Arrow -- "Elseworlds, Part 2" -- Image Number: AR709d_0236b -- Pictured: Ruby Rose as Kate Kane/Batwoman -- Photo: Jack Rowand/The CW -- © 2018 The CW Network, LLC. All Rights Reserved.
Seconda parte del crossover fra The Flash, Arrow e Supergirl – Elseworlds. Barry, Oliver e Kara si recano a Gotham City per rintracciare il misterioso individuo responsabile del loro piccolo “scambio di ruoli”.

Era iniziato ieri con il nono episodio di The Flash – la nostra recensione QUI – l’attesissimo crossover annuale dell’Arrowverse, intitolato Elseworlds. Barry e Oliver si era risvegliato l’uno nella vita dell’altro e faticosamente erano riusciti a convincere proprio il Team Flash dell’anomalia; nel frattempo i due avevano raggiunto Terra-38 cercando l’aiuto di Supergirl e trovando anche quello di suo cugino Superman: i quattro eroi erano quindi tornati su Terra-1 per sconfiggere un pericoloso robot capace di replicare qualsiasi potere meta-umano.

In questo frangente, grazie ai poteri di Cisco, erano riusciti ad individuare e localizzare il possibile responsabile dell’anomalia a Gotham, i tre eroi erano decisi quindi a fare una piccola trasferta.

Elseworlds 2 coincide con il nono episodio di Arrow. La serie madre dell’Arrowverse sta attraverso un ottimo momento di forma e, conclusa l’eccellente parentesi che aveva visto Oliver rinchiuso in un carcere di massima sicurezza, l’avevamo lasciato con l’episodio della scorsa settimana – la nostra recensione QUI – con alcune importanti rivelazioni, l’identità del falso Green Arrow che imperversava sulle strade di Star City, e con un drastico cambio per Oliver come Green Arrow dopo essersi mostrato pubblicamente senza maschera ed essere stato di fatto “assunto” dal Dipartimento di Polizia tramite Dinah.

In Elseworlds 2, la visita di Barry, Oliver e Kara a Gotham ovviamente non sarà semplicissima mettendosi subito nei guai e venendo tirati fuori di galera (!) dalla misteriosa Kate Kane. Intanto a Star City, il Team Arrow e il Team Flash indagano sulle misteriose tempeste di fulmini e nuvole rosse che aleggiano sulla città, Felicity scopre che i disturbi meteorologici in realtà sono tentativi di brecce dimensionali.

Mentre i tre eroi si mettono alla ricerca dell’uomo visto insieme al misterioso individuo giungendo al sinistro Arkham Asylum e facendo la conoscenza di John Deegan, i rispettivi Team scoprono che le brecce sono tentativi di avvertimento di un Flash proveniente da un’altra Terra che indica che la chiave del mistero è nel libro che Deegan e l’altro individuo condividevano.

Il gruppo dovrà però affrontare una rivolta di massa causata proprio dalla fuga di Deegan aiutati dalla misteriosa Batwoman. Intanto proprio il Flash della Terra parallela farà definitivamente chiarezza su quanto sta avvenendo introducendo un pericolosissimo nemico: Mar Vu, il Monitor, intenzionato a testare le realtà in previsione di una “crisi” imminente del Multiverso.

Barry e Oliver impareranno subito quanto è difficile combattere un nemico capace di riscrivere la realtà…

Elseworlds 2 è un ottimo secondo atto del crossover dimostrandone anche l’intrinseca solidità sotto diversi punti di vista.

Rispetto al primo atto forse questo secondo soffre di una leggera compressione utilizzando lo stesso canovaccio con una prima parte più dedita al comic relief, ma fortunatamente senza strafare, e una seconda parte che vira verso un tono più oscuro sposando così l’ambientazione di Gotham, estremamente decadente quasi distopica.

Showrunner e sceneggiatori marciano un po’ troppo sul disorientamento degli eroi causato dalla situazione sparando le cartucce proprio nella seconda parte dell’episodio dove da un lato il regista James Bamford si esalta con la più classica delle rivolte ad Arkham confezionando anche delle discrete scene d’azione – da manuale quella con protagonista Diggle – mentre dall’altro grazie all’altro Flash – quello anni ’90 interpretato da un John Wesley Shipp sempre puntuale – viene fatta finalmente chiarezza sulla minaccia con l’ottimo cliffhanger finale.

I riflettori del pubblico erano puntati su questo episodio anche per l’introduzione di Batwoman, introduzione ad effetto ma forse un po’ troppo “sbrigativa”. Ruby Rose è un’ottima, e tenebrosa, Batwoman forse una meno convincente Kate Kane.

Anche Elseworlds 2 è un orgasmo di easter-egg e riferimenti forse meno plateali rispetto alla prima parte ma che comunque faranno la gioia di tutti i fan DC.

Altro punto a favore dell’episodio è senz’altro l’aver fatto maturare sia il confronto fra Barry e Oliver ritrovatisi l’uno nei panni dell’altro, con Oliver che ammette di aver sottovalutato proprio il coraggio dell’alleato che non è solo i suoi poteri come invece lasciatosi sfuggire nel precedente episodio, e soprattutto – in maniera del tutto inaspettata – di aver quasi risolto il momento di crisi fra Oliver e Felicity con cui si era concluso l’episodio della scorsa settimana di Arrow – meglio così, probabilmente showrunner e sceneggiatori si sono accorti che la strada oltre essere stata già battuta non avrebbe portato nulla alla serie se non altri momenti stucchevoli.

Non ci resta che attendere il terzo e ultimo atto del crossover con l’episodio di Supergirl previsto questa sera negli USA sperando in una conclusione degna di quanto fatto vedere finora.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui