Il regno dei morti n. 1 – Recensione

Pubblicato il 16 Maggio 2013 alle 11:00

Il trio Marsiglia, Monteleone e Belfiore realizza un albo che, a dispetto delle poche pagine, sa accattivare ed entusiasmare il lettore.

Il regno dei morti #1

Autori: Stefano Marsiglia, Michele Monteleone (testi) e Mauro Belfiore (disegni).

Casa Editrice: Villain Comics.

Provenienza: Italia.

Genere: horror-survival.

Prezzo: 2,50 Euro.

Data di pubblicazione: 2013


“Il regno dei morti”, fumetto scritto da Stefano Marsiglia e Michele Monteleone e disegnato da Mauro Belfiore, è una storia in tre parti edita da Villain Comics.

Si tratta di un lavoro riconducibile al genere dell’horror-survival, che fonde elementi tradizionali e innovativi, citazioni testuali e grafiche, nuove trovate narrative ed espedienti sempreverdi.

il regno dei morti 1 1

Il risultato è un primo albo che si divora in un batter d’occhio, e non certo per l’esiguo numero di pagine, appena 24. Ciò che rende l’albo inaugurale della triade de “Il regno dei morti” una lettura meritevole è l’atmosfera che grava tra le tavole e che sa coinvolgere e appassionare chi legge.

Vampiri, uomini e zombie. In un contesto post apocalittico queste tre razze si scontrano per la supremazia, o peggio ancora per la sopravvivenza. Nessuno sembra passarsela troppo bene, con i vampiri costretti a proteggere gli umani dall’estinzione e questi ultimi obbligati a far da bestie da allevamento.

Diritto di nascita

Scappare non è il caso, con le terre fuori dai domini dei vampiri infestate da innumerevoli e terribili zombie. Ciononostante Kurt e Lena, la sua donna, ci provano, sebbene (o proprio perché) questa sia incinta. Ci provano per ben due volte, con esiti diversi, ma in entrambi i casi drammatici.

il regno dei morti 1 2

E l’opera di Marsiglia, Monteleone e Belfiore sa essere ora drammatica ora inquietante, toccando anche la critica sociale e il divertimento nero. Un bel mix, insomma, che non urta affatto o disorienta, tutt’altro.

il regno dei morti 1 3

La prova alle matite di Mauro Belfiore è notevole, per stile e incisività, e impreziosisce ancor più i testi, costantemente capaci di coinvolgere il lettore, mescolando sapientemente orrore e avventura. Da sottolineare, infine, anche la trovata ben riuscita di caratterizzare graficamente alcuni personaggi con le fattezze delle celebrità del grande schermo. Insomma, si legge quest’albo e subito si chiede a gran voce il secondo.


Voto: 7,5

Articoli Correlati

Il debutto nell’anime di Chainsaw Man è sicuramente l’evento più atteso dell’anno. In merito a questo, tutti...

09/08/2022 •

20:00

One-Punch Man ha finalmente concluso l’incredibile epopea dedicata a Garou e Saitama, con il nuovo capitolo che ha mostrato...

09/08/2022 •

18:00

Kaiju No. 8 è un altro dei manga popolari che sta per ricevere un adattamento anime, annunciato pochi giorni fa dalla stessa...

09/08/2022 •

16:10