I 12 Migliori Fumetti Italiani Sottovalutati

1
Tanti piccoli capolavori.

Che cos’è un capolavoro?

Opera di grande eccellenza; propr., la migliore in una serie di opere (di un artista, di un periodo, di una scuola, ecc.).

I gusti sono assolutamente soggettivi come tutti noi sappiamo, ma la grammatica di un medium, in questo caso il fumetto, ci permette di essere un po’ più oggettivi e misurare le creazioni sotto numerosi punti di vista, dalla sceneggiatura ai disegni sino alle trame e sottotrame nonchè all’obiettivo a cui mira ogni opera d’intrattenimento.

In questo caso però non si parla di semplici capolavori bensì di capolavori dimenticati il che non è proprio la stessa identica cosa…

Questa classifica assolutamente a titolo personale intende scovare nell’immenso mercato italiano tutti quei fumetti che per un motivo o per un altro sono capolavori degni di stare vicino ai già citati e osannati titoli di cui abbiamo parlato QUI.

 

12 Fantomax di Bernardi e Catacchio

FANTOMAX001

Luigi Bernardi ci ha lasciato da poco, fu uno dei più coraggiosi fumettisti italiani e il suo Fantomax ne è la prova, (questa è l’edizione economica dell’Editoriale Cosmo), in coppia con Catacchio, altro fumettista italiano, aveva omaggiato il genere dei fumetti neri, da Diabolik a Kriminal e tutti i loro cloni che ebbero notevole fortuna in Italia negli anni ’60 e ’70.

Fantomax è quindi il concentrato più puro del fumetto nero, con personaggi e situazioni dove il male è protagonista assoluto, gli uomini e le loro azioni, nessuna ideologia o religione maschera quella forza che smuove ogni cosa.

FANTASTICO!

telegram_promo_mangaforever_2
Compra: Fantomax

11 Too Much Fantasy on Motherflower di Max Frezzato

MotherflowerITA20

Massimiliano Frezzato e su questo non si discute, e quando annunciò dopo anni un nuovo fumetto, in molti sperarono di ritrovare le stesse incredibili sensazioni e geniali intuizioni che il nostro Frezz aveva inserito nella sua lunga e fortunata serie de “I Custodi del Maser”.

Too Much Fantasy on Motherflower però è qualcosa di più, non solo per le tavole, come sempre incredibili e fatastiche ma anche per tante piccole genialate che rendono questo fumetto unico al mondo.

Per chi ha leto il volume sa cosa succede e perchè è stato scritto e disegnato da Frzzato, una volta raggiunta l’ultima pagina molto probabilmente sarete pieni di gioia (perchè è stupendo) ma anche e soprattutto pieni di rabbia (perchè non ha potuto continuare…).

Il titolo già dice tutto Too Much Fantasy On Motherflower Piccola storia sulla ricerca della felicità interrotta per cause di forza maggiore.

Compra: Too much fantasy on Motherflower

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui