Novità su Generation Hope della Marvel dal Comic-Con

Pubblicato il 25 Luglio 2010 alle 11:12

Dal Comic-Con continuano ad arrivare nuove notizie su Generation Hope, serie già annunciata nella sezione dell’evento dedicata agli X-Men; di cui abbiamo ampiamente parlato sulle pagine di MangaForever.

Ai testi vedremo Kieron Gillen, mentre non è stato ancora dichiarato chi si occuperà dei disegni. Il cast dei personaggi sarà composto da cinque nuovi mutanti tra i 14 e i 19 anni; arrivati da ogni angolo del mondo. Più precisamente sembra che i luoghi di provenienza saranno Messico, Canada, Nigeria, Ucraina e Giappone, stando agli eventi accaduti in X-Men Second Coming. Gillen ha affermato di voler creare un cast internazionale, nel quale ogni personaggio possa contribuire con la sua personale visione del mondo.”I poteri di questi nuovi mutanti saranno assolutamente puri. Io e Matt Fraction abbiamo speso molto tempo lavorando su una nuova visione e reintepretazione dei poteri tradizionali, per renderli più interessanti e più pregni di drammaticità.”

I cinque giovani mutanti, nel corso della storia, si troveranno spesso ad aver bisogno di aiuto per cercare di gestire al meglio le loro potenzialità, ma la misteriosa natura della mutazione e le particolari situazioni nelle quali si verranno a trovare, faranno di Generation Hope un’opera del tutto diversa.”La storia si incentrerà molto sull’approfondimento caratteriale dei personaggi” ha continuato Gillen “Quando ho iniziato a parlare con Matt dell’impronta che volevo dare al progetto, ci siamo immediatamente trovati d’accordo. Il personaggio Ucraino, in particolare, sarà una vera forza della natura.”

Naturalmente il cast dell’opera non sarà composto esclusivamente da questi nuovi elementi, ma da tutta la schiera degli X-Men, che vedremo spesso in ruoli di supporto, ad esclusione di Hope; che ricoprirà un ruolo centrale nel corso della storia.”Hope è un personaggio del quale si può scrivere davvero molto. É vittima di numerosi conflitti ed è davvero molto arrabbiata.” Quando il primo numero uscirà nei negozi, conosceremo solo quattro dei cinque personaggi principali.Il quinto ed ultimo verrà presentato in seguito.

L’autore ha voluto introdurre nell’opera il concetto del cambio generazionale, riflettendo sul fatto che da circa cinque anni non si vedevano nuovi mutanti.”Questi nuovi personaggi non entreranno immediatamente a far parte della grande famiglia degli X-Men, anzi, inizialmente ne saranno piuttosto lontani.” ha proseguito Gillen. Riguardo alla tipologia delle storie, sembra che le prime saranno incentrate maggiormente sull’azione e sulla potenza visiva, mentre le successive saranno più intime e maggiormente dedicate allo sviluppo della psicologia e del carattere dei vari personaggi. Stando a quanto affermato dall’autore, sembra che uno dei cinque mutanti sarà un vero e proprio nichilista e che nel corso dell’opera verrà dato un ampio spazio a tutto ciò che riguarda il concetto di “futuro”. Sembra che la serie sarà relativamente longeva: Gillen ha infatti affermato di avere “materiale per creare tre anni di storie” anche se, tra quelle scritte finora, sembra che non tutte siano allo stesso livello. A detta dell’autore, infatti, le storie realmente valide sono circa la metà, affermazione presa come esempio da Gillian stesso per dire che “quando fuoriesce una quantità così grande di idee, indipendentemente dalla qualità di ognuna, è comunque un buon segno.”

Non si hanno ancora notizie su una eventuale data di uscita per Generation Hope, ma appena ci saranno novità, saremo i primi a comunicarvele.

Articoli Correlati

Zerocalcare arriva su Netflix con la sua serie animata Strappare lungo i bordi. Dopo l’annuncio di quasi un anno fa,...

08/10/2021 •

12:37

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU MY HERO ACADEMIA 329. Il capitolo inizia con All For One seduto su un trono e...

08/10/2021 •

12:16

Shenmue, la serie di videogiochi di Yu Suzuki, ha un anime in lavorazione come abbiamo avuto modo di riportarvi. La serie...

08/10/2021 •

10:28