La quarta settimana del mese di aprile porterà in edicola cinque albi della Bonelli, tra cui l’atteso Dylan Dog Color Fest.

La settimana Bonelli comincia alla grande con il 10° Dylan Dog Color Fest, in edicola da martedì 23 aprile. “Addio, Groucho”, “La banda maculata”, “I giorni oscuri”, “Doppia identità”: ecco i titoli delle quattro storie che compongono il volume della collana semestrale, dedicata questa volta al tema dell’altroquando.

Gli autori sono nell’ordine Bilotta, Serra, Caccivio e Gualdoni (soggetto e sceneggiatura) e Martinello, Bignamini, Raul & Gianluca Cestaro e Raimondo (disegni). La copertina è affidata a De Cubellis.

Venerdì 26 aprile sarà in edicola Saguaro, che con “Uccidere il testimone” raggiunge l’uscita numero 12. Con soggetto e sceneggiatura di Bruno Enna e disegni di Luigi Siniscalchi, l’albo racconta del tentativo di far morire Miguel Aguilar.

Noah Folsom in vista dell’inizio del processo a suo carico diffonde tra i malavitosi l’ordine di uccidere il testimone. Saguaro e Kai sono incaricati di scortare il giovane e così si ritrovano ad affrontare delinquenti e assassini di ogni specie.

“La fuggitiva”, albo numero 320 di Dylan Dog, sarà diffuso a partire da sabato 27. Scritto da Giovanni Di Gregorio e disegnato da Maurizio Di Vincenzo, l’albo racconta della richiesta di una giovane paziente del manicomio di Harlech di essere uccisa dall’Indagatore dell’Incubo perché convinta di essere un pericoloso mostro assassino. Quando l’Old Boy rifiuta, la ragazza fugge, perdendosi tra due mondi e costringendo il Nostro ad una pericolosa caccia “sdoppiata”.

Saranno due le ristampe della settimana Bonelli, entrambe dedicate a Tex. Si comincia con “Guerra nel deserto”, riportata in edicola da TuttoTex mercoledì 24 aprile. Sui pacifici Mescaleros sta per abbattersi l’ingiusta rappresaglia dell’esercito a stelle e strisce. Sono stati infatti i ribelli di Kayta a macchiarsi del massacro della pattuglia di perlustrazione proveniente da Fort Buffalo, e non loro.

Tex, che è riuscito a strappare Carson dalle mani degli Apaches guidati da Kayta, deve mettere sull’avviso la gente, ma sulla sua testa pende un’accusa d’omicidio e il ranger ha promesso che non tenterà la fuga. Firmato dal duo Nizzi-Repetto, l’albo uscì originariamente nel novembre del 2002.

Dal 26 aprile di nuovo in edicola “L’uomo di Baltimora” con soggetto e sceneggiatura di Tito Faraci e disegni di Giovanni Bruzzo. L’albo numero 591 della serie regolare, uscito per la prima volta nel gennaio del 2010 e ripubblicato ora dalla collana Tex Tre stelle, racconta di come Tex e il figlio Kit si imbattano in uno strano personaggio, Lord William Hodson, proveniente da Baltimora ma appartenente ad una nobile famiglia inglese.

Si tratta di uno scrittore che non vuol lasciarsi sfuggire un eroe come Tex, che però dal canto suo non ha intenzione di avere uno straniero alle calcagna. A complicare la situazione un gruppo di sanguinari banditi e uno sceriffo con un passato da riscattare.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui