Supergirl 3×09 – Reign | Recensione

Loading...
Are you supposed to be the devil?

E’ tempo di midseason finale per Supergirl che arriva a questo appuntamento forte degli ultimi due solidissimi episodi ovvero la prima parte dell’ottimo crossover annuale con le altre serie dell’Arrowverse, Crisis on Earth-X, la nostra recensione qui, e soprattutto quello precedente, il settimo – la nostra recensione qui, che aveva riportato nella serie Mon-El con un rocambolesco twist.

Questo nono episodio, Reign, riparte proprio da qui con Mon-El che spiega come la nave dove erano stati ritrovati lui e Imra provenisse dal futuro e di come lì avesse fondato un gruppo, ispirato dalla stessa Kara, di eroi… la Legione dei Super-eroi! Gli showrunner quindi non tergiversano e sganciano subito un riferimento diretto al gruppo di eroi del DC Universe, peccato che, almeno per il momento, dovremmo accontentarci solo di questa “menzione d’onore”.

L’attenzione infatti viene rivolta alla villain Reign. In quello che viene sagacemente travestito da episodio natalizio infatti maturerà la trasformazione di Sam in Reign con il primo epico scontro con Supergirl.

Bisogna sicuramente registrare come Reign sia il miglior villain finora apparso in Supergirl, e uno dei migliori di tutto l’Arrowverse, anche grazie alla costruzione semplice ma solida del personaggio. Sceneggiatori e showrunner in questo senso recuperano anche le suggestioni del quarto episodio di questa stagione, The Faithful – la nostra recensione qui – in cui Supergirl si confrontava con il fanatismo religioso, infarcendo di suggestioni apocalittiche la venuta sulla Terra della misteriosa Worldkiller, Reign appunto.

Paga quindi la scelta di essersi soffermati a costruire sia il personaggio di Sam – donna in carriera e madre single – sia il rapporto fra Kara e Sam diventato di fatto amiche. La trasformazione di Sam, le cui modalità per ora rimangono avvolte nel mistero, quindi risulta ancor di più “coinvolgente” per lo spettatore.

Nel mezzo ci purtroppo da segnalare qualche passaggio a vuoto: troppa enfasi sul triangolo amoroso fra Mon-El, Kara e Imra – la moglie di Mon-El risvegliatasi con lui dal sonno criogenico della navicella – mentre è davvero difficile inquadrare l’evoluzione di Lena e James Olsen. Ridondante infine la presenza di Morgan Edge, vero oggetto misterioso di questa terza stagione.

Per una buona metà dell’episodio la regia risulta piatta ed il ritmo tutt’altro che fluido trovando l’amalgama solo con l’approssimarsi dello scontro fra Supergirl e Reign. Mentre le tecniche utilizzate per la prima apparizione di Reign recuperano quelle dei più recenti action movie e horror a basso, lo scontro ricalca per struttura ed intensità la battaglia di Smallville vista nel Man of Steel di Zack Snyder strizzando l’occhio, per quello che riguarda alcune coreografie, ai più recenti videogame della serie Injustice.

Reign è senza ombra di dubbio un ottimo episodio e un midseason finale più che soddisfacente. Sfruttando gli elementi disseminati nel corso dei precedenti 8 episodi, 7 se si esclude il crossover di cui fra l’altro non si fa menzione, e sfruttando come da manuale la tecnica del cliffhanger, si chiude il cerchio di questa prima parte della terza stagione il cui bilancio è tutto sommato positivo.

Supergirl quindi si ferma con questo episodio e ci da appuntamento al prossimo 15 gennaio.

Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui
Loading...

COMMENTI