Coronavirus: sospesa la distribuzione dei fumetti negli USA

0

La pandemia globale sta purtroppo causando lo stop di moltissime compagnie, un elenco a cui, per ovvi motivi, si aggiungono di giorno in giorno sempre più nomi. Questo è il caso di Diamond Comic Distributors, il più grande distributore di fumetti negli USA, che ha deciso di bloccare tutte le spedizioni di materiale cartaceo, figure e merchandise in generale fino a data da destinarsi.

A confermarlo ufficialmente è Steve Geppi, ovvero il presidente e fondatore della compagnia, specificando che tutte le uscite previste per aprile e oltre non saranno distribuite nei negozi al dettaglio del Nord America.

Giganti come Marvel, DC, Image, Dark Horse, Dynamite, Boom! e molti altri editori si affidano a Diamond Comic Distributors come distributore in esclusiva per le fumetterie, ciò significa che, se si ferma Diamond, si ferma l’intera editoria dei comics USA.

Le varie case editrici stanno al momento valutando se sia il caso o meno di pubblicare i nuovi numeri delle proprie serie prima in digitale e poi in un secondo momento in versione cartacea, ovvero quando il pericolo sarà cessato e l’intera macchina organizzativa e produttiva potrà tornare a lavorare a pieno regime.

L’emergenza Coronavirus ha di fatto già causato enormi danni economici all’intero settore, gettando nel caos e nell’incertezza tanto gli editori quanto le fumetterie. Tra le altre cose è stato posticipato a una generica data estiva anche il Free Comic Book Day, che in genere (negli Stati Uniti) viene organizzato il primo sabato di maggio.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST