I 6 Migliori Videogiochi Cancellati e che non vedremo mai (più)

Pubblicato il 3 Settembre 2015 alle 15:00

I giochi più belli a cui non giocheremo mai.

Questo articolo è per ricordare a noi videogiocatori i titoli che non giocheremo mai. Preparate i fazzoletti perchè tra i seguenti titoli troverete videogiochi finiti e conclusi o in stato avanzato di sviluppo a cui i produttori hanno staccato la spina senza motivo alcuno (la motivazione più importante è sempre quella: SOLDI). I titoli non sono in ordine cronologico o di importanza bensì sono quelli per cui la cancellazione fu un fulmine a ciel sereno che, adirò molti videogiocatori, me compreso. Alcuni di essi sono molto famosi e hanno generato un terremoto videoludico di cui si parla ancora oggi mentre altri sono stati abbandonati tanto da giocatori quanto produttori.

Prey 2

Sviluppato da quei geniacci di HumanHead Studios (costola di Raven Software) è il seguito di uno dei più interessanti FPS usciti che prendendo a piene mani da DOOM 3 mescolava sapientemente elementi esterni ai classici sparattutto.Bethesda Softworks dopo aver acquisito idSoftware dichiarò di voler velocizzare i lavori su questo splendido videogioco.Peccato che dopo anni di rinvii sia proprio Bethesda a spiegare che il gioco è stato cancellato perchè “Non era agli standard richiesti”.

HumanHead ha poi detto che il gioco fosse a un buon punto e fu cancellato per fare spazio ad altri titoli, che poi si sono rivelati orribili.

Per la cronaca i giochi usciti al posto di Prey 2 sono Wet, Rogue Warrior, Brink e Hunted: The Demon’s Forge. Dei capolavori proprio…

Questo è il video presentazione del gioco all’E3 2011 che riscosse notevole successo e interesse da parte di pubblico e critica.

Silent Hills

A riesumare dalle ceneri una delle saghe horror più importanti di sempre dovevano esserci Guillermo Del Toro, talentuoso regista messicano, Hideo Kojima, eclettico game designer giapponese (Metal Gear Solid) e Norman Reedus, l’attore che avrebbe prestato il volto nel nuovo gioco.Silent Hills è tornato in grande stile con P.T (Playable Trailer) rilasciato il 12 agosto 2014 che dimostrò le enormi potenzialità del reboot.

Si dice che il prodotto fallì a causa di forti attriti tra Konami e Kojima che venne letteralmente eliminato da ogni suo gioco, anche il suo studio Kojima Productions è stato integrato in Konami e rinominato Konami Los Angeles.

Ancora oggi si parla di questo videogioco e del terremoto videoludico che ha generato.

StarCraft Ghost

Annunciato nel 2002 doveva essere lo sparatutto in terza persona di casa Blizzard che avrebbe dato nuovi prospettive al brand Starcraft.

Ufficialmente cancellato nel 2006 nonostante lo stato avanzato dei lavori e le enormi potenzialità di una piccola rivoluzione in casa Blizzard che ha fatto ritorno di recente agli sparatutto con Overwatch e Heroes of the Storm.

La Blizzard è stata molto criticata per questa politica essendo loro dei maniaci dei dettagli che fanno uscire i loro giochi solo quando sono pronti.

Vi basti sapere che il primo StarCraft uscì nel 1998 mentre il secondo capitolo nel 2010, 12 anni di sviluppo (senza contare gli altri lavori).

Star Wars 1313

Il 30 Ottobre 2012 Walt Disney Company per 4 Miliardi di dollari comprò LucasFilm e così ogni sua proprietà intellettuale tra cui ovviamente LucasArts che ahimè venne chiusa irrimediabilmente il 3 Aprile 2013, uno degli studi più importanti del mondo videoludico ucciso da Disney senza motivo.

Star Wars 1313 fu tra i caduti, forse perchè prometteva una trama matura dove si interpretava un giovane cacciatore di taglie che girovaga con il padre nella zona più oscura di Coruscant, il livello 1313.

Disney voleva sfruttare i brand Lucas per avvicinarli al mondo dei più piccoli, che sia la fine di Star Wars come saga matura, accessibile anche ad un pubblico adulto? E cosa ne sarà delle altre proprietà intellettuali acquisite da Disney? Ci dobbiamo aspettare Darth Vader, Indiana Jones e Spider-Man a cena da Minny e Topolino?

Pirates of the Caribbean Armada of the Damned

Annunciato nel 2009 si prospettava come il gioco che avrebbe dovuto ampliare gli orizzonti di una delle più amate saghe cinematografiche di sempre, cancellato nel 2010 da Disney pochi mesi prima del lancio, lasciando spazio a titoli molto più importanti (Diseny Infinity, Veramente?!?!):

Un action RPG maturo, divertente, frenetico che mischiava God of War e Assassin’s Creed che non vedremo mai.

https://www.youtube.com/watch?v=p9C6DxagIcI

Dirty Harry

Il poliziotto più famoso del cinema avrebbe avuto un videogioco tutto per se, uno sparatutto in terza persona che ci vedeva rincorrere criminali a San Francisco con la 44.Magnum del buon ispettore Callaghan.

Un gioco violento e in linea con lo spirito cinico e disilluso dei film.

Ebbene anche voi come il sottoscritto piangete la scomparsa di questi titoli?

Articoli Correlati

Il 4 maggio 2023, il giorno dedicato all’annuale celebrazione di Star Wars (dovuto all’assonanza tra May, the 4th e...

02/02/2023 •

18:30

Rick e Morty è sicuramente una delle serie più seguite degli ultimi anni, successivamente all’esplosione del prodotto...

02/02/2023 •

17:00

Planet Manga ha annunciato delle novità per quanto riguarda Berserk, successivamente all’uscita della Deluxe Edition e...

02/02/2023 •

15:00