The Seven Deadly Sins: Revival of The Commandments – Episodio 17: I Leggendari | Recensione

Pubblicato il 19 Maggio 2018 alle 15:00

Il Festival di Vaizel è finalmente iniziato, rivelando importanti informazioni su alcuni dei Dieci Comandamenti, membri del potentissimo Clan dei Demoni esiliato circa 3000 anni fa e che ora è tornato per dominare l’intera Britannia.

Lo scontro è entrato nel vivo, e i Dieci Comandamenti hanno organizzato dei match a eliminazione organizzando i partecipanti in gruppi casuali di due, che dovranno scontrarsi fra loro sempre in maniera del tutto casuale.

  • Radici demoniache

Anche Diane e Matrona stanno partecipando al torneo, ma scoprono soltanto ora che quello che viene considerato da tutti il fondatore del Clan dei Giganti, Drole, in realtà non soltanto fa parte del Clan dei Demoni, ma è anche uno dei Dieci Comandamenti! Ovviamente la notizia le lascia entrambe piuttosto scosse e smarrite:

Ma questa non sarà l’unica sorpresa, poiché anche un altro dei Dieci Comandamenti è colui che ha fondato un ulteriore Clan! Queste informazioni tendono dunque a voler dare l’idea che tutti i Clan derivino in effetti proprio da quello dei Demoni, per cui, quando ci fu la grande guerra grazie alla quale i terribili Demoni furono esiliati, è un po’ come se i Clan si stessero rivoltando contro i loro stessi creatori.

Se fosse davvero così, la guerra in atto sarebbe fra creature e creatori, tema già affrontato in molte opere e nella Bibbia stessa, la cui mitologia è la fonte primaria di ispirazione per tutta la saga di The Seven Deadly Sins, come si evince dal nome stesso della serie.

  • Il Re delle Fate

Come sappiamo, il Peccato di Accidia con il Simbolo dell’Orso, Harlequin, è l’attuale Re delle Fate, anche se, come gli farà notare una Diane che non ha ancora recuperato i suoi ricordi, in realtà le Fate dovrebbero avere le ali, dettaglio, questo, che manca al nostro King.

Nonostante Diane non abbia alcun ricordo legato a lui, sente comunque di doverlo proteggere, per cui decide di combattere tenendo al sicuro il suo amato di cui non ha memoria in un soffice nascondiglio:

Ma King non è certo tipo da restare nascosto senza far nulla, per cui di lì a breve deciderà di partecipare attivamente allo scontro, mostrandoci di cosa siano realmente capaci il Re delle Fate e il suo Tesoro Sacro, la Lancia dello Spirito Chastiefol, un’arma sacra forgiata con il legno dell’Albero Sacro che si trova unicamente nella Foresta delle Fate.

La caratteristica principale di questa stupefacente arma è la capacità di potersi trasformare in ben 10 differenti forme, ognuna delle quali, inoltre, possiede anche un vera forma, che ne potenzia ulteriormente gli attacchi.

In questo episodio potrete avere un piccolo assaggio del vero potere di Chastiefol, il primo Tesoro Sacro mostrato in The Seven Deadly Sins e la cui etimologia si può far risalire sia al verbo dell’antica lingua francese “chastiefol”, che vuol dire “punire gli stolti”, che alla leggenda di Re Artù, poiché nella storia francese del Medioevo, più precisamente fra il XIV e il XV secolo, venne scritto un testo, Le Chevalier au Papegau, nel quale la spada del Re, Excalibur, viene invece chiamata proprio Chastiefol.

 

  • Anticipazioni

Vi lasciamo infine con il breve filmato che introduce il prossimo episodio, dal titolo Da chi scaturisce quella luce?

Articoli Correlati

C’è grande attesa per The Batman e Warner Bros. ha svelato i nuovi trailer e poster del film, insieme alla durata, che...

21/01/2022 •

14:59

Encanto, il 60° lungometraggio Walt Disney Animation Studios fresco vincitore ai Golden Globes 2022 come Miglior Film...

21/01/2022 •

13:23

La serie Netflix Daredevil è sorprendentemente tornata nella classifica degli show più visti in a fine 2021, a più di tre anni...

21/01/2022 •

12:40