è orchestrato da Angela, un piano perfetto che in pochi decisivi istanti si compie alla perfezione. Dick, Donna e Kory sembrerebbero essere arrivati in ritardo.

Koriand’r si muove inizialmente su due binari narrativi paralleli incanalando sia l’animo più horror della serie sia quello più investigativo.

Tuttavia le due grandi rivelazioni dell’episodio vengono un po’ soffocate da uno svolgimento abbastanza prevedibile, e a tratti molto lento. Mentre la parte con protagonista Rachel fa eco con il suo sviluppo “intimista” a certi stilemi dell’Arrowverse, quello di Kory procede spedito facendo un po’ di chiarezza non solo sulle origini – liquidate forse in maniera troppo sbrigativa – ma anche su quelle di Rachel e sulla minaccia che la ragazza rappresenta.

Un paio di momenti d’atmosfere la regia è piatta e si limita ad accompagnare la sceneggiatura che costruisce sequenze puramente “riempitive” per le due grandi rivelazioni appena citate dell’episodio. Quello che colpisce, in negativo, dell’episodio e la totale mancanza di supporto dato al personaggio di Kory che in pratica deve rivelarsi “da sola” con Dick e Donna testimoni passivi; fortunatamente il twist di Rachel e sua madre funziona relativamente meglio e avrebbe forse meritato uno spazio e un percorso più approfondito di modo da risultare più incisivo.

Titans continua la sua strana marcia verso il finale di stagione… una marcia difficoltosa nella misura in cui showrunner e sceneggiatori nel tentativo, forse, di mischiare le carte in tavola stanno frammentando la narrazione con scelte interlocutorie come ad esempio l’aver ripreso i personaggi di Hawk e Dove per poi ignorarli in questo episodio. In definitiva quest’ultima parte di prima stagione sta soffrendo di una certa mancanza di organicità che avrebbe senz’altro aiutato a mantenere alta l’attenzione degli spettatori.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui