Quando ho perso la testa – Recensione

Pubblicato il 12 Novembre 2022 alle 16:00

Un albo illustrato consigliato per qualsiasi età e sensibilità. Un piccolo gioiellino che non può mancare nella libreria degli amanti dei libri scritti e illustrati col cuore.

Testi: Matilde Tacchini
Illustrazione: Mercè Gali
Casa Editrice: Kite Edizioni
Genere: Poetico
Fascia di età: dai 6 anni
Pagine:
32 pp.
Formato: 17x24cm, Cartonato
Uscita: Settembre 2022
Prezzo: 16€

Alfredo Paniconi
Alfredo Paniconi
2022-11-12T16:00:42+01:00
Alfredo Paniconi

Un albo illustrato consigliato per qualsiasi età e sensibilità. Un piccolo gioiellino che non può mancare nella libreria degli amanti dei libri scritti e illustrati col cuore. Testi: Matilde Tacchini Illustrazione: Mercè Gali Casa Editrice: Kite Edizioni Genere: Poetico Fascia di età: dai 6 anni Pagine: 32 pp. Formato: 17x24cm, Cartonato Uscita: Settembre 2022 Prezzo: 16€

Ogni anno il mercato dell’editoria per l’infanzia sforna migliaia di libri. Alcuni più belli, altri un po’ meno belli. Poi, ce ne sono alcuni che rientrano nella ristrettissima categoria che si può definire dei piccoli capolavori. Uno di questi è senza dubbio “Quando ho perso la testa”. Libro scritto da Matilde Tacchini, illustrato da Merce Galì e pubblicato da Kite Edizioni nel settembre 2022.

A tutti è capitato per un breve o lungo periodo di aver avuto la sensazione di aver perso la testa. Spesso succede senza che ci si renda conto effettivamente di quando questo accada. È proprio di questo che parla “Quando ho perso la testa”. Un bambino che di punto e in bianco si ritrova senza la sua testolina. Continua a fare tutto quello che aveva fatto fino ad allora, ma ovviamente con qualche difficoltà e smarrimento.

In questo albo ritroviamo quindi tutte le peripezie del bambino ma anche i viaggi che compie la testa intorno al mondo. Sarà solo un evento dolce e fortuito a riportare la testolina del bambino al suo posto. Lì dove dovrebbe essere, o forse no.

Quando ho perso la testa2

Il testo, asciutto e quasi essenziale, è al tempo stesso emotivamente vibrante e vivo. L’autrice, Matilde Tacchini, non eccede in frasi forzatamente poetiche per giocare facile con le emozioni. Bensì accompagna le immagini con carezzevole sapienza e dolcezza. Sembra davvero che il testo sia stato scritto con l’innocenza e la purezza di un bambino, tanto riesce a toccare le corde più profonde e intime del nostro animo.

Le illustrazioni realizzate nella meravigliosa sintesi grafica di Mercè Gali, rendono perfettamente il complesso stato emotivo di spiazzamento, tema centrale del testo. Il tratto spesso e la colorazione molto grafica portano anche ad un perfetto equilibrio tra i momenti buffi e quelli più delicati della storia. L’equilibrio di ogni tavola è esaltata proprio dalla perfetta simbiosi tra il testo e l’immagine. Quasi come se le due cose fossero una sola. Questo è ciò che si trova nei migliori albi illustrati.

Non ci troviamo infatti di fronte ad un libro sdolcinato e pesante. Bensì all’opposto. Una delicatezza leggera che accompagna fino ad arrivare al tenero epilogo. Il tutto reso giocoso e dolce dal perfetto connubio tra testo e immagine. Senza dubbio ci si trova di fronte ad uno di quei piccoli miracoli editoriali nati dall’allineamento perfetto tra tutti gli elementi in gioco.

Un ottimo lavoro è stato anche svolto dal punto di vista della cura editoriale. La Kite Edizioni ci ha sempre abituato ad albi di alto livello e questo non fa certo eccezione. Probabilmente “Quando ho perso la testa” vincerà anche qualche riconoscimento, perché tanta bellezza non può di certo passare inosservata e non essere premiata.

 

Quando ho perso la testa

Conclusione – Quando ho perso la testa

In conclusione questo albo illustrato è tra quei prodotti che vanno ad arricchire la ristretta cerchia di libri preziosi e da avere. Assolutamente consigliato ai bambini dai 6 anni in su. Ma lo è forse ancor di più a tutti quegli adulti che conservano nel loro cuore un animo romantico e anticonvenzionale. Un albo che riesce a catturare grazie alla sua dolcezza e semplicità, perfettamente espresse dai testi e dalle illustrazioni.

In Breve

Testi

9

Illustrazioni

10

Cura Editoriale

9

Sommario

Per tutti coloro che hanno perso la testa e poi l'hanno ritrovata. Ma anche per tutti quelli che la stanno ancora cercando.

9.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Bleach – Thousand-Year Blood War ha concluso la prima tranche di episodi e successivamente è arrivato lo stop come...

27/11/2022 •

15:36

Il sequel di Naruto, Boruto: Naruto Next Generations, è pronto a esplorare nuove storie che gli appassionati non hanno mai letto...

26/11/2022 •

21:00

Il famoso mangaka de L’Attacco dei Giganti, Hajime Isayama, durante l’Anime NYC di quest’anno ha visitato gli...

26/11/2022 •

19:00