Top & Flop Anime Autunno 2015: il meglio e il peggio – parte prima

Pubblicato il 28 Dicembre 2015 alle 15:34

Conclusasi la stagione autunnale 2015, il punto di MangaForever sull’offerta anime. Tra lance demoniache, mini cacciatori di giganti e giovani cantanti, la prima parte del nostro special.

Highschool Star Musical

stamyu anime

È un anime originale di genere commedia musicale, prodotto dallo Studio C-Station in 12 episodi, scritto da Sayaka Harada e diretto da Shunsuke Tada.
Protagonisti cinque studenti: Hoshitani, Nayuki, Tsukigami, Tengenji e Kuga che entrano a far parte dell’Accademia Ayanagi, una scuola di formazione musicale. Dopo una dura selezione i giovani vengono ammessi in una classe speciale: la Star Frame, gestita dal professore Itsuki Outori che fa parte del consiglio studentesco Kao. Hoshitani, grazie alla sua verve, positività e voglia di fare conquista man mano l’amicizia di tutti i suoi colleghi, sulle prime indifferenti nei suoi confronti. Non scoprirà mai che il mito che lo ha ispirato a diventare un idol professionista è più vicino a lui di quanto pensi.

Starmyu finisce nella zona flop perché è un prodotto che somiglia a molti altri dello stesso genere: l’ennesimo gruppo di giovani che sognano di diventare idol e frequentano un’accademia per diventarlo. Benché i protagonisti siano incantevoli e ciascuno con una propria storia e personalità, la trama è impalpabile, conta qualche cattiveria di troppo e il lieto fine è super scontato. Nota a parte le canzoni: alcune carucce, altre passabili sono usate male all’interno dell’anime. Intervallano le scene staccando all’improvviso dalla realtà, scadendo un tantino nel ridicolo.

Non bruttissimo ma decisamente banale.

Voto 5

Shingeki! Kyojin Chuugakkou

attacco giganti junior anime

La serie è una parodia del celeberrimo manga di Hajime Isayama, L’Attacco dei Giganti, tratta dall’omonimo manga scritto e illustrato da Nakagawa e Saki, prodotta dallo studio Production I.G. per la regia di Yoshide Ibata. In Italia si può vedere in streaming gratuito su VVVVID.

I protagonisti della serie sono gli stessi di Attack on Titan solo in versione chibi, e frequentano la scuola superiore dei Titani. Ritroviamo quindi tutti i personaggi che costellano il tragico universo nato dall’estro di Isayama, ma a differenza dell’opera madre Eren e compagni qui si struggono per sconfiggere giganti che anziché divorare persone, rubano i loro pranzi a sacco e spuntini.

L’anime inaugura la zona limbo di questa rubrica perché rimane sospeso tra il top e il flop, in una posizione indefinibile. L’idea della parodia, a tratti esilarante, sarebbe stata efficace se non avesse toccato parecchi nervi scoperti della trama originale. Di pessimo gusto le scene che rimarcano scene clou dell’anime reale e vizi e virtù di alcuni protagonisti destinati in realtà a una fine atroce. Per la serie: lo scherzo è bello quando dura poco e se dura è seccatura.

Shingeki è irresistibile quando avvicina personaggi nella realtà animata lontanissimi tra loro, riscalda il cuore nel rivedere chi non c’è più da tempo, ma inevitabilmente profana un tempio sacro di ricordi e sentimenti.

Resta quindi sospeso tra bene e male, perché rivedere Marco è sempre un colpo al cuore.

Voto 6

Ushio e Tora

ushio tora anime 2015 visual

La serie di genere d’azione e avventura è il secondo adattamento animato dell’omonimo manga scritto da Kazuhiro Fujita tra il 1990 e il 1996, prodotto dallo studio MAPPA, scritto da Toshiki Inoue per la regia di Satoshi Nishimura. In Italia è disponibile in streaming gratuito sul canale Yamato Animation.

Protagonista è Ushio Aotsuki. Il giovane vive col padre in un piccolo tempio buddista. Un giorno mentre riordina casa Ushio cade all’interno di una botola che si trova sul pavimento, ritrovandosi in un vecchio sotterraneo all’interno del quale con suo immenso stupore scorge la presenza di una grossa tigre che si scopre essere un demone intrappolato lì da ben cinquecento anni!

Tora, come Ushio ribattezza il demone, è inchiodato da una lancia e il suo risveglio provoca la comparsa di una miriade di demoni. La tigre propone così a Ushio un patto: se lo libererà da quella lancia lui ucciderà tutti gli spiriti che infestano il tempio. Una volta libero, Tora però attacca Ushio che in possesso della lancia si trasforma in un abile e potente guerriero che riesce a domare il demone. Sarà l’inizio di un’avventura che legherà i destini dei due indissolubilmente nella lotta contro un potentissimo nemico.

Fedelissimo al manga questa nuova serie di Ushio e Tora non tradisce le attese dei vecchi fan, conquistandone di nuovi. Storia vecchio stile, personaggi caratterizzati in modo superbo e un legame irresistibile tra i due protagonisti, è uno degli anime più belli della stagione 2015. Commedia, suspense, mistero e violenza dosati alla perfezione Ushio e Tora fa piangere, ridere e riflettere.

Personaggio di purezza e integrità assolute, Ushio è sempre pronto a mettere a repentaglio la propria vita per salvare il prossimo, riuscendo a penetrare la fredda e cinica corazza di un demone. Tora, dal suo canto, assetato di sangue e vendetta pur non ammettendolo mai – celandosi dietro l’eterna scusa che Ushio va protetto perché sarà il suo fiero pasto futuro – segue il giovane come un’ombra, salvandolo più volte e diventando giorno dopo giorno una bestia addomesticata dall’affetto e dalla fiducia.

La prima serie si chiude con una ritrovata armonia dopo una lotta fino all’ultimo respiro contro gli emissari di Hakumen no mono, l’incarnazione stessa della distruzione. La battaglia tuttavia è solo rimandata nella primavera 2016 quando la serie godrà del secondo adattamento animato.

Ce la faranno Ushio e Tora a sconfiggere definitivamente il male? Imperdibile.

Voto 8,5

Articoli Correlati

Nelle intenzioni di Mark Millar Jupiter’s Legacy doveva essere il progetto di punta del suo Millarworld, con la serie TV...

12/08/2022 •

18:00

One Piece ha presentato tantissimi personaggi nel corso degli anni e sicuramente Shanks è quello maggiormente avvolto nel...

12/08/2022 •

14:00

Nelle serie animate Shonen ci sono moltissimi fattori che si devono considerare e ognuno di questi fa in modo di renderla di...

12/08/2022 •

12:00