Tite Kubo parla del suo nuovo progetto e della sua vita dopo Bleach

Pubblicato il 26 Febbraio 2018 alle 12:00

Uno sguardo alla vita di Tite Kubo dopo 2 anni dalla conclusione di Bleach.

Venerdì scorso, come ospite speciale del programma giapponese “Arichatto ww”, trasmesso sulla piattaforma online di Fuji TV, Tite Kubo, il famoso autore di Bleach, ha tenuto una breve intervista e nel corso dello spettacolo era anche presente il suo nono editor, il signor Murakoshi, il quale ha ottenuto questo ruolo alla conclusione di Bleach (avvenuta nel 2016).

Nel corso dello spettacolo, Tite Kubo ha parlato della sua vita dopo la serializzazione settimanale di Bleach (il periodo tra la fine del 2016 e gli inizi del 2018) e dopo aver conservato gli attrezzi da disegno, l’autore è stato in vacanza e ha deciso non pensare alla sua prossima opera. L’autore ha trascorso le mattine in tranquillità e ha anche ammesso che gli è molto piaciuto potersi rilassare e dedicare anche ai videogiochi.

L’autore si gode al massimo ogni giorno e ha anche dichiarato, inoltre, che soli due anni di pausa non gli sono sufficienti, anzi ha anche pensato di riposarsi per quindici anni, ovvero gli stessi anni che ha impiegato per realizzare Bleach. In questo ultimo punto, in particolare, Kubo si è riferito a Riichiro Inagaki il quale dopo aver lavorato per 7 anni alla sceneggiatura di Eyeshield 21 (disegnato da Yusuke Murata) si è concesso di lusso di star fermo, appunto, per 7 anni.

Inagaki al momento è al lavoro sulla sceneggiatura di Dr. Stone, il manga disegnato da Boichi su Weekly Shonen Jump.

L’autore ha anche ammesso che nel corso degli ultimi cinque anni di serializzazione di Bleach il suo corpo era come “a brandelli”, ma adesso, con l’opera passata agli archivi e con il riposo, è in ottima forma e quindi è pronto a pensare al da farsi.

E a proposito di pensare al da farsi, come sappiamo, per celebrare il 50° anniversario di Weekly Shonen Jump Tite Kubo pubblicherà un suo nuovo lavoro manga in formato di episodio autoconclusivo (one-shot). In merito al one-shot, nel corso dell’intervista, l’autore ha dichiarato che i lavori procedono bene anche se non c’è ancora una data precisa che ne sancirà il completamento, ma sa di cosa narrerà la storia.

In più, Kubo, sempre in merito all’episodio autoconclusivo, crede che molto probabilmente ci sono poche possibilità che da questo lavoro ne possa trarre una nuova serie regolare.

In occasione dell’intervista, l’autore ha disegnato un Ichigo Kurosaki per salutare il programma che lo ha ospitato. In questa gallery, ecco la rappresentazione e delle foto che ritraggono l’autore assieme all’editor Murakoshi:

Ricordiamo che il 20 luglio 2018 uscirà in Giappone il lungometraggio live action con attori giapponesi in carne ed ossa di Bleach. Il film, diretto da Shinsuke Sato, è ispirato al primo arco narrativo scritto e disegnato da Tite Kubo. Di seguito, riportiamo nuovamente il recente trailer:

Tite Kubo ha lanciato Bleach nel 2001 su Weekly Shonen Jump (Shueisha) e si è concluso il 22 Agosto 2016. Il manga ha collezionato 686 capitoli i quali sono stati raccolti in 74 tankobon. Inoltre, il manga ha ispirato una serie animata trasmessa su TV Tokyo, romanzi, videogiochi, speciali animati, lungometraggi, merchandising e anche un film in live-action il quale arriverà il 20 luglio 2018. Cliccate qui per il primo teaser.

E’ in corso la pubblicazione di una serie di novel basata sul franchise, intitolata “Bleach: Can’t Fear Your Own World“. La serie è scritta da Ryohgo Narita ed illustrata da Tite Kubo stesso (qui i dettagli).

In Italia invece, il manga è stato interamente pubblicato edito da Planet Manga.

Fonte: MM

Articoli Correlati

Mentre è finalmente approdata su Netflix Strappare lungo i bordi la prima serie animata di Zerocalcare (leggete qui la nostra...

17/11/2021 •

15:10

Le voci di corridoio riportate ad inizio anno che indicavano una nuova serie originale sul maghetto più famoso del grande...

17/11/2021 •

13:17

Mai giudicare un libro dalla copertina, ma anche una serie spesso solo dai primi episodi, soprattutto se pensata per una...

17/11/2021 •

12:49