E3 2016 – Cosa aspettarsi dalla conferenza Playstation?

Pubblicato il 30 Maggio 2016 alle 12:30

Oramai solo poche settimane ci distanziano dall’evento videoludico più importante dell’anno, quell’Electronics Entertaiment Expo che ogni giugno riunisce tutti gli annunci più importanti del settore.

Tra gli appuntamenti più attesi della rassegna losangelina vi è sicuramente la conferenza Playstation, che, forte di decine di milioni di console vendute nel mondo, questa volta promette veramente faville.

Dopo un appuntamento dedicato alla nostalgia con i passati annunci di Final Fantasy VII Remake e The Last Guardian e dopo una deludente PS Experience a Dicembre è giunto finalmente il momento per l’ammiraglia di casa Sony di portarsi a a casa gli applausi ed il sostegno di pubblico e critica.

Sono ormai mesi che si rincorrono rumor relativi ad aggiornamenti hardware, inedite proprietà intellettuali e clamorosi ritorni di franchise storici. Sotto il segno di Playstation 4 Neo vediamo quindi cosa possiamo aspettarci da questa conferenza tra esclusive e nuove console.

PS Conference

Partiamo subito con l’elefante nella stanza, ossia tutto quel marasma di rumor, voci e finte notizie che hanno circondato un possibile aggiornamento hardware dell’attuale Playstation 4.

Che sia in programma da tempo un rinnovamento della console nipponica è oramai dato per certo, e vista sia la mole di informazioni che l’appartenenza di alcune fonti, resta solamente da capire la reale entità dell’operazione voluta da Shuhei Yoshida. Si è addirittura parlato di un upgrade della console programmato puntando alla risoluzione 4K.

Per quanto sia molto improbabile una tale risoluzione sia per i costi dei singoli componenti (servirebbero schede grafiche addirittura più potenti dell’attuale fascia alta NVIDIA) sia per la sua ancora non completa diffusione, appare comunque chiara la volontà della compagnia giapponese di rispondere alle continue critiche verso la potenza delle console current-gen con un’operazione di rinnovamento. Si tratta però di una scommessa non così certa da vincere, viste le reazioni non così entusiasmate dei giocatori.

La preoccupazione è quella di una divisione tra le varie utenze con la creazione di prodotti diversi in base alla piattaforma di destinazione. L’obiettivo di Sony deve quindi essere quello di offrire più opzioni alla sua utenza senza però rischiare di frammentarla o complicare inutilmente il lavoro degli sviluppatori.

E’ quindi possibile che la soluzione adottata dai vertici della compagnia sia quella di commercializzare due versioni di Playstation 4, di cui una più potente, capace grazie alle nuove schede AMD Polaris di maggiori livelli di dettaglio e di framerate ancorati a 60 fotogrammi.

Mantenere la stessa tipologia di architettura consentirebbe poi di non creare problemi nella produzione dei titoli, andando semplicemente a far differire le varie opzioni grafiche. L’idea di fondo rimane quella che dopo 3 anni e tonnellate di critiche e delusioni, il focus dell’azienda nipponica sia il rilancio di immagine dei sui prodotti tramite nuove esclusive e upgrade dei suoi sistemi.

Insieme a Playstation VR, che verrà distribuito a partire da Ottobre, potrebbe quindi esserci la fatidica PS4 NEO, presentata appunto nelle prossime settimane.

PS4

Continua a leggere…

TAGS

Articoli Correlati

In occasione del D23 Expo, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha annunciato per la piattaforma di streaming Disney+...

18/01/2022 •

04:31

Se dal punto di vista cinematografico le cose non sembrano procedere benissimo per Star Wars, su Disney+ si moltiplicano i...

17/01/2022 •

13:09

Tra le uscite J-POP Manga del 19 gennaio 2022 segnaliamo Miss Kobayashi’s Dragon Maid, la commedia che ha già conquistato i...

17/01/2022 •

12:24