Avengers Serie Oro n. 12 – I Vendicatori della Costa Ovest

Pubblicato il 17 Luglio 2015 alle 15:10

Come nacque la filiale californiana dei Vendicatori? Lo scoprirete in questo numero di Avengers Serie Oro che propone la miniserie che segnò la nascita dei West Coast Avengers, scritta da Roger Stern e disegnata da Bob Hall!

Negli anni ottanta l’editor Jim Shooter ebbe un ruolo rilevante nella storia della Marvel. Malgrado i suoi atteggiamenti dispostici e arroganti che spinsero parecchi autori storici della Casa delle Idee ad andarsene, diede un forte impulso creativo facilitando la nascita di nuovi concetti narrativi e dando spazio a cartoonist del calibro di Frank Miller, Chris Claremont, John Byrne, Walt Simonson e altri che proprio nell’era Shooter realizzarono alcuni dei loro lavori più apprezzati.

Tra essi si deve citare pure Roger Stern, sceneggiatore dallo stile classico, in linea con lo spirito Marvel, e pieno di idee. Shooter lo volle al timone di Amazing Spider-Man e Stern ne elevò il livello qualitativo, riportando la serie agli antichi fasti. E lo stesso avvenne con Avengers. Nelle mani di Stern, il gruppo di supereroi più potente della Marvel fu protagonista di sequenze avvincenti, specialmente quando gli si affiancò il leggendario John Buscema. Fedele alla tradizione dei Vendicatori, Stern mutò costantemente la line-up della squadra, introducendo a sua volta nuovi membri. Le storie non furono forse paragonabili a quelle del mitico Roy Thomas ma erano comunque ottime e il pubblicò mostrò di apprezzarle.

Dal momento che Shooter favoriva, come ho scritto, nuove idee e, considerando che i componenti dei Vendicatori erano moltissimi e perciò era difficile utilizzarli tutti nell’ambito di una sola testata, Stern pensò a una filiale californiana del gruppo. Del resto, i supereroi del Marvel Universe agivano quasi sempre a New York ma cosa sarebbe accaduto se una minaccia si fosse presentata altrove, magari a Los Angeles? C’era bisogno di una squadra di Vendicatori presente sulla Costa Occidentale degli Stati Uniti. Nacque così la miniserie West Coast Avengers che ottenne un buon successo e diede vita a una serie regolare durata diversi anni.

Stern parte da alcune vicende riguardanti il ribelle Occhio di Falco, sposato con la bella Bobbie Morse, alias Mimo. La coppia, per una serie di ragioni, si trova a Los Angeles e varie circostanze provocano la nascita di una squadra formata, oltre che da loro, dall’aggressiva Tigra, da Wonder Man e da Iron Man che in quel periodo era però James Rhodes e non Tony Stark. Possedendo una conoscenza maniacale degli eventi del Marvel Universe, Stern fa parecchi riferimenti ai trascorsi dei personaggi e a ciò che accade in altre serie e imbastisce una story-line dai toni mainstream che coinvolge il tenebroso Shroud e i criminali Blank e Graviton.

I testi di Stern sono curati e nel complesso la storia è divertente ma non paragonabile al lavoro che lo stesso autore stava imbastendo su Avengers e Amazing Spider-Man e più che altro ha un interesse storico. I disegni legnosi e poco accattivanti di Bob Hall, d’altro canto, non rendono il prodotto particolarmente memorabile. Anzi, da questo punto di vista, bisogna ammettere che l’opera lascia proprio a desiderare.

L’albo include inoltre l’episodio tratto dal settimo annual di Iron Man, incentrato su James Rhodes e gli altri Vendicatori della Costa Ovest alle prese con il perfido Karl Malus ed Erik Josten, il Golia malvagio. A scrivere la storia è Bob Harras che in seguito avrebbe svolto un lavoro eccellente con Avengers ma che qui si limita a delineare una vicenda senza infamia e senza lode, coadiuvato da Luke McDonnell, penciler forse persino più anonimo di Bob Hall. Anche in questo caso, l’episodio può forse avere un interesse storico, dal momento che si tratta di una delle prime missioni del gruppo, ma nulla di più.

Malgrado gli inizi non esaltanti, la squadra di Occhio di Falco e soci risultò comunque gradita ai Marvel fan dell’epoca e il comic-book regolare del team fu presto una realtà. Ma non fu mai eccelso, tranne nel momento in cui John Byrne realizzò una sequenza provocatoria e dissacrante che, con il senno di poi, risultò fondamentale per il Marvel Universe e in particolare per il personaggio di Scarlet. E Panini Comics avrebbe fatto meglio a pubblicare quegli episodi. Per concludere, se volete avere qualsiasi cosa riguardante gli Avengers, ecco la proposta che fa per voi. Se cercate la qualità, però, difficilmente la troverete.

Avengers-West-Coast-Vision-Quest

Articoli Correlati

Per decenni, la serie What If… ha permesso a tanti creatori di creare delle svolte audaci alle storie classiche...

29/01/2024 •

17:30

Tra le uscite J-POP Manga del 31 gennaio 2024 troviamo Yorha: Assalto A Pearl Harbor 1 – Una Storia Di Nier: Automata,...

29/01/2024 •

15:30

Tra le uscite manga Star Comics del 30 gennaio 2024 troviamo la nuova serie X6 – Crucisix e il grande classico Aula Alla...

29/01/2024 •

13:00