Capolavori su capolavori…

Il genere degli sparatutto non è mai stato così commercializzato come lo è oggi, anzi in passato non esistevano proprio gli sparatutto, solo platform e videogiochi in 2 dimensioni.

Il genere degli sparatutto nasce con l’avvento di tecnologie in grado di ricreare ambienti virtuali in tre dimensioni, permettendo così una maggiore immersione del videogiocatore, ormai da troppo tempo abituato a saltare in testa a tartarughe, raccogliendo power-up che permettevano al nostro idraulico italiano di fiducia di incenerire i propri nemici…

Alcuni di questi titoli sono dei capolavori assoluti che consigliamo a tutti di giocare almeno una volta per capire quanto il genere degli sparatutto, nonostante gli anni, non abbia perso neanche un pezzo del suo smalto più brillante e accattivante.

In questa classifica assolutamente a titolo personale si andranno ad elencare gli sparatutto in prima persona che hanno segnato il genere per sempre arricchendolo o impoverendolo, a seconda dei punti di vista…

10 Left 4 Dead 2

left-4-dead-2

Nato come una mod su PC di Half Life 2, Valve decise di svilupparla direttamente sfornando nel 2008 il primo Left 4 Dead che ottenne un’ottimo responso sia dalla critica specializzata che dal pubblico, così nel 2009 arriva il seguito Left 4 Dead 2 che migliora sotto tutti i punti di vista il precedente capitolo.

Left 4 Dead 2 è uno sparatutto in prima persona dove in compagnia di 3 amici dovremo sconfiggere orde di zombie famelici e agguerriti attraversando livelli variegati che aprono la strada a diverse strategie, per raggiungere una postazione sicura dove risistemarsi in vista del prossimo ostacolo.

La diversità degli zombie e le loro abilità speciali conferiscono varietà a un gameplay dove il gioco di squadra è fondamentale, per questo Left 4 Dead 2 ancora oggi è tra i più giocati titoli cooperativi su Steam e tra i più amati prodotti di Valve.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui