Ogon shukan: la settimana d’oro

Quest'anno, a causa del coronavirus, la "Golden Week" non sarà più la stessa.

0

Nel periodo che va da fine Aprile a inizio Maggio, cade la cosiddetta “Golden Week” ovvero, “settimana d’oro”, durante la quale si concentrano alcune delle più importanti festività del Giappone; essa nella lingua giapponese, è conosciuta anche come “Ogon Shukan” ovvero “settimana d’oro”, oppure come “Ogata renkyu”, ovvero “lunga vacanza” perché è il periodo di festa più lungo di tutto l’anno.

Di norma i giapponesi non hanno l’abitudine di prendersi molte vacanze, ci sono addirittura delle aziende che arrivano ad offrire degli incentivi a chi consuma più giorni feriali; di solito i lavoratori approfittano di questa lunga settimana di festa per fare gite fuori porta, viaggi e per passare del tempo con i propri familiari, però purtroppo quest’anno a causa del coronavirus covid-19 ciò non sarà possibile.

Ma perché questa festività è conosciuta proprio come “Golden Week”?

Nel 1951 uscì nei cinema il film “Jiyuu Gakkou”, che durante questa settimana, incassò molto di più che in altre occasioni importanti come il capodanno; il consigliere delegato della Daiei Films soprannominò questa settimana “golden week”, il cui termine richiama l’espressione tipica del gergo radiofonico “golden time”, che stava ad indicare il periodo con il maggior numero di radioascoltatori.

In Giappone, durante la “Golden week”, le strade sono super affollate

La settimana d’oro inizia il 29 Aprile e finisce il 5 Maggio:

  • Il 29 Aprile si festeggia lo “Showa no hi” ovvero “il giorno di Showa”. In origine, in questa data si celebravano il compleanno dell’imperatore Hirohito, nato nel 1901 e morto nel 1989, e la sua passione per la natura; dopo la morte di quest’ultimo, tale festa fu abolita e fu reintrodotta nel 2007 sotto un’altra veste: essa fu istituita affinché anche le generazioni future possano riflettere su tutti gli accadimenti del periodo Showa, come l’ascesa del fascismo, la seconda guerra mondiale e il difficile dopoguerra che ha dovuto affrontare il Giappone prima di diventare una delle principali potenze mondiali;
  • Il 3 Maggio ricorre il “Kenpo Kinenbi”, conosciuta anche come “Constitution Memorial Day” ovvero “il giorno della costituzione”; in questa giornata si festeggia l’anniversario della promulgazione della nuova costituzione giapponese dopo la seconda guerra mondiale, avvenuta il 3 maggio 1947;
  • Il 4 Maggio si celebra il “Midori no hi” ovvero, “la festa del verde”, una giornata dedicata all’importanza della natura e della tutela dell’ambiente; essa è stata istituita già nel periodo Showa perché l’imperatore Hirohito amava la natura, e fino al 2006 veniva festeggiata il 29 Aprile;
  • Il 5 Maggio è il “Kodomo no hi” ovvero, “la festa dei bambini” una giornata tutta dedicata ai bambini e alle preghiere, affinché essi crescano forti e in salute. 

    Tipiche decorazioni giapponesi del “kodomo no hi”

Tra tutte le feste della “settimana d’oro” questa è l’unica con una lunga tradizione alle spalle; prima di essere istituita nel 1948, essa veniva celebrata già più di 1500 anni fa ed era conosciuta con il nome di “Tengo no Sekku” ovvero, “il giorno del ragazzo”.

Una tradizione tipica di questa festa è quella di appendere a delle aste alcune decorazioni a forma di carpe, perché nella cultura giapponese esse simboleggiano una vita felice e di successo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui