Masashi Kishimoto è l’editor e supervisore di Boruto: Naruto Next Generations.

A partire da oggi 2 novembre 2017 è disponibile in Italia il 1° volume di Boruto: Naruto Next Generations il quale, sebbene è il sequel manga diretto di Naruto, non è disegnato e scritto direttamente dal creatore del franchise Masashi Kishimoto.

Infatti, l’opera, cominciata in Giappone su Weekly Shonen Jump a maggio 2016, è disegnata da Mikio Ikemoto e scritta da Ukyo Kodachi. Recentemente abbiamo scritto un articolo per identificare i due autori ed è emerso che con Naruto hanno molto a che vedere (qui i dettagli).

Parlando del disegnatore del manga, Mikio Ikemoto, è conosciuto per essere il responsabile di tutti gli assistenti di Masashi Kishimoto quando era serializzato Naruto e ha ricoperto il ruolo di assistente per Kishimoto dall’inizio sino alla fine, per quindici anni. Ha visto nascere, crescere e concludersi una delle opere più famose e redditizie al mondo tanto da meritarsi la completa fiducia e approvazione di Masashi Kishimoto il quale ha permesso ad Ikemoto di realizzare i design dei costumi di Haku, Zabuza e del Terzo Hokage.

Ma c’è di più. Nella sezione dei commenti degli autori, nel 1° volume in edizione italiane, Mikio Ikemoto ha voluto esprimere un pensiero per celebrare il suo importante traguardo di disegnare l’opera che prima controllava completamente Kishimoto e anche un retroscena ai tempi della serializzazione di Naruto. Ecco cosa ha dichiarato Ikemoto:

Durante la serializzazione di Naruto il signor Kishimoto mi ha spesso detto: “Manca poco alla data di consegna e sono stanco di lavorare su questa vignetta. Mikio, pensaci tu”. All’inizio mi faceva disegnare i passanti, la gente che affolla un’arena, i personaggi secondari. In seguito, dicendo che ero l’unico su cui poteva contare, mi ha affidato le copie di Naruto e i personaggi principali di una certa dimensione. Infine mi ha permesso di disegnare un intero volume. Sono onorato!“.

Per Kishimoto non poteva esserci successore migliore che Ikemoto. Sicuramente trai due il tratto e lo stile grafico è nettamente diverso, tanto che al debutto si notava il grande divario. Tuttavia, nelle ultime pubblicazioni giapponesi, Ikemoto sta gradualmente avvicinandosi allo stile del manga Naruto.

Anche Kodachi, sceneggiatore del film e del romanzo di Boruto: Naruto the Movie, ha espresso il suo commento dichiarando che è sempre stato un appassionato di ninja fin da bambino e ha creato giochi da ruolo popolati da questi guerrieri. Infine, per il suo contributo alle sceneggiature ai film e romanzi di Naruto, Shueisha lo ha confermato per la sceneggiatura del manga di Boruto ed è felice di trasmettere concetti e storie che Kishimoto ha creato.

Boruto, figlio di Naruto e Hinata, cerca disperatamente di attirare l’attenzione del padre, impegnatissimo per via del suo ruolo di Hokage. Ribelle e insoddisfatto, diverrà discepolo di Sasuke. L’insolita coppia, nonostante il periodo di pace, dovrà affrontare una minaccia immane…

BORUTO: Naruto Next Generations è disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 17 capitoli, e i primi 11 sono raccolti in 3 volumi. Il arriva dal 2 novembre.

Tre romanzi sono basati sul franchise di Boruto: Naruto Next Generations. Il primo è disponibile in Giappone dal 2 maggio; il secondo, invece, dal 4 luglio; il terzo è disponibile dal 4 settembre; il  arriva dal 2 novembre 2017.

La serie animata omonima, prodotta da Studio Pierrot, è in corso d’opera dal 5 aprile 2017 e attualmente sono stati trasmessi 31 episodi su TV Tokyo.

telegra_promo_mangaforever_2