Junji Ito ha concluso Travelogue of the Succubus

La serie dell'autore di Uzumaki e Tomie era in corso dal 2018.

Sabato 10 Agosto 2019 le pagine del numero 9 della rivista Nemuki Plus della casa editrice Asahi Shinbunsha ha pubblicato il capitolo conclusivo del manga Travelogue of the Succubus (Muma no Kiko, Diario di Viaggio della Succuba) del maestro dell’horror Junji Ito.

Travelogue of the Succubus, lanciato su Nemuki Plus nel mese di Agosto 2018, prende il via quando una donna di nome Kyoko Byakuya che si imbatte in un filo dorato misterioso su un sentiero di montagna; incontra un uomo altrettanto misterioso e lo segue fino a  Kiyokamimura, un villaggio coperto da fili dorati che vengono adorati con il nome di  Amagamisama.

In Italia le opere del maestro Ito sono pubblicate principalmente da Edizioni Star Comics (Uzumaki, Gyo, Remina, etc.) e J-POP (Tomie, Brivido e altre storie, etc.); di seguito alcune delle ultime novità annunciate:

JUNJI ITO’S BEST OF BEST SHORT STORIES COLLECTION
di Junji Ito
Edizioni Star Comics, Volume unico, Dicembre, fuori collana, in fumetteria, libreria e Amazon.

Pregiatissimo volume unico di grande formato che raccoglie tutte le storie brevi realizzate dal mestro Junji Ito per l’editore giapponese Shogakukan, diverse delle quali totalmente inedite in Italia, più una storia realizzata appositamente per l’occasione.
Un oggetto elegante e raffinato corredato da splendide pagine a colori – fra cui l’illustrazione che il maestro ha realizzato in occasione dell’evento “Masters Of Horror” a Lucca Comics & Games 2018. Include la celebre storia autobiografica che Ito ha dedicato al maestro Kazuo Umezz!

Junji Ito Collection: Labirinto, Rovina e Circo
di Junji Ito
J-POP
Continua la serie di antologie dedicate al più noto esponente del manga horror, Junji Ito! Con tre volumi ricchi di racconti terrificanti e sorprendenti che soddisferanno gli appassionati di qualsiasi tipo di orrore: dal body-horror al terrore cosmico, da antiche maledizioni a maniaci omicidi inarrestabili, storia dopo storia Ito si conferma un maestro che alla quantità di pagine prodotte unisce a una qualità fuori scala.

COMMENTA IL POST