The Tick: il supereroe di Amazon è il Deadpool della tv | Recensione in anteprima

Pubblicato il 24 Agosto 2017 alle 15:00

Una comedy supereroistica che non si prende troppo sul serio e unisce l’autoironia al mystery noir, facendo di questo la sua arma vincente. Un prodotto interessante nel marasma fumettistico televisivo odierno.

Preparatevi ad essere sommersi dalle risate, sta per arrivare su Amazon Prime Video Italia il primo supereroe del servizio streaming, The Tick: invece di fare come il concorrente Netflix e puntare su universo televisivo coeso e iper drammatico, Amazon ha scelto di adattare l’omonimo fumetto del 1986 di Ben Edlund (che ha scritto anche la serie tv), una parodia del classico supereoe dei fumetti che ben si presta ad una comedy. Già vi era stato un adattamento televisivo nel 2001 su FOX con protagonista Patrick Warburton ma aveva avuto vita breve.

Ora Edlund ci riprova e la scelta si rivela vincente perché unisce l’impronta Marvel del “non prendersi troppo sul serio” – portata a un nuovo livello al cinema dai Guardiani della Galassia prima e da Deadpool poi – a un’atmosfera noir e piena di mistero in stile Bored to Death, con continui colpi di scena che man mano uniranno i pezzi del puzzle della storia.

Di Deadpool, The Tick, qui interpretato da Peter Serafinowicz al posto di Warburton (che è produttore esecutivo del serial di Amazon), non prende la parlantina sboccata ma piuttosto l’autoironia verso il mondo dei supereroi e il meta-racconto in generale, con una strizzata d’occhio in particolare a quello Marvel: in questo universo i supereroi esistono e sono tra noi, e tutti ne sono a conoscenza (c’è perfino un database in cui registrarsi, non vi ricorda una certa Civil War?).

E’ tutto una presa in giro fin dalla voce narrante (quella di The Tick) che è tale solo perché parla a voce alta dall’alto dei grattacieli della città, come se avesse un effetto megafono. Nonostante il narratore, il protagonista non è il suddetto supereroe, ma il suo sidekick di turno, la sua “spalla”, Arthur (Griffin Newman): un appassionato di supereroi ora contabile che a 12 anni ha visto il proprio padre morire davanti a lui a causa dello scontro fra il villain The Terror (una vecchia conoscenza dei fan di Preacher, Jackie Earle Haley) e i suoi supereroi preferiti (in testa Superion, interpretato da Brendan Hines). The Terror è creduto morto da tutti da anni, tranne da Arthur, ora cresciuto ma ossessionato da colui che gli ha portato via il genitore.

La cosiddetta “spalla” ha un passato con problemi psichiatrici, su supervisione della sorella paramedico Dot (Valorie Curry, personaggio inventato apposta per la serie tv), perché tutti pensano immagini cospirazioni che non esistono, ma potrebbero anche sbagliarsi. Arthur forse possiede un potere che nemmeno lui conosce, ma col passare degli episodi continua a negare le proprie abilità e a confermare la propria inettitudine a combattere il crimine, nonostante si salvi la pelle ogni volta da situazioni parecchio pericolose.

Del protagonista di Bored to Death, Jonathan Ames, Arthur mantiene l’inettitudine ma se la serie tv di HBO giocava proprio sull’incapacità generale del personaggio di Jason Schwartzman, qui si tratta di abilità semplicemente sopite. Arthur avrà il suo “percorso dell’eroe” in tutte le fasi, dalla negazione alla consapevolezza all’accettazione suo malgrado, e il tifo da parte di The Tick sarà determinante.

Serafinowicz caratterizza un personaggio macchietta ma al tempo stesso iper buono e iper resistente: i proiettili non gli fanno nulla e ha una forza sovrumana, in stile Luke Cage. D’altronde Arthur è la mente e Tick… beh, tutto il resto, come egli stesso si definisce. The Tick è un supereroe sui generis: possiede un costume blu che sembra non togliersi mai (che sia una seconda pelle?), delle ridicole antenne che si riveleranno più importanti di quanto si pensi e una perdita di memoria fino a prima che incontrasse Arthur. Una coincidenza? Sicuramente no.

Nel cast ricorrente del telefilm di Amazon troviamo Michael Cerveris (Fringe, The Good Wife) e Bryan Greenberg (One Tree Hill, October Road, The Mindy Project) e guest star del calibro di Whoopy Goldberg.

La prima stagione di The Tick verrà mandata in onda in due parti da 6 episodi ciascuna, con la versione originale sottotitolata disponibile a partire dal 25 agosto e quella doppiata dal 13 ottobre, in esclusiva su Amazon Prime Video. La seconda parte sarà disponibile a inizio 2018.

Articoli Correlati

C’è un’evidente voglia di ricerca di maggior coerenza in Venom La furia di Carnage il sequel Marvel/Sony in sala dal...

14/10/2021 •

13:32

Le uscite Goen del 29 Ottobre 2021 vedono il debutto di Alice Music Academy, spin-off del celebre Alice Academy. Di seguito tutte...

14/10/2021 •

12:05

One Piece 1000 andrà in onda su Fuji TV il 21 Novembre 2021. Dopo il teaser poster del mese scorso, il sito web ufficiale...

14/10/2021 •

11:23