Improvvisa e inaspettata, dopo un solo episodio è arrivata la chiusura di Swamp Thing da parte di DC Universe e, come spesso accade, i fan si sono subito mobilitati per salvare la serie: su Twitter infatti, è cominciato a spopolare l’hashtag #SaveSwampThing, diventato subito un trend. La speranza è quella che, qualora fosse confermata la cancellazione, la serie possa sbarcare su un’altra rete, un po’ come successo con Lucifer (“salvato” da Netflix).

Nel frattempo, sono stati smentiti i problemi economici dietro la cancellazione, sulla quale hanno piuttosto influiti non meglio specificati problemi sul set dei quali, evidentemente, non è al corrente James Wan: il produttore, sul suo profilo Instagram, ha mostrato la sua perplessità riguardo la decisione.

“Non so sinceramente perché Swamp Thing sia stato cancellato, ma posso dire che tutto il cast, la troupe e il team di produzione hanno messo il cuore per la realizzazione di questa serie. Sono davvero orgoglioso del duro lavoro di tutti. Guardate tutti i restanti episodi della stagione, Swampy se lo merita”.

Sfruttando il detto “non tutti i mali vengono per nuocere” però, questa spiacevole situazione potrebbe aprire le porte ad uno scenario forse molto più entusiasmante: quello di un crossover con Constantine.

Come sappiamo, l’indagatore dell’occulto interpretato da Matt Ryan è tornato protagonista (dopo la cancellazione della sua serie) nell’Arrowverse The CW in Legends of Tomorrow e, proprio il network, potrebbe decidere di “salvare” Swamp Thing e di aggiungere, a questa, proprio la presenza di Constantine. D’altronde, la figura del personaggio, nei fumetti, è legata a quella di Swamp Thing e le possibilità narrative sarebbero molto ricche. In tempi non sospetti, circa un anno fa, lo stesso Ryan auspicava un  ricongiungimento di Constantine con Swamp Thing: “Constantine è nato con Swamp Thing, deve per forza essere nella sua serie. E spero possa farlo interpretato da me” le parole dell’attore al Wizard World di Cleveland.

Lo scenario descritto resta, visti i tempi precoci, nel campo delle ipotesi, ma visto la base ormai consolidata di fan DC presso The CW e il prossimo rinnovarsi dell’Arrowverse (che come sappiamo, dopo l’ottava stagione, vedrà la fine di Arrow) siamo sicuri verrà considerato dal network.

Questa la sinossi della serie:

“Quando la ricercatrice del CDC Abby Arcane torna nella sua casa d’infanzia a Houma, in Louisiana, per indagare su un virus mortale emanato dalla palude, sviluppa un sorprendente legame con lo scienziato Alec Holland scoprendo presto come il luogo nasconda misteri terrificanti. Inspiegabili e raccapriccianti orrori emergono dalla torbida fanghiglia della palude, e  nessuno è più al sicuro”.

 

La programmazione per la prima stagione continuerà comunque, con DC Universe che trasmetterà i restanti episodi.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui